Si è celebrata venerdì scorso, dinanzi al giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Trani, l'udienza di convalida

Rapina al fruttivendolo, arresti convalidati. I 4 indagati in carcere a Lecce

«Il gip, accogliendo le questioni sollevate dalla difesa degli indagati L.B., R.D. e M.P., ha assorbito il reato di tentata estorsione in quello di rapina ed eliminato l'aggravante della privata dimora» spiega il difensore

Cronaca
Corato domenica 28 novembre 2021
di La Redazione
Retata dei Carabinieri nel centro storico
Retata dei Carabinieri nel centro storico © n.c.

Si è celebrata venerdì scorso, dinanzi al giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Trani, l'udienza di convalida di arresto dei quattro indagati per la rapina messa a segno mercoledì scorso ai danni di un fruttivendolo. Secondo la ricostruzione degli organi inquirenti, erano passate da poco le 8 quando tre soggetti, di cui uno armato di pistola, si sono presentati nel suo negozio di frutta e verdura del centro cittadino per chiedergli, sotto la minaccia dell’arma, del denaro da corrispondere con periodicità, mentre un quarto complice li aspettava in macchina. Alla ferma reazione del titolare, i tre non si sono fatti scrupolo a colpirlo con il calcio della pistola alla testa e a sottrargli la somma di 20 euro e il cellulare, per poi darsi alla fuga, con l’auto guidata dal complice.    

Per tali fatti, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, ha chiesto al gip la convalida dell'arresto dei quattro soggetti L.B, R.D. e M.P. (tutti difesi dall'avvocato Fabio Bisceglie) e F.M. (difeso dall'avvocato Gerardo Matera) con contestuale applicazione della misura cautelare in carcere, con le accuse di lesioni personali, rapina e tentativo di estorsione, condotte aggravante per essere avvenuta in uno dei luoghi di privata dimora. «All'esito dell'udienza camerale - spiega l'avvocato Bisceglie - il giudice ha convalidato l'arresto e ha applicato nei confronti dei quattro indagati la custodia cautelare nel carcere di Lecce. Il gip, accogliendo le questioni sollevate dalla difesa degli indagati L.B., R.D. e M.P., ha assorbito il reato di tentata estorsione in quello di rapina ed eliminato l'aggravante della privata dimora».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Ss ha scritto il 28 novembre 2021 alle 21:51 :

    Bhe’ con un reato di estorsione....qualche anno lo beccano. Rispondi a Ss

  • Cittadino ha scritto il 28 novembre 2021 alle 16:08 :

    Giustizia italiana assurda.. Rispondi a Cittadino

  • nerdrum ha scritto il 28 novembre 2021 alle 15:55 :

    se ridevano, quando se li sono portati via, un motivo c'era. un buon avvocato e tutto finirà a tarallucci e vino. Rispondi a nerdrum

  • Victor ha scritto il 28 novembre 2021 alle 15:36 :

    Mamma mia, tutti forcaioli. Se dipendeva da questa brava gente,li dovevano rinchiudere al Rikers Island... Rispondi a Victor

    Aldo ha scritto il 28 novembre 2021 alle 21:11 :

    Fate ridere voi e tutti quelli ke giustificano questi signori e loro azioni... Ma se venissero nel tuo orticello a romperti gli ortaggi... Rispondi a Aldo

    Antonio Caputo ha scritto il 28 novembre 2021 alle 18:21 :

    Perche' non li portiamo a casa tua e ci pensi tu a redimerli?? Rispondi a Antonio Caputo

  • Onesto ha scritto il 28 novembre 2021 alle 14:01 :

    Ecco perché la gente nn denuncia...xké la legge e dalla parte della mala gente....e nn di chi lavora onestamente.....ci voleva il porto d'armi a tutti i negozianti x farsi legittima difesa.....solo così i ladri dovevano pensare due volte prima di agire .....(o cavolo qui possiamo rimanerci la pelle..) Rispondi a Onesto

    Gigi Gusto ha scritto il 28 novembre 2021 alle 16:01 :

    Io ad uno che scrive in italiano come fai tu, non lascerei nemmeno scoppiare un minicicciolo, figuriamoci il porto d'armi Rispondi a Gigi Gusto

    Aldo ha scritto il 28 novembre 2021 alle 21:19 :

    Sì, per difendersi dai criminali bisogna parlare correttamente l'italiano affinché in caso di difesa gli stessi possano capire le intenzioni della vittima, altrimenti se non si parla bene litagliano chissà che cosa possono capire i malviventi... e soprattutto scandurre le parole senza la nostra cadenza meridionale... Angora sono stranieri e allora è peggio assaje se non capiscono.... Rispondi a Aldo

    Straniera ha scritto il 29 novembre 2021 alle 07:34 :

    La ringrazio per l'interessamento, sig. Aldo. Ma anziché ergersi a paladino dell'ignoranza, si preoccupi invece di esortare alcuni suoi connazionali ad imparare la propria lingua madre. Dovrebbe essere vostra premura. Cari saluti, una straniera.

    Gigi Gusto ha scritto il 29 novembre 2021 alle 06:41 :

    E ti pareva che il premio Nobel non doveva mettere in mezzo gli stranieri? Ahahah! Un pochino vi brucia perché i fenomeni in questione sono coratini DOP? Voi volete mettere fine alle violenze e alla delinquenza armando qualsiasi buzzurro. Mi sentirei sicurissimo a sapere che un Catáll qualsiasi se ne va in giro con un revolver nella fondina. Fortunatamente voi forcaioli e piagnoni contate tantissimo solo su internet e sui social, dove regnano caos e ignoranza, molto meno nella vita reale.

  • Presidente ha scritto il 28 novembre 2021 alle 10:27 :

    Vuoi vedere che fino alla fine erano andati solo a fare la spesa dal fruttivendolo stiamo parlando di gente perbene che ha solo qualche piccolo reato alle spalle,a mam!! Rispondi a Presidente

  • Gino ha scritto il 28 novembre 2021 alle 08:34 :

    Alla fine tra una settimana li rimettono in libertà e torneranno a terrorizzare la città. Poveri noi. Rispondi a Gino

    Gigi Gusto ha scritto il 28 novembre 2021 alle 14:24 :

    Ma non dovevano uscire già due giorni fa? Patetici Rispondi a Gigi Gusto

  • Luigi Murgiano ha scritto il 28 novembre 2021 alle 08:10 :

    Arresto convalidato. Dove sta il fenomeno che diceva "domani saranno fuori gne gne gne, giudici comunisti gne gne gne"? Rispondi a Luigi Murgiano

    Aldo ha scritto il 28 novembre 2021 alle 13:49 :

    Tempo al tempo... Non abbiate premura... Rispondi a Aldo

    Luigi Murgiano ha scritto il 28 novembre 2021 alle 19:27 :

    Sì, ci vorrà del tempo e sconteranno la pena come è giusto che sia. Benvenuto nel mondo reale. Rispondi a Luigi Murgiano

    Aldo ha scritto il 28 novembre 2021 alle 21:16 :

    Se lo dice lei e il signor Gusto ci credo... Forse la legge è cambiata da due giorni a questa parte... Forse i cattivi ora sono puniti e scontano la pena in galera... Vabbeh... Come dice.la pubblicità della Wind "il bello delle opinioni è che possono essere cambiate"... Mah...