Giulio Cadeo al timone per di un roster quasi tutto coratino

Nmc, è serie D maschile

L’ufficialità è arrivata nei giorni scorsi, ma il progetto è vivo ormai da diverso tempo

Basket
Corato martedì 14 agosto 2018
di La Redazione
Giulio Cadeo
Giulio Cadeo © Nmc

La Nuova Matteotti Corato, per la prima volta nella sua storia, avrà una prima squadra maschile. L’ufficialità è arrivata nei giorni scorsi, ma il progetto è vivo ormai da diverso tempo.

Si tratta di una serie D il cui roster sarà composto quasi esclusivamente da ragazzi cresciuti nel settore giovanile coratino.

“Tanti anni di sacrifici, impegno e duro lavoro hanno permesso di raggiungere questo importante obiettivo. La città di Corato si arricchisce, dunque, di un’ulteriore ‘prima squadra’ che calcherà i parquet di tutta la regione” scrivono dalla squadra.

E in casa Matteotti è grande festa. “È un progetto mirato a valorizzare le eccellenze coratine – spiega Grazia Balducci, presidente NMC – ad eccezione di un solo straniero, fondamentale sia in termini numerici, sia in termini qualitativi, la squadra sarà composta dai ragazzi del nostro vivaio che potranno, quindi, coronare il loro percorso di crescita sportiva e umana confrontandosi con i senior”.

La formazione sarà allenata da coach Giulio Cadeo, già al suo secondo anno in casa Matteotti.

“La sua professionalità e la sua esperienza, costellate da un curriculum di altissimo livello, saranno un ulteriore stimolo e garanzia per i tesserati che ora potranno aspirare a un traguardo più grande.

Cadeo, infatti, oltre ad essere il responsabile del settore giovanile, sarà anche l’allenatore del gruppo Under 13.

La situazione è parecchio divertente e significativa perché l’Under 13 è il primo step del settore giovanile. Cadeo diventa, in pratica, l’anello di giunzione tra il più piccolo e il più grande. Ciò dimostra quanto, nella Nuova Matteotti Corato, nulla venga lasciato al caso, tutto è in linea con una filosofia di crescita positiva e condivisa.

Sulla scia del forte entusiasmo e carico di voglia di far bene, il dott. Domenico Gatta, general manager, è fiero del traguardo raggiunto e fiducioso per il futuro” spiegano dalla Nmc.

“È un traguardo raggiunto con le proprie forze, dopo anni impegnativi e ricchi di eventi che hanno portato il nostro nome ad essere protagonista su palcoscenici nazionali - commenta lo stesso Domenico Gatta a caldo – siamo assolutamente convinti di fare un campionato da protagonisti”.

“Si tratta di un progetto che crescerà parallelamente alla crescita dei singoli giocatori e della società intera. Lo scopo è quello di raccogliere i frutti di quanto seminato in tanti anni di settore giovanile e provare a raggiungere obiettivi sempre più alti mantenendo la stessa struttura di squadra. L’idea è ambiziosa ma è proprio dalle grandi ambizioni che si ottengono i migliori risultati” precisano dalla Nmc.

“Vogliamo crescere con la consapevolezza di partire dal basso per garantire a tutti i ragazzi la possibilità di essere protagonisti sul campo – conclude Grazia Balducci - il confronto è sinonimo di crescita e noi vogliamo che diventi un must per i nostri atleti”.

Lascia il tuo commento
commenti