La festa patronale 2021 si arricchisce anche del tradizionale spettacolo fuori programma

San Cataldo, ecco il fuori programma: nel parco comunale concerto di Enzo Avitabile & i Bottari

Lo spettacolo si terrà martedì 24 agosto, a conclusione della festa patronale

Spettacolo
Corato venerdì 13 agosto 2021
di La Redazione
Enzo Avitabile
Enzo Avitabile © enzoavitabile.it

La festa patronale 2021 si arricchisce anche del tradizionale spettacolo fuori programma. Martedì 24 agosto, a conclusione dei festeggiamenti per San Cataldo, nel Parco comunale di via Sant'Elìa si terrà infatti il concerto di "Enzo Avitabile & i Bottari".

Nella delibera di giunta si legge che «è ormai tradizione consolidata organizzare, a cura dell’Amministrazione Comunale, uno spettacolo musicale a conclusione della Festa Patronale di S.Cataldo, “fuori programma” che ha luogo il martedi successivo alla medesima Festa; il “fuori programma” è capace di indurre energia implementativa, dando slancio anche in termini di maggiore coesione sociale, alla particolare ricorrenza annuale della Festa Patronale stessa; tanto più a seguito delle ristrettezze psicosociali-economiche che l’emergenza pandemica ha provocato a causa delle severe misure di lockdown, fatti salvi, comunque, i provvedimenti governativi in corso tesi al contenimento del contagio da Covid-19».

Il budget complessivo previsto per l'evento, organizzato dall'associazione Art Promotion, è di 47mila euro. Il concerto, si spiega nel documento, «riveste il vantaggio di essere il più economico e quello di rilevanza culturale-artistica nazionale e sovranazionale, espressione dei linguaggi della tradizione popolare del Sud Italia, quindi in coerenza con lo spirito dell’antica tradizione della Festa Patronale della città di Corato. L’Amministrazione Comunale intende anche avvalersi, per la realizzazione del concerto/spettacolo musicale in esame, al fine di conseguire un risparmio di spesa nell’ambito di un più generale contenimento della spesa pubblica, dell’apporto finanziario di sponsor».

Nel provvedimento si dà atto che «l’evento ricade nella particolare condizione emergenziale pandemica SARS COV-2, per cui la realizzazione deve avvenire nella scrupolosa osservanza delle norme governative e regionali, emanate per il contenimento dei contagi, e da ultimo il decreto legge n. 105 del 23 luglio 2021- recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l'esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche».

Enzo Avitabile. Enzo Avitabile è cresciuto in quel fermento musicale denonimato Neapolitan power. Nel corso della sua carriera ha saputo completarsi entrando in contatto con tanti generi diversi, rivelandosi un grande soulman, un eccellente jazzista e in generale un esponente di punta della world music. È nato a Napoli il 1° marzo 1955 sotto il segno dei Pesci. Le sue prime esperienze discografiche risalgono alla metà degli anni Settanta. Fu infatti tra i musicisti coinvolti nella stesura del primo album di Pino Daniele, Terra mia. Qualche anno dopo suonò anche in due lavori di Edoardo Bennato, Uffà! Uffà! e Sono solo canzonette. Il suo esordio come solista arrivò solo nel 1982 con l’album Avitabile. Il suo sound, che guardava al Mediterraneo ma anche e soprattutto alla black music americana, si raffinò ancor di più con gli anni successivi. Uno dei suoi primi grandi successi fu Soul Express, dall’album S.O.S. Brothers del 1986. Negli anni Novanta si è dedicato ancora alla sperimentazione, canta con Randy Crawford nella splendida Leave Me or Love Me, poi ha scritto per Giorgia e ha iniziato a guardare con attenzione anche alla musica rap. Ha continuato a dedicarsi ai più svariati generi anche nel corso degli anni Duemila, toccando anche la musica sacra con Sacro Sud. Nel 2009 ha vinto la Targa Tenco per il miglior disco in dialetto, Napoletana, mentre nel 2012 ha pubblicato uno dei suoi album più famosi, Black Tarantella: un lavoro cui hanno partecipato artisti del calibro di Pino Daniele, Francesco Guccini, Franco Battiato, Bob Geldof, Mauro Pagani, Co’ Sang e altri ancora. Oggi Avitabile continua a essere uno degli artisti più importanti della musica mediterranea. Nel 2018 ha partecipato per la prima volta a Sanremo in coppia con Peppe Servillo con il brano Il coraggio di ogni giorno. Ha collaborato con artisti del calibro di James Brown, Tina Turner, Marcus Miller, Richie Havens e Randy Crawford. Nel 2012 il regista Jonathan Demme (Il silenzio degli innocenti tra i tanti suoi capolavori) gli ha dedicato un docufilm presentato al Festival del Cinema di Venezia. Ha vinto due David di Donatello per la colonna sonora del film Indivisibli di Edoardo De Angelis.

L'ensamble con i Bottari. Nel 2004 Avitabile decide di non rinunciare al patrimonio lessico/musicale della sua terra e incontra, in un progetto musicale completamente nuovo, i Bottari di Portico, ensemble che fa del ritmo ancestrale la sua unica fede. Sul palco, botti, tini, falci strumenti atipici diretti dal  capopattuglia cadenzano antichi ritmi processionali che sono sana trance: non techno, ma “folk”. Una proposta innovativa in cui fonde il personale sound con la tradizione di questi percussionisti, le cui origini risalgono al XIII Sec. Da questa esperienza con i Bottari, è nato “Salvamm’ ‘o munno” che ha ottenuto ben quattro nomination ai BBC World Music Award - due nel 2004 e altri due nel 2005, nelle categorie “Miglior audience radiofonica” e “Miglior gruppo