Le segnalazioni dei lettori

​Quell'erba “Nata ai bordi di periferia” che "nasconde" la panchina

«La panchina, sotto la pensilina, è segretamente occultata dal rigoglio. Uno scenario poetico, se non fosse per il pericolo di inciampare, se non addirittura di cadere, prima ancora di sedersi»

Whatsapp
Corato giovedì 30 luglio 2020
di Rossella D'Abramo
Quell'erba “Nata ai bordi di periferia” che
Quell'erba “Nata ai bordi di periferia” che "nasconde" la panchina © CoratoLive.it

“Nata ai bordi di periferia” e «cresciuta a dismisura». Si tratta dell’erba incolta di via Andria.

A fotografarla è Rossella D'Abramo: «cespugli rigogliosi, foglie pungenti, steli robusti. Tipica vegetazione che nasce spontanea - scrive Rosella - solitaria e forte, incurante del luogo, e indigente di cure e attenzioni, che ricerca da un Comune assente e da un paese tristemente disorientato. Eppure, ben visibili dinanzi al marciapiede, rovi, erbacce e arbusti rappresentano un problema di igiene e salute pubblica, considerando il periodo estivo e il rischio di propagazione di incendi, in caso di siccità. Oltre al fatto, non trascurabile, che si tratta di una zona di fermata per gli autobus, e di attesa per i passeggeri.

La panchina, sotto la pensilina, è segretamente occultata dal rigoglio. Uno scenario poetico, se non fosse per il pericolo di inciampare, se non addirittura di cadere, prima ancora di sedersi. E non è detto che, una volta accomodati, sia decisamente cara, quella siepe, perché nel tempo speso a immaginare, si corre anche il rischio di perdere l’autobus».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Costantino ha scritto il 01 agosto 2020 alle 05:22 :

    Non solo nasconde la panchina,ma nasconde anche la volontà da parte di qualcuno a fare il proprio dovere. Qui non c'entra nulla l'amministrazione o sindaco, ecc, ecc.Abbiamo un azienda che dovrebbe gestire la pulizia delle nostre strade,piazze e penso che non lo faccia nei migliori dei modi. Rispondi a Costantino

  • Antonia Piccarreta ha scritto il 31 luglio 2020 alle 14:55 :

    Beh...non ci va niente bene, sempre a lamentarci, vogliamo il verde e il verde ce né in abbondanza Rispondi a Antonia Piccarreta

  • Mario 62 ha scritto il 30 luglio 2020 alle 14:02 :

    Quella panchina e altre vedi quella di via Andria sono o meglio dovevano essere panchine per l’attesa della circolare, la prima e da anni in quello stato anche perché la circolare passa una volta ogni 5 ore per muoversi da quella zona è un calvario, quella di via Andria è leggermente messa meglio. Controllate i marciapiedi vedrete come stanno messi male sta un angolo saltato è messo al lato da almeno 4 anni . Rispondi a Mario 62

  • Sabino Diaferia ha scritto il 30 luglio 2020 alle 10:41 :

    La nostra Corato purtroppo è allo stato brado e soprattutto all'abbandono totale, se non si interviene in tal senso......immaginate a cosa andremo incontro, incominciando dalle strade a finire alla spazzatura, mi riferisco soprattutto all'umido, in quanto gli operatori ecologici stessi creano per primo disagio. dovrebbero a mio parere anche ripristinare le famose campane per la raccolta del vetro evitando così i rumori mattutini. Rispondi a Sabino Diaferia

    Adolfo ha scritto il 01 agosto 2020 alle 16:01 :

    caro Sabino, tutta l'immondizia che vediamo per Corato, è tutta gettata per strada da NOI stessi dai finestrini delle nostre automobili, siamo diventati incivili e trasmettiamo l'inciviltà ai nostri figli i quali continuano a depositare per strada bottiglie di birra, involucri dei kebab, bicchieri dello yogurt, i pacchetti di sigarette, inoltre urinano per strada dietro le macchine in sosta, e vomitano quando abusano. Non ci credi ? gira per i luoghi che frequentano e vedrai con i tuoi occhi. Tu dici di ripristinare le vecchie campane, ma se non ci sono, tu che fai? butti tutto per strada? (mai quella di casa tua sempre quella dove abitano gli altri) Rispondi a Adolfo