Altri Sport
«I ragazzi porteranno in giro il nome di Corato, città dove non si è manifestata una cultura sportiva capace di trattare gli sport in maniera paritaria, discriminando chi gioca a rugby e precludendo loro l’uso del campo comunale»