Il bollettino della Regione

Coronavirus, altro picco: 313 nuovi casi. Per la Regione, Corato è ancora oltre i 50 positivi

Nella mappa allegata al bollettino, Corato resta ancora inserita tra le città con un numero di positivi superiore a 50. Ieri il sindaco De Benedittis aveva fatto sapere, invece, che i positivi sono 44

Cronaca
Corato venerdì 16 ottobre 2020
di La Redazione
Tamponi Covid coronavirus
Tamponi Covid coronavirus © AndriaLive

Oggi, venerdì 16 ottobre, in Puglia sono stati registrati 5.582 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 313 casi positivi: 162 in provincia di Bari, 8 in provincia di Brindisi, 40 nella provincia BAT, 45 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 52 in provincia di Taranto, 1 provincia di residenza non nota.

Sono stati registrati 5 decessi: 2 in provincia di Bari, 1 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 478.743 test; 5.431 sono i pazienti guariti. 4.673 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 10.734, così suddivisi: 4.470 nella provincia di Bari; 1.009 nella provincia di Bat; 837 nella provincia di Brindisi; 2.532 nella provincia di Foggia; 924 nella provincia di Lecce; 877 nella provincia di Taranto; 80 attribuiti a residenti fuori regione; 5 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia odierno è disponibile cliccando qui. Nella mappa allegata al bollettino, Corato resta ancora inserita tra le città con un numero di positivi superiore a 50. Ieri il sindaco De Benedittis aveva fatto sapere, invece, che i positivi sono 44.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Prisco rosanna ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 17:47 :

    E bastaaaa ....mo la colpa e' delle scuole non di chi ha fatto e' continua a fare i propri comodi Rispondi a Prisco rosanna

  • Mary vit ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 14:51 :

    Chiudere solo le scuole non serve a niente bisognerebbe che si chiudessero altre tipo di attivita come palestre centri ricreativi pab negozi ecc........ e al difuori delle scuole che non si rispettano le norme anti covid pensateci Rispondi a Mary vit

    Grammal ha scritto il 19 ottobre 2020 alle 20:18 :

    Ma anziché dare la colpa ai pab (come li chiama lei) o le palestre, perché non si chiede come mai i 5 stalle o i pdioti, di cui Emiliano ovvero lo sceriffo pazzo De Luca fanno parte, non hanno previsto di potenziare, anche con i privati, i mezzi pubblici che, forse, sono i principali mezzi di contagio. I negozi sono costituiti da persone che LAVORANO e hanno il diritto di vivere e guadagnare. Pagano le tasse e, ogni giorno, sanificano, portano mascherine e vogliono stare in regola per poter andare avanti. Rispondi a Grammal

    Marco ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 18:22 :

    Tu hai trovato chiusa la scuola? Rispondi a Marco

  • Rosanna Bucci ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 09:20 :

    Eee che aspettate già 50 casi a Corato fate chiudere le scuole prima che si ammalano di più i nostri figli Rispondi a Rosanna Bucci

    Grammal ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 13:18 :

    Scusi la domanda personale, Impiegata statale? Lei non si pone il problema delle chiusure? Rispondi a Grammal

  • nerdrum ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 07:12 :

    corato oltre 48.000 abitanti, 44 positivi, vale a dire lo 0,091 % della popolazione. Direi che andiamo bene... per il momento. Rispondi a nerdrum

  • Elena ha scritto il 16 ottobre 2020 alle 16:29 :

    Condivido ...proprio perché sono ragazzi e un po' immaturi e nn c' e controllo..meglio chiudere subito che continuare a come si vuol dire " tirare la barca controcorrente"tanto e l' unica soluzione che ci può limitare i danni...chiudere le scuole e mettere un coprifuoco ! Rispondi a Elena

    Grammal ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 13:20 :

    Scusi se le consiglio di barricarsi in casa e aspettare il prossimo Covid 20 Rispondi a Grammal

  • Costantino ha scritto il 16 ottobre 2020 alle 15:31 :

    Prendiamo esempio dal Presidente De Luca altrimenti sarà peggio di prima. Fare il Presidente ci vuole anche coraggio d'iniziativa per me chiudere le scuole a fatto bene . Rispondi a Costantino

    Grammal ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 13:23 :

    Per me, lo sceriffo pazzo anziché usare lanciafiamme e chiudere tutto pensasse a rendere i suoi ospedali più attrezzati in caso di VERE epidemie. Ha terapie intensive da terzo mondo come quantità e qualità, ospedali piene di personale che non fa un c... Chissà perché la sua gente va al nord Rispondi a Grammal

    Robby ha scritto il 16 ottobre 2020 alle 18:44 :

    Io copierei da De Luca la proposta del lanciafiamme, prova a farti un giro in macchina e vedi tutti i ragazzi e parliamo sopra i 6 anni tutti senza mascherina, oltre ai già noti allergici alla mascherina. Servirebbero unnpo di sanzioni in piu da parte dell'organo vigilante. Stiamo riaffolando gli ospedali pian piano e i casi non crescono come ad aprile che eravamo in lockdown ma molto di più. Iniziamo a dare una stretta ora prima che sia troppo tardi Rispondi a Robby

    Grammal ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 13:24 :

    Perché non va in Campania a fare il vice sceriffo? Rispondi a Grammal

    Gigi Gusto ha scritto il 16 ottobre 2020 alle 17:07 :

    Da come scrivi, direi che la scuole vadano tenute aperte 24 ore su 24 Rispondi a Gigi Gusto

    Antonio Caputo ha scritto il 17 ottobre 2020 alle 08:14 :

    anche tu non scherzi con lo scrivere!!! quella virgola e' proprio un insulto ai corsi di scuola serale che probabilmente hai frequentato. Rispondi a Antonio Caputo

    Stefania ha scritto il 16 ottobre 2020 alle 17:03 :

    Assolutamente.Le scuole vanno tenute aperte.Cio’che va’fatto ,sono controlli e sanzioni.Le Linee guida il governo le ha date ,tempo fa’,quando abbiamo vissuto chiusi per tre mesi.Ve lo ricordate?Invece Tutti si sono dimenticati del virus,mi sembra che non sia stato detto che fosse debellato. Poi si chiude,si riapre,si richiude..E’questo l’andazzo forse?Poi De Luca mi sembra ovvio che deve chiudere.Non ha gli ospedali attrezzati,cioe’non li ha proprio.Si facesse due domande e si desse le risposte. Rispondi a Stefania

    il professore ha scritto il 16 ottobre 2020 alle 16:01 :

    non direi...visto la grammatica del commento Rispondi a il professore