Piccoli gesti per preservare la salute di bocca e denti

La pulizia per denti naturali e impianti

Dentium Salus L'igiene orale
Corato - venerdì 21 dicembre 2018
Piccoli gesti per preservare la salute di bocca e denti
Piccoli gesti per preservare la salute di bocca e denti © n.c.

L'igiene orale è un fondamentale strumento di prevenzione in odontoiatria. Piccoli gesti quotidiani permettono di preservare la salute di bocca e denti nel tempo. Questo vale per tutti, ancora di più per i portatori di protesi implantari che possono pensare di mantenere il più a lungo possibile la riabilitazione protesica solo se curano adeguatamente l'igiene orale sia a casa quotidianamente che presso uno studio dentistico periodicamente. In quest'ottica è necessario considerare la protesi implantare al pari dei denti naturali e curarla con gli stessi metodi e la stessa cura, così da evitare di vanificare gli sforzi sia fisici che economici che spesso una riabilitazione implantare comporta.

La placca che man mano si accumula per la scarsa igiene orale compromette progressivamente le gengive e tutto quello che circonda l'impianto e di conseguenza quest'ultimo man mano viene perso. Avvalendosi di uno spazzolino bisogna portare le setole dalle gengive verso la protesi. In questo modo andremo eliminare definitivamente i residui di cibo e i batteri responsabili della placca. Importante anche lo scovolino: si tratta di un piccolo spazzolino in grado di pulire le zone comprese tra la superficie della protesi e le strutture circostanti come le gengive e, se ci sono, i denti naturali.

Le protesi implantari vanno pulite come fossero denti naturali almeno tre volte al giorno, avvalendosi di spazzolino con un dentifricio non troppo abrasivo e uno scovolino. Inoltre sono sufficienti due sedute di igiene all'anno per mantenere lo situazione sotto controllo. In questa maniera è possibile mantenere nel tempo la protesi bella e funzionale.

Elettrico o manuale? Lo spazzolino manuale è da preferire a quello elettrico quasi sempre perché permette di pulire la superficie dei denti secondo il movimento più efficace che è quello verticale, portando cioè le setole dalle gengive verso i denti. Lo spazzolino elettrico, tuttavia è consigliabile nelle persone a ridotta manualità come i portatori di handicap o gli anziani che in ogni caso utilizzerebbero erroneamente lo spazzolino manuale.

Per garantire una corretta igiene orale, lo spazzolino non va mai usato da solo, ma deve essere associato al filo interdentale. Questo va usato sempre almeno una volta al giorno dopo lo spazzolamento dei denti, perché permette di pulire le zone comprese tra un dente e l'altro dove lo spazzolino non riesce a pulire.

Per ottenere una buona igiene orale è buona norma pulire anche il dorso della lingua. Per fare questo è necessario avvalersi di uno spazzolino senza dentifricio portandolo orizzontalmente da dietro verso la punta della lingua.

A cura della dr.ssa Francesca Paparusso - Paradontologia e igiene orale

Altri articoli
Gli articoli più letti