La gara

Derby con Bisceglie, ultimo atto della regular season per il Basket Corato

L'Adriatica Industriale Basket Corato nell'ultima partita della regular season proverà a chiudere al meglio la stagione, blindando il settimo posto e lasciando accesa una piccola speranza di sesta piazza

Basket
Corato venerdì 12 aprile 2019
di La Redazione
I tifosi del Basket Corato
I tifosi del Basket Corato © Alessia Altieri

Negli occhi e nel cuore di un'intera città ci sono ancora le immagini della bellissima prestazione di domenica contro San Severo, che per quanto possibile, ha fatto innamorare ancor di più il popolo neroverde e dato ancor più certezze a questa squadra.

L'Adriatica Industriale Basket Corato nell'ultima partita della regular season proverà a chiudere al meglio la stagione, blindando il settimo posto e lasciando accesa una piccola speranza di sesta piazza in caso di sconfitta di Senigallia. Da un derby all'altro dunque, da San Severo a Bisceglie, vittoriosa sul difficile campo di Fabriano e a caccia del terzo posto, che la porrebbe tra le favorite nella griglia playoff.

Corato. Se è vero che le vittorie valgono tutte due punti, non si può dire che le sconfitte siano tutte uguali. Dopo la grande prestazione di domenica i neroverdi arrivano alla trasferta più breve della stagione con il vento in poppa. La grande prestazione degli under, Idiaru su tutti, dà ulteriori certezze a Corato e fa dormire sonni tranquilli a coach Marco Verile che sa di poter contare su una rosa di 10 elementi validissimi e pronti a far valere le proprie qualità. Il record del girone di ritorno (10-4), con le quattro sconfitte arrivate con le prime quattro della classe, pone Corato tra le mine vaganti degli imminenti playoff.

Bisceglie. Se Corato arriva bene al derby, certamente non possiamo affermare il contrario dei Lions. La vittoria di prestigio su Fabriano non solo cancella la sconfitta in quel di Nardò, ma rilancia quasi inaspettatamente le loro ambizioni di podio a due tornate dal termine. Il 52-71 è stato frutto di una partita dominata (18-40 dopo i primi 20') e ha messo in luce tutte le qualità della squadra ben allenata da coach Gigi Marinelli: l'esperienza del play Rossi (10.7 ppg), i punti pesanti della guardia Cantagalli (17.4 ppg), il lavoro sotto le plance del pivot Tomasello (10 pti e 6.5 reb), l'apporto fondamentale di Smorto. Una squadra completa che in casa ha un ruolino da prima della classe: sole tre sconfitte in casa, due delle quali nei derby con Nardò e San Severo (l'altra con Fabriano). Per gli amanti delle statistiche e della cabala una buona notizia. Sicuramente quella di domenica sarà una sfida palpitante: si sfidano infatti rispettivamente il terzo e il secondo miglior attacco del torneo.

L'andata. Nell'ultima gara del 2018 al PalaColombo di Ruvo di Puglia la spuntarono gli ospiti per 80-81 in un match combattuto. Dopo il primo tempo conclusosi quasi in parità, lo strappo degli uomini di Marinelli avviene nel terzo periodo. A nulla serve a Corato la grande reazione dell'ultimo quarto (23-14 parziale). Top Scorer della gara i due play: Stella 17 punti, Rossi 18.

Quella di domenica sarà una sfida affascinante, il miglior modo per concludere una stagione emozionante, iniziata non sotto una buona stella, proseguita e terminata in maniera sontuosa. E il meglio deve ancora venire.

Lascia il tuo commento
commenti