Andata il 16 gennaio, ritorno il 6 febbraio

Leonetti ne fa tre al Gallipoli, il Corato è ancora in finale di Coppa Italia

Neroverdi ancora in finale dopo la doppia sfida dell'anno scorso contro il Casarano. Ora il Vieste

Calcio
Corato venerdì 29 novembre 2019
di La Redazione
Il rigore di Savino Leonetti
Il rigore di Savino Leonetti © Usd Corato Calcio / Vincenzo De Leonardis

Il Corato conquista la finale di coppa Italia di Eccellenza superando il Gallipoli con un risultato che non ammette repliche, nonostante il tentativo dei salentini di mettere pressione ai padroni di casa. Forti della vittoria a Gallipoli per 3 a 0, il tecnico coratino Di Domenico concede un po' di riposo ad alcuni titolari e mette in campo le cosiddette seconde linee che, in casa neroverde, sono però dei veri e propri titolari.

L’avvio della gara vede il Gallipoli occupare la metà campo coratina, ma i primi pericoli sono dei neroverdi con un tiro dal limite di D’Arcante al 5’ fuori di poco, mentre al 22’ una girata aerea di Leonetti termina sulla traversa. Al 28’ il Corato è in vena di regali e un tiro innocuo di Marti trova una corta respinta di Addario che, in pratica, mette il pallone sui piedi di Cortese per il vantaggio del Gallipoli. La risposta del Corato arriva sul finire del tempo con un colpo di testa di Leonetti che impatta la traversa.

Nel secondo tempo Di Domenico fa capire che non ha nessuna intenzione di andare in finale con una sconfitta e mette in campo Quarta e Falconieri. Il risultato di questi cambi arriva subito con Quarta atterrato in area e con Leonetti che realizza dal dischetto la prima delle sue tre reti personali. Al 24’ azione in contropiede del Corato con Falconieri che si presenta in area da solo, la sua conclusione viene respinta dal portiere in uscita. Il Gallipoli dimostra di avere voglia di uscire a testa alta e al 35’ torna in vantaggio con Alemanni bravo a controllare un cross dalla sinistra e, al volo, battere Addario. Il secondo pari del Corato arriva al 42’ con Vicedomini per Leonetti che di testa insacca. I neroverdi non mollano e al 44’ tornano in vantaggio con il giovane Antonicelli, appena entrato in campo, con un tiro ravvicinato sotto la traversa. Chiude la goleada il solito Leonetti servito da Falconieri con una rete a porta sguarnita.

Per la seconda volta consecutiva il Corato raggiunge la finalissima. L'anno scorso cedette al Casarano, quest'anno l'avversario sarà il Vieste che ha espugnato all'ultimo minuto il Di Liddo di Bisceglie.

Il tabellino

Corato: Addario, Lezzi, Santoro (29'st Zangla), Vicedomini (43'st Antonicelli), Guida, Camasta, Quacquarelli (14'st Quarta), D’Arcante, Di Federico (14'st Falconieri), Leonetti, Olibardi (37'st Caputo). All. Di Domenico

Gallipoli: Bacca, Gubello, Marulli (16'st Stifani), De Leo (37'st Giaracuni), Carrozzo, Sush, Alemanni (43'st Portaccio D.), Alcazar (43'st Porcino), Cortese, Marti, Portaccio A. (43'st Podo). All. Salvadore

Arbitro: Bonavita di Foggia
Reti: 28’ pt Cortese (G); 17'st rig. Leonetti (C); 35’ st Alemanni (G); 42’st, 47’st Leonetti (C); 44’ Antonicelli (C)

Lascia il tuo commento
commenti