Continua a vincere e convincere l'Adriatica Industriale Basket Corato

Basket Corato inarrestabile: il Sunshine Vieste cade al Palalosito 76-59

Al PalaLosito, davanti al suo pubblico, supera Sunshine Vieste con il punteggio di 76-59 (26-14, 38-27, 58-45) al termine di una partita stradominata sotto ogni punto di vista, contro una squadra sicura protagonista del torneo

Basket
Corato lunedì 06 dicembre 2021
di La Redazione
Basket Corato inarrestabile. Sunshine Vieste cade al Palalosito 76-59
Basket Corato inarrestabile. Sunshine Vieste cade al Palalosito 76-59 © nc

Continua a vincere e convincere l'Adriatica Industriale Basket Corato, che al PalaLosito, davanti al suo pubblico, supera Sunshine Vieste con il punteggio di 76-59 (26-14, 38-27, 58-45) al termine di una partita stradominata sotto ogni punto di vista, contro una squadra sicura protagonista del torneo.

Marco Verile opta per lo stesso quintetto vittorioso in terra altamurana e i fatti gli danno subito ragione: inizio all'arma bianca di Corato, sulla falsa riga dell'ultimo match disputato, dietro poi è il solito bunker, con i gialloblù in netta difficoltà nei suoi uomini chiave (Dusels su tutti). Nei primi 5' Vieste segna solo cinque punti, Corato ingrana con Ouandie e Lutterman, la tripla di Stella a metà tempo costringe Coach Ciociola al primo time out (14-5). Dopo la mini pausa però è ancora show Adriatica Industriale con la schiacciata di Lutterman (a fine gara saranno 5), su rifornimento di Chiriatti. Zustovich ritrova il canestro per gli ospiti dalla lunetta, ma Ouandie e Bucciol allargano ancora la forbice (23-6 all'8). Ultimi due minuti di marca ospite che con un interessante parziale di 3-8, cercano di restare attaccati alla partita. Alla prima pausa è 26-14.

Al rientro in campo continua il digiuno neroverde, mentre la Sunshine continua a mordicchiare punti, ma Lutterman annulla i lunghi ospiti con un'altra schiacciata devastante che carica il PalaLosito. In questo quarto però si segna molto meno, squadre contratte e molti errori non all'altezza dei giocatori in campo. Corato rifiata e amministra, foggiani che trascinati dall'ottimo Zustovich restano lì, ma non abbastanza per lasciar presagire ad una rimonta immediata (30-19 a metà tempo). Il coast to coast di Bucciol vale tre punti, il carrarmato Ouandie per il massimo vantaggio che costringe ancora Ciociola al time out (35-19 al 18'). Al rientro in campo immediato 0-5 ospite, ma le distanze non cambiano di molto. All'intervallo ospite è 38-27.

Sul parquet è ancora match equilibrato, con Corato che di fatto amministra quanto di buono costruito nella prima parte di gara. Vieste da fondo a tutte le proprie energie, orefice aumenta i giri del suo motore, Tyrell aumenta il suo peso specifico sotto le plance, ma a conti fatti è ancora Corato show. Il primo sigillo del periodo porta la firma di Alex Ouandie dalla lunetta, i neroverdi continuano a mettere in campo sprazzi di grandissima pallacanestro, con Mauro Stella che dopo qualche tentativo sfortunato si sblocca da fuori, Lutterman continua a schiacciare ogni cosa che vagamente somigli ad una palla a spicchi (49-36 a metà tempo). Il leitmotiv non cambia: timeout che fa da sveglia agli ospiti, tripla di Orefice che accende la fiammella seppur fioca di speranza spenta dall'incontenibile numero 11 olandese. Corato chiude all'ultima pausa sul +13: 58-45.

La partita sembra chiusa, ma all'alba del quarto periodo Vieste, forse per la prima volta, mette a rischio la leadership dei padroni di casa. Adriatica Industriale vive un momento sterile nella metà campo ospite e offre il fianco in maniera inconsueta alle ripartenze Sunshine. Un doppio schiaffo griffato Orefice porta gli ospiti per la prima volta dopo un'eternità alla singola cifra di svantaggio (-9) e costringe al time out Coach Verile. Al rientro in campo la musica non cambia, anzi è Dusels con tre liberi a rimettere clamorosamente in bilico il match (58-52 al 34'). Quando il gioco si fa duro però, il capitano comincia a giocare: Mauro Stella nel momento più difficile in assoluto, realizza una tripla difficilissima che fa esplodere il PalaLosito e di colpo distrugge le speranze avversarie. Bucciol in contropiede fa +11, Stella e Ouandie sigillano il match (67-52 a 3' dalla fine). Da qui in poi è puro garbage time, con la tripla impossibile di Ouandie allo scadere che vale il 76-59 finale.

Domenica perfetta in casa neroverde. La prestazione offerta rilancia ancora di più le ambizioni di un gruppo forte e compatto, le sconfitte proprio di Vieste e Altamura creano un primo tentativo di fuga da parte proprio di Corato e Molfetta, vittoriosa a Trani. Ora le due squadre conservano un vantaggio di 4 punti sulla terza classificata. Viatico perfetto nella settimana che precede l'atteso derby delle Quattro Torri contro la Nuova Matteotti Corato.

I tabellini

Basket Corato: Lutterman 23, Ouandie 22, Stella 15, Bucciol 10, Chiriatti 6, Tomasello, Messina, Del Tedesco, Algie NE, Sgarlato NE, Mitrovic NE, Petrovic NE

Vieste: Zustovich 16, Orefice 14, Dusels 8, Tidey 7, De Leo 6, Diaz 4, Hoxha 4, Manfrè NE, Basta NE, Manfrolla NE

Lascia il tuo commento
commenti