I dubbi degli esercenti

Green pass obbligatorio dal parrucchiere: poche disdette, ma non mancano perplessità

A Corato è alto il tasso dei vaccinati, quindi in pochi hanno annullato l'appuntamento dal barbiere, dal parrucchiere o dall'estetista. A pesare sul calo delle prenotazioni è soprattutto la nuova ondata di contagi

Attualità
Corato sabato 22 gennaio 2022
di La Redazione
Green pass obbligatorio e parrucchieri: poche le disdette ma non mancano le perplessità
Green pass obbligatorio e parrucchieri: poche le disdette ma non mancano le perplessità © CoratoLive.it

Da giovedì scorso per sedersi sulla poltrona del barbiere e del parrucchiere o accomodarsi sul lettino dell'estetista è necessario esibire il green pass base. Il nuovo obbligo sarà valido fino al 31 marzo. Emerge subito che in città i casi di disdetta sono pochi, complice anche l'alto tasso di vaccinati presenti in città (il 92% ha ricevuto almeno la prima dose). «Specialmente avantieri ho ricevuto alcune disdette - commenta Francesco Iannone - però, in generale, i miei clienti erano già a conoscenza del nuovo obbligo che mi fa sentire più tutelato». Questo non vuol dire che non ci sia stato un calo delle prenotazioni. L'aumento vertiginoso dei casi Covid in città, già da dicembre ha ridotto di molto il flusso della clientela e sono fioccate le disdette da chi, nel corso di questo mese, si è positivizzato. «Lo si può riscontrare facilmente facendosi una passeggiata, c'è poca gente in giro», dice Mariella De Leo.

I professionisti del settore che abbiamo ascoltato sono tutti d'accordo sulla necessità di rispettare le regole e tutti hanno dichiarato di attenersi scrupolosamente alle disposizioni, anche se non mancano le perplessità.  «Avrei preferito che fosse stato introdotto sin dall'inizio - spiega Rosanna Colucci - perché il provvedimento, più che tutelare la mia salute, sembra essere stato fatto soltanto per incentivare le vaccinazioni». Per Michele Campione c'è anche un problema di rapporto con il cliente, magari quello affezionato da vent'anni. «Non sarà facile dire ad una persona che ha riposto in me fiducia per tanti anni che non potrà entrare nel mio negozio. Non mi è capitato, ma purtroppo dovrò farlo e questo mi spiace molto. Lo Stato ha sbagliato a spostare su di noi la responsabilità».

C'è poi la questione del lavoro nero, quello fatto a domicilio, da sempre inviso a chi paga regolarmente le tasse. «Chi non ha il green pass, o non vorrà fare un tampone per accedere ai nostri servizi, probabilmente si rivolgerà a chi lavora in casa e questo non è assolutamente giusto», dicono in coro estetisti, parrucchieri e barbieri.

Intanto dal 1° febbraio, oltre che per i servizi alla persona, il green pass base servirà anche per entrare nei negozi (tranne alimentari, farmacie e supermercati), nei tabaccai, nelle librerie, nelle edicole (tranne i chioschi all'aperto) o per accedere negli uffici pubblici, in Posta e nelle banche. 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Ss ha scritto il 24 gennaio 2022 alle 07:14 :

    Infatti i non vaccinati,pagano le tasse e sono stati anche Rimossi dai loro doveri e lavori per cui hanno studiato tanto.Si si esultate Per queste privazioni,bravi a scrivere,ma di questa cosa Pagherete tutti adesso e in futuro.In tanti modi....... Rispondi a Ss

  • Ss ha scritto il 23 gennaio 2022 alle 14:26 :

    Ma come vi arroventate......I pro vax sono sempre sull’orlo di una crisi isterica,non mi pare li sia stato proibito qualcosa......,anzi sono protetti.Allora perche’tutto questo odio!Le zone vengono create Perche in Italia la Sanità Ha sempre zoppicato.I medici sono Pochi.Ricordo prima della pandemia ho aspettato un ‘anno per una risonanza.Tacete e guardate a 360’e non fate i pappagalli.Capre! Rispondi a Ss

  • Trivaccinatovolontario ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 22:26 :

    Tante persone parlano senza collegare il cuore al cervello; sento di tutto contro chi, semplicemente, ha scelto di non vaccinarsi; si gode vederli messi in un angolo, vedere lo stato che toglie loro tutti i diritti... neanche fossero dei pluriomicida. Ricordate che, probabilmente, la pandemia finirà! Rispondi a Trivaccinatovolontario

    saponetta ha scritto il 23 gennaio 2022 alle 10:21 :

    in quel "semplicemente" risplende tutta la logica novax. per loro è semplice fare una scelta irresponsabile, perchè non c'è nemmeno bisogno di trovare un motivo valido, scientificamente accertato, alla loro "semplice" scelta. come dire ho scelto semplicemente di essere un accanito fumatore o un alcolista o un ludopata o uno scansafatiche ... è stata una scelta "semplice", lo Stato me l'ha consentita, non mi frega nulla del male che apporto a me stesso e agli altri e non mi frega nulla che altri (la società di cui assorbo i diritti ma respingo i doveri) dovrà farsi carico del danno che viene causato. è così o sbaglio? Rispondi a saponetta

    Trivaccinatovolontario ha scritto il 23 gennaio 2022 alle 18:04 :

