La 12esima edizione

“Incanto d’Estate”: al Castel del Monte la Kazakh State Chamber Orchestra

L’ensemble, il più famoso e apprezzato del paese asiatico, e i solisti saranno diretti dal maestro Maurizio Billi. Presenterà la serata la giornalista Ertilia Giordano

Spettacolo
Corato lunedì 30 luglio 2018
di La Redazione
Incanto d'Estate
Incanto d'Estate © Aldo Capogna

“Incanto d’Estate" torna al Castel del Monte. La 12esima edizione del festival diretto dal tenore Cataldo Caputo e organizzato dall’associazione culturale "Harmonia Vocis", lunedì 30 luglio alle 20.30 aprirà le porte del maniero federiciano alla Kazakh State Chamber Orchestra “Academy of Soloists” ed alla celebre violinista Aiman Mussakhajayeva.

L’ensemble, il più famoso e apprezzato del paese asiatico, e i solisti saranno diretti dal maestro Maurizio Billi. Presenterà la serata la giornalista Ertilia Giordano.

«Un sentito ringraziamento va alle aziende ed alle istituzioni che hanno assicurato sostegno a questa edizione di “Incanto d’estate”: la Presidenza del Consiglio regionale della Puglia, il Comune di Andria, il Polo Museale della Puglia, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e Confindustria Bat - afferma Caputo – Ancora una volta, nella promozione della Cultura, si rivela fondamentale la collaborazione tra istituzioni pubbliche e realtà imprenditoriali legate al territorio».

Sarà possibile accedere al concerto solo tramite invito.

La Kazakh State Chamber Orchestra “Academy of Soloists”

È stata fondata nel 1991 su iniziativa della celebre violinista Aiman Mussakhodzayeva (artista del Popolo della Repubblica del Kazakhstan e ambasciatrice di Pace dell’Unesco nonché vincitrice dei concorsi internazionali più riconosciuti al mondo).

L’orchestra “Academy of Soloists” annovera al suo interno tutti professionisti affermati e premiati in concorsi internazionali: grazie alle proprie doti musicali e virtuosistiche oltre ad una grande versatilità rendono ogni concerto un’esperienza indimenticabile.

Il repertorio dell’orchestra abbraccia ogni stile, dal barocco al classico, dal moderno e alla musica nazionale dei compositori Kazachi quali T. Kazhgaliyev, A. Serkebayev, Z. Dastenov.

Inoltre l’orchestra esegue spesso brani nazional-popolari integrando spesso a suo interno strumenti tradizionali e folkloristici (dombra e kobyz).

L’orchestra inoltre promuove e supporta la formazione di giovani musicisti. Sin dalla sua fondazione ha tenuto concerti nella Sala principale della Filarmonica di Stato di Almaty e in altre città della repubblica inserendo nei propri concerti i giovani talenti che studiano nelle più importanti accademie di Stato e Internazionali.

La Kazakh State Chamber Orchestra “Academy of Soloists” si è esibita nelle principali sale da concerto della Repubblica del Kazakhstan e ha effettuato numerose tournée nella principali capitali Europee con notevole successo (Germania, Austria, Italia, Russia), in Asia (Corea, Turchia, Giappone) e negli Usa, collaborando con artisti di riconosciuta fama in Russia (Tretyakov, Gryndenko, Pletnyev, Gavrysh, Grach, Kravchenko, Agaronyan, Sarajan), in Austria (Winischhofer, Shvarzberg), Israel (Kugel, Levitan), Germania (Blakher), Usa (Slobodyanik), Norvegia (Shuldman), Svizzera (Stenberg). Ha ottenuto grande successo anche nelle principali sale da concerto europee: Royal Albert Hall di Londra, Musikverein di Vienna, Dvorjak Hall di Praga, Salle Gaveau di Parigi, Auditorium della Conciliazione a Roma.

Numerosi sono stati i direttori stranieri che hanno diretto l’orchestra: Sukh (Repubblica Ceca), Chapyek (Austria), Schmieder (Usa), Schmidt-Gertenbach, Fon Bertoly (Germania), Fedoseyev, Orbyelyan (Russia), Rin-Yong-Yang (Corea del Sud).
Lascia il tuo commento
commenti