La curiosità

A Corato spopola la “Trap” che racconta “La cerasèdde”

Nulla di professionale, è evidente. Di sicuro però un “motivetto” che si insinua nella mente. Tanto da diventare virale su whatsapp

Whatsapp
Corato mercoledì 23 maggio 2018
di La Redazione
Un microfono
Un microfono © n.c.

Nulla di professionale, è evidente. Di sicuro però “un motivetto” che si insinua nella mente, tanto da diventare virale su whatsapp. Poco meno di due minuti per raccontare “La cerasèdde” in stile Trap. Il file audio ha fatto il giro dei gruppi social, sebbene ormai se ne sia perso il nome dell'autore.

Discutibile il testo che, senza dubbio, lascia spazio anche a qualche sorriso.

Le origini e le caratteristiche del genere musicale
La trap è un sottogenere musicale dell'hip hop, derivante dal southern hip hop, nato nel sud degli Stati Uniti e sviluppatosi tra gli anni '90 e 2000.

In slang americano la parola "trap" indica il luogo in cui avviene lo spaccio di droga. L'impressione, ascoltando una base trap, è quella di un ritmo più dilatato e privo del tradizionale andamento incalzante del rap. Si fa presto ad associare questa caratteristica a un immaginario sensoriale alterato dalle sostanze stupefacenti.

Altre caratteristiche chiave risiedono nella velocità dei colpi sull'hi-hat e l'uso stratificato dei sintetizzatori. Quanto all'interpretazione vocale, solitamente è più rilassata e procede con un andamento ipnotico, per quanto restino fondamentali metrica e rime, come nell'hip hop. Un esempio di quest'ultima caratteristica risulta evidente nel singolo "Ninna Nanna" di Ghali, uno dei più popolari trapper italiani (il suo album ha ottenuto due dischi di platino).

A livello internazionale la moda trap è stata anticipata da artisti come Gucci Mane e portata a importanti successi commerciali da interpreti come i Rae Sremmund.

Gli interpreti in Italia
La popolarità del trap è dovuta soprattutto a una nuova generazione di giovani artisti, nati negli anni Novanta e determinati a farsi strada sfruttando le possibilità offerte dalla tecnologia e dai social, spesso attraverso video auto-prodotti presto divenuti molto ricercati. I casi di Ghali e della Dark Polo Gang, pur con le rispettive differenze nello stile, sono fra i più significativi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giuseppe Kurt ha scritto il 23 maggio 2018 alle 07:53 :

    Fatemi il favore di informarvi correttamente prima di scrivere certe cose.la musica si ascolta,non si legge su Wikipedia.ma come fate a dire che la trap indica il posto in cui si Spaccia droga?ma per favore. Poi a Corato ci sono trapper che fanno musica per bene ma non vengono considerati. Rispondi a Giuseppe Kurt