    Lo Stato ha permesso di scegliere. Nel frattempo, anche chi non si vaccina, qualunque sia il motivo, continua a pagare le tasse! Quello che mi lascia attonito è la cattiveria con cui si dicono e scrivono alcune cose. Volutamente si sta creando una crepa irreparabile tra noi. "DÌVIDE ET ÌMPERA" Rispondi a Trivaccinatovolontario

    saponetta ha scritto il 24 gennaio 2022 alle 21:21 :

    ma imperare su che cosa? dividere che cosa? cosa vuoi sindacare su fatti di una chiarezza abbacinante? come si fa a controbattere alle tesi di scienziati di livello planetario, pur con le loro incertezze, per carità, trattandosi di eventi di una novità e gravità assoluta. cosa ti vuoi mettere con gente che si laurea su quanon e si specializza con tesi su mauro da mantova , da fuori l'anima? ma veramente state a dire? e a fare anche le vittime? ma lo volete capire che esiste una maggioranza di società civile, civilissima, ligia alle leggi dello stato che si è stancata di queste strologazioni assurde? le tasse le pago anche io, egregio, profumatamente e senza sconti e senza discostarmi di un millimetro dalle leggi e dalle regole imposte da questo stato ... angora ti credi qualcosa !!!

  • Ss ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 22:16 :

    Dai commenti provax ,non riesco a capire cosa volete🤔quale E’il vostro tormento?Io lo so’......🤓 Rispondi a Ss

    saponetta ha scritto il 23 gennaio 2022 alle 10:33 :

    un altro che ha fatto l'astrazeneca ... cosa c'è d'incomprensibile? la maggioranza di una nazione che sceglie di affidarsi alla scienza per uscire da una situazione angosciosa, tenuta in ostaggio da una minoranza disinformata, neomedievalista, complottista, fancazzista, epigoni di mauro da mantova, ma anche piagnucolosa e vittimista come una prefica , comunque tollerata dallo stato nelle sue scelte che di fatto vengono di poco limitate ... tu come la vedi? e per quanto mi riguarda nessuno gode di vedere applicate quelle limitazioni, i cui effetti di fatto ricadono anche sugli osservanti, ma piuttosto si prova delusione per essere considerati nel novero di questa nazione unitamente a quelle teste di rapa ... Rispondi a saponetta

  • Carlo ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 14:05 :

    che ragionamenti intelligenti....quindi se tu muori dopo il vaccino cambia molto a seconda se la responsabilita' e' tua o del governo? ah capisco, i tuoi cari prendono soldi.....ma tu rimani morto...non credi? Rispondi a Carlo

    saponetta ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 16:57 :

    carlo, sforzati un poco, che ce la puoi fare ... sù, dai ...qualsiasi trattamento sanitario o atto medicale comporta dei rischi. nessuno desidera la morte di nessuno, è ovvio che quando questo accade è una tragedia. quando si tratta di portare fuori un popolo, una nazione, una comunità di persone da un problema di questa portata è ovvio che qualcuno purtroppo possa riportare dei danni. che dovrebbero essere risarciti, certo, perchè quella vittima è da considerare un martire del suo popolo, della sua nazione. ma è assurdo pensare che per avere "zero rischi" per il singolo si debba esporre a "rischio totale" tutta la popolazione, che è fatta di singoli, e sotto tutti i punti di vista, sanitario, economico, sociale ... un controsenso pazzesco ... Rispondi a saponetta

  • Luigi Murgiano ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 13:23 :

    Obbligo vaccinale unica soluzione! I trogloditi no vax si possono spedire nella giungla... Rispondi a Luigi Murgiano

    Boo ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 14:38 :

    Parole piene di odio e prive di fondamento. Addestrati dalla tv spazzatura. C’è una cosa che mi rende felice in tutto questo caos che una classe dirigente si arricchisce sulle spalle di un enorme branco di capre che si rallegra delle proprie catene.! Rispondi a Boo

  • saponetta ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 06:33 :

    e questo anche grazie a coloro che ancooooooora stanno alla finestra e ancoooooora devono decidere se vaccinarsi o meno ... grazie miei concittadini timorosi o riluttanti! grazie no vax! grazie a chi ancora strologa sui complotti giudaico/massonici e sul nuovo ordine mondiale che, a questo punto, magari venisse, così facciamo una piazza pulita di deficienti ... grazie anche a un governo troppo poco coraggioso che non ha introdotto l'obbligo vaccinale a tappeto di tutte l'età, dando così un inutile, futile tutela al capriccio (non diritto) di pochi e una piena batosta al diritto di molti. Rispondi a saponetta

    Trecarte ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 11:59 :

    Bravo! Lo facessero obbligatorio così si assumono tutta la responsabilità delle eventuali conseguenze negative, senza dover firmare nulla al momento della iniezione. Bravo! Rispondi a Trecarte

    saponetta ha scritto il 22 gennaio 2022 alle 12:58 :

    certo, bravo anche a te e a quelli che la pensano come te! appunto ho parlato di scarso coraggio, inutile tentennamento, anche perchè i costi sociali di quello che potrebbe andare storto, comunque ricadrebbero sulla comunità, non sul governo, ma sulla comunità (te la faccio semplice, ricoveri, terapie, riabilitazioni ecc in Italia, grazie alla sanità pubblica , non si paga niente di tasca propria. rimarrebbero solo fuori eventuali risarcimenti per morte o invalidità permanenti, ma a conti fatti sempre meno soldi di terapie intensive intasate , economie distrutte e ristori per chi non ha lavorato...). senza contare poi l'ingrasso che si da a chi lavora a nero, senza nessuna regola e magari diffondendo contagio e problemi ... (a ruvo avrebbero concluso con) BOUWT! Rispondi a saponetta