La manifestazione

Festival delle Murge, favole in musica a Canne della battaglia e musica sacra a Corato

Domenica 29 e lunedì 30 agosto

Spettacolo
Corato venerdì 27 agosto 2021
di La Redazione
Festival delle Murge (immagine di repertorio)
Festival delle Murge (immagine di repertorio) © n.c.

Il 21esimo Festival delle Murge, in questo suo lungo percorso artistico estivo, si appresta ad allestire uno spettacolo in prima assoluta. È "Cammina, cammina - le strade della fiaba", una produzione della associazione La Stravaganza, studiata e  messa a punto da Paola Rubini durante il lockdown, dopo un attento esame di tutta la produzione favolistica pugliese.

«Selezionate otto fiabe, tratte dalla tradizione narrativa proveniente dai nostri progenitori, sono state affidate a tre ottimi compositori pugliesi che hanno prodotto musica per orchestra d'archi» spiegano gli organizzatori. «Una voce recitante interpreterà il testo narrativo delle fiabe della tradizione orale delle città di Corato, Bari, Polignano a Mare, Trani, Bisceglie e Rutigliano. L'orchestra Festival delle Murge sarà composta da docenti e allievi dell'Accademia  La Stravaganza, la voce recitante è stata affidata all'attore Tony Marzolla. La produzione è stata possibile grazie ad un corso straordinario estivo, di full immersion in ambito musicale, che ha visto partecipi giovani di diverse fasce di età coordinati dai docenti di strumento, tenutosi negli spazi all’aperto della sede legale dell’Ass. La Stravaganza. Lo spettacolo prende spunto dalla volontà della regione Puglia di valorizzare il patrimonio immateriale della nostra tradizione orale, soprattutto su sollecitazione dell'antropologa professoressa Laura Marchetti; infatti nelle fiabe ci sono le nostre tradizioni, il nostro folklore, la nostra saggezza popolare, il nostro spirito di adattamento e di accoglienza».

Lo spettacolo si svolgerà domenica 29 agosto alle 19 nel Parco archeologico di Canne della battaglia, per un'ambientazione storica di grande importanza, grazie al partenariato con il MIC - Direzione Musei di Puglia.  Anche il Comune di Barletta, nel cui territorio insiste l'area museale di Canne, ha concesso il patrocinio all'evento, così come i Comuni di Corato e di Polignano a Mare. L'ingresso al sito è libero, così come è gratuita la partecipazione allo spettacolo. Necessaria però la prenotazione  ed essere muniti di Green pass per il rispetto delle attuali disposizioni sullo spettacolo.

Lunedì 30, poi, il Festival torna a Corato nel Duomo, alle 19.30, con lo spettacolo Pacem in Terris, concerto di musica sacra. È una produzione in collaborazione con la Polifonica Cantatore di Ruvo; infatti la parte orchestrale è a cura dell'ensemble
strumentale La Stravaganza, mentre la Polifonica ha messo a punto l'esecuzione corale, pur con un organico ridotto causa Covid.

Lascia il tuo commento
commenti