Poco prima delle 10

Urla e minacce su via Duomo, uomo dà in escandescenze e finisce in ospedale

Poco prima delle 10 un uomo di nazionalità tunisina - tra i protagonisti dell'accoltellamento avvenuto sabato scorso in piazza Venezuela - ha dato in escandescenze, urlando minacce e infastidendo passanti e residenti

Cronaca
Corato sabato 27 febbraio 2021
di La Redazione
Una pattuglia della polizia locale
Una pattuglia della polizia locale © CoratoLive.it

Momenti di tensione questa mattina su via Duomo. Poco prima delle 10 un uomo di nazionalità tunisina - tra i protagonisti dell'accoltellamento avvenuto sabato scorso in piazza Venezuela - ha dato in escandescenze, urlando minacce e infastidendo passanti e residenti che hanno chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Circostanze simili si sarebbero verificate anche nei giorni scorsi.

Sul posto è giunta una pattuglia della polizia locale. Con loro il sindaco De Benedittis: anche il primo cittadino sarebbe stato oggetto di minacce. Gli agenti hanno provato a riportare la calma, ma alla fine si è reso necessario l'intervento di un'ambulanza del 118. L'uomo è stato quindi trasportato in ospedale per effettuare alcuni accertamenti sanitari.

Intanto, nelle scorse ore, il Comando di polizia locale e la Questura hanno ricevuto il via libera della Procura della Repubblica di Trani per l'espulsione di uno degli altri tunisini coinvolti nell'accoltellamento. L'uomo sarà rimpatriato lunedì.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Roberto ha scritto il 28 febbraio 2021 alle 05:29 :

    Buongiorno, amministrare il bene pubblico per coloro i quali non hanno avuto esperienze ritengo essere davvero molto complesso. Corato vista da ospite quale sono, necessiterebbe di poche cose per essere migliorata, cerco di interpretare il pensiero delle persone con le quali mi confronto. Plateatico stradale ricorda molto il formaggio Berna, luoghi assolutamente abbandonati a sé stessi, spaccio sotto gli occhi di tutti, in particolar modo nei vicoli del centro storico, non serve a nulla oggi emettere un'ordinanza come quella in vigore da ieri Sig Sindaco, la gente esiste, vive, passeggia, da sempre le piazze sono il simbolo del l'aggregazione, ma deve esistere il controllo del territorio. Non credo di averla mai incrociata da quando è Sindaco, invece si quando era in camp elett. Saluti Rispondi a Roberto

    Olga ha scritto il 02 marzo 2021 alle 09:38 :

    E meno male che quelli di prima avevano esperienza! Tra l'altro la situazione che descrive di certo non si è creata in pochissimi mesi di amministrazione Del Benedictis. Se invece che alimentare polemiche sterili, ci si impegna in un dialogo politico costruttivo, col tempo tutto si risolve. È già stato fatto tanto, visto che la città versava in un triste stato di abbandono e degrado Rispondi a Olga

  • D.co Mazzilli ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 14:38 :

    Questa è la rivoluzione gentile!!! signori sembra che il vento sia cambiato e che i tanti votanti di De Benedittis si stiano ricredendo della scelta fatta. Poveri noi coratini. Rispondi a D.co Mazzilli

    Marianna S. ha scritto il 28 febbraio 2021 alle 05:51 :

    Ma anche no. Siamo stati per mesi col terrore della baby gang, ora sicuramente la situazione non può essere peggiore. Intanto si vedono circolare più pattuglie di polizia e carabinieri, prima sembravano inesistenti! Non solo! Il corpo di Polizia municipale è sotto organico, ci vuole del tempo per indire un concorso. Mi fate ridere voi che per tanti anni vi siete tenuti un paese che era un'enorme piazza di spaccio (e se vogliamo dirla tutta, gli spacciatori non sono extracomunitari...). Vi siete tenuti le voragini per strada, vi siete tenuti incendi di macchine, sporcizia, baby gang, degrado di ogni genere, ora volete tutto e subito. Questa amministrazione sta lavorando intensamente, e in uno stato di emergenza senza precedenti. Io voterei nuovamente Corrado De Benedictis tra meno di 5 anni Rispondi a Marianna S.

    Pier Luigi ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 22:25 :

    Brucia ancora la sconfitta di Perrone, eh? Rispondi a Pier Luigi

    Aeldus ha scritto il 28 febbraio 2021 alle 15:52 :

    Brucia la vittoria di un "buono" come il sindaco Non è roba sua Rispondi a Aeldus

    Aeldus ha scritto il 28 febbraio 2021 alle 08:34 :

    Brucia ancor di più la vittoria di un, finora, pesce fuor d'acqua. E lo dite anche voi simpatizzanti di clandestini, ciondolanti che danno fastidio, ubriachi molesti, continuo? Per tutti c'è una giustificazione mai una repressione senza se e senza ma Rispondi a Aeldus

    Olga ha scritto il 02 marzo 2021 alle 09:41 :

    Quale pesce fuor d'acqua? Le ricordo che le azioni di questa amministrazione sono rallentate, oltre tutto, dalla pandemia. Tra l'altro ce ne vuole a risanare i casini che hanno lasciato le amministrazioni precedenti!

  • S. Cialdella ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 13:42 :

    Chi viene in Italia per delinquere o per infastidire e minacciare gente tranquilla, bisogna che venga espulso senza se e senza ma. Punto. Non è possibile che bisogna tollerare tutto quanto venga fatto da questi soggetti. Rispondi a S. Cialdella

  • Rosanna Cialdella ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 13:19 :

    Non mi risulta che nei tempi passati, ante sindaco, non abbiamo avuto episodi di violenza....se non ricordo male abbiamo avuto anche un omicidio a Largo Abbazia, per non parlare di tutti gli atti di vandalismo nella medesima zona e altrove....ma la verità è sempre relativa e segue le correnti varie di pensiero. Rispondi a Rosanna Cialdella

    M.D ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 14:11 :

    Infatti.....se è per questo vi ricordo un omicidio sempre tra extracomunitari avvenuto anni fa con una lite cominciata in locale e poi degenerata fuori......quindi......qui si sta parlando del degrado che ormai serpeggia da anni in città...e ora ci si rende conto che...nulla è stato fatto! Rispondi a M.D

  • Aeldus ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 13:18 :

    Basta comunisti buonisti in cappotto di cachemire. Se toccassero le loro persone, i loro familiari, i loro beni.... Rispondi a Aeldus

  • cittadino ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 12:28 :

    ne ho le p.... piene di questa gente che va in escandescenza, che va in giro senza mascherina, che da fuoco alle auto, che accoltella in mezzo alla piazza, dove sono i controlli tanto auspicati???????? Rispondi a cittadino

  • Maurizio Quinto ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 12:09 :

    Rimpatrio immediato, altro che inclusione e reddito di cittadinanza. A casa loro starebbero in galera e pure picchiati ( per i buonisti che fanno finta di non sapere) Rispondi a Maurizio Quinto

    M.D ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 14:19 :

    Questo provvedimento dovrebbe essere applicato a tutti quelli che non lavorano. .che vivono di espedienti non possono continuare a stare qui ...vivendo a spese dell'intera comunità senza essere utili....e conducendo loro stessi una vita priva di dignità umana! Rispondi a M.D

  • Domenico cimadomo ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 12:04 :

    Schifo di città vergogna basta vergognatevi questa nuova politica a corato vergognatevi dovete soltanto rimettervi andate a zappare basta non se ne può più Rispondi a Domenico cimadomo

    Olga ha scritto il 02 marzo 2021 alle 09:43 :

    E i signori delle vecchie amministrazioni, invece, cosa dovrebbero fare? Sentiamo. Rispondi a Olga

  • cirino pomicino ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 10:53 :

    siamo stati 2 anni senza sindaco e non venivano bruciate così tante macchine e i tunisini non davano fastidio a nessuno. Ora invece Corato è diventata terra di nessuno arrivando a parlare di criminalità organizzata. Facciamoci due domande Rispondi a cirino pomicino

    Enrico Umberto De Cillis ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 11:38 :

    Questo ragionamento non sta né in cielo né in terra Rispondi a Enrico Umberto De Cillis

    Aeldus ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 13:18 :

    Comunista? Rispondi a Aeldus

  • M.D ha scritto il 27 febbraio 2021 alle 10:24 :

    Non se è può più....davvero! Rispondi a M.D