Come trasferire i contatti tra smartphone (Android e iPhone)

Lo smartphone è diventato il contenitore di tantissime informazioni personali relative alla nostra vita, alle nostre abitudini, ai nostri dati sensibili

Francesco Roselli Smartphone, che passione!
Corato - venerdì 16 marzo 2018
Come trasferire i contatti tra smartphone
Come trasferire i contatti tra smartphone © n.c.

Lo smartphone è diventato, nel corso degli anni, il contenitore di tantissime informazioni personali relative alla nostra vita, alle nostre abitudini, ai nostri dati sensibili.

“Non si tratta solo di salvare i contatti della rubrica e le foto, ci sono tante piccole cose a cui magari non si fa caso e di cuisi finisce per ricordarsi solo quando nel momento del bisogno; ad esempio la cronologia delle conversazioni di WhatsApp, i dati di alcune app o la lista delle chiamate effettuate. I passaggi sono diversi e cambiano anche in base al sistema operativo del telefono”.Suggerisce Francesco Roselli, titolare del negozio di telefonia Simfonia.

Da cosa suggerisci di cominciare?

«Inizierei dai servizi online, che sono la cosa più semplice da trasferire. Il contenuto di app come Facebook, Twitter, Google Maps, Skype o Facebook Messenger che salvano i dati online, e non in locale, è semplicissimo. Quando avremo il nuovo smartphone basterà riscaricare le app che ci interessano ed effettuare il login. Questo permetterà di riavere subito tutti i nostri dati.

I dati locali come i numeri salvati sul telefono, le note, i messaggi di Whatsapp e Telegram, sono più complessi, e non sempre il passaggio è possibile».

Quindi il trasferimento cambia in base alla tipologia di smartphone?

«Sì, infatti. Se qualcuno sta passando da iPhone a iPhone, le cose sono molto semplici anche se i modelli sono distanti perché basta collegare il vecchio iPhone al computer e, attivando iTunes, eseguire il backup completo del dispositivo. Quando attiviamo il nuovo iPhone, poi, sarà sufficiente collegarlo al computer e, sempre da iTunes, scegliere ripristina da Backup.

Per passare da Android ad Android, le cose sono leggermente più complesse ed il processo si attiva essenzialmente in due passaggi.

Il primo passaggio è il trasferimento di tutte le impostazioni, compresi mail, contatti, calendari, promemoria e così via dall’app Impostazioni, Backup dati personali (sul vecchio smartphone) e Ripristino (su quello nuovo).

Il secondo passaggio è il trasferimento manuale delle app e dei media dal vecchio al nuovo smartphone; qui ci vuole il computer a cui collegare via USB il vecchio telefono (che viene riconosciuto come una chiavetta); bisogna copiare tutto il contenuto sul computer. A questo punto, colleghiamo il nuovo e copiamo tutto il contenuto sul nuovo smartphone.

Quando si cambia sistema operativo, le cose diventano più complesse. I dati delle app, infatti, non si possono trasferire perché il sistema operativo, da iPhone ad Android, è diverso e anche le stesse app sono diverse. Si possono trasferire solo alcune cose, e per ognuna c’è una procedura diversa. La prima soluzione è utilizzare un’applicazione all-in-one che faccia il trasferimento dei dati da iPhone ad Android; nel caso in cui il brand del vostro nuovo smartphone non metta a disposizione una soluzione simile, il trasferimento dei dati andrà fatto prendendo in considerazione categorie di dati per volta, come le foto e la rubrica contatti. In questo caso è possibile utilizzare Google Drive, per cui basterà semplicemente scaricare l’app sull’iPhone, loggarsi con l’account Google e nelle impostazioni selezionare l’area di dati di cui occorre fare il backup, come i contatti della rubrica che verranno sincronizzati con Google Contacts, gli eventi nel calendario andranno su Google Calendar, mentre le foto e i video saranno sincronizzati su Google Photos.

Per trasferirei dati da Android ad iPhone la soluzione più immediata è tramite account Google. Tutti i contatti, infatti, saranno già stati associati con il proprio account Google. Trasferire i contatti al nuovo iPhone sarà dunque un gioco da ragazzi. Il metodo sopra menzionato dovrebbe funzionare praticamente in quasi tutti i casi.

Se non funziona, o semplicemente si vuole utilizzare un altro processo per il trasferimento dei contatti, prendere in considerazione i seguenti step: si parte aprendo l'applicazione Impostazioni sul proprio iPhone. Successivamente, selezionare Mail, contatti, calendari. Da lì, selezionare Aggiungi account Selezionare Aggiungi account CardDAV. Compilare dunque le informazioni dell'account. Dopo aver completato il setup, aprire l'applicazione Contatti sul dispositivo e così la sincronizzazione inizierà automaticamente tra il proprio iPhone e Google.

Ultimo suggerimento, forse il più importante, è quello di attivare i backup automatici su Cloud a pagamento e non, onde evitare la perdita di rubrica, foto e video. Laddove diventi difficoltoso trasferire i dati, il nostro staff è disponibile in negozio per fornire aiuto nel trasferimento dei dati». Conclude Roselli.

Altri articoli
Gli articoli più letti