​La Compagnia del Sole al Corato Open Space

“Quale droga fa per me?”, lo strano caso di una casalinga che scopre l'ecstasy

Stella Addario protagonista del monologo/conferenza scritto da Kai Hensel e diretto da Marinella Anaclerio

Spettacolo
Corato venerdì 08 febbraio 2019
di La Redazione
“Quale droga fa per me?”, lo strano caso di una casalinga che scopre l'ecstasy
“Quale droga fa per me?”, lo strano caso di una casalinga che scopre l'ecstasy © n.c.

Domenica 10 febbraio al Corato Open Space andrà in scena “Quale droga fa per me?”, una conferenza monologo dal testo di Kai Hensel. Ad interpretarlo Stella Addario, regia e impianto scenico di Marinella Anaclerio.

Lo spettacolo ha come protagonista una sprovveduta casalinga, madre di un bimbo problematico e con un marito distratto ed assente che decide di affrontare il vuoto di un'esistenza, già segnata fino alla sua conclusione, battendo vie non consuete alla sua "categoria". Grazie al garzone dell'idraulico che viene a ripararle una perdita in casa, scopre l'Ecstasy e da lì comincia ad esplorare il mondo delle droghe con passione e serietà.

Il frutto di questa esperienza diventa materia di un'accorata dissertazione che ha il fine di facilitare gli spettatori interessati nella scelta dell'additivo chimico o naturale, che li aiuti a condurre il proprio personale viaggio sulla terra. Nume tutelare è Seneca, onnipresente con i suoi aforismi, saggezza in pillole per orientarsi e confrontarsi nei momenti bui.

Un viaggio allucinato negli meandri nascosti della vita quotidiana di una donna comune interpretata da Stella Addario che così racconta il suo personaggio, Hanna: “Non è un'eroina a parlarci, non nel senso tradizionale del termine, ma una donna annullata, rinchiusa e ‘protetta’ nella sua condizione di casalinga e mamma”.

Il sipario si aprirà alle 18.30.

La Compagnia del Sole, nata con la creazione del progetto I Karamazov (Dello Spirito Della Carne Del Cuore) percorso di letture a partire da Dostoevkij che ha dato vita allo spettacolo andato in scena durante l’edizione 2010 del Mittelfest 2010. La compagnia per scelta alterna lavoro su testi classici a quello su testi contemporanei, tra le ultime creazioni il Miles Gloriosus, L'Universo é un materasso (Premio Eolo 2018), Lingua Matrigna – da L’analfabeta di Agota Kristof, Love & Money di Dennis Kelly, Canto la storia dell'astuto Ulisse e Orlando pazzo peraAmore, Tragicommedia pop ma anche Guerra di Lars Norén e I numeri dell’Anima da Platone. Dopo Ariosto, DeFilippo e Shakespeare, torna a confrontarsi con il contemporaneo grazie al testo di Kay Hensel.
Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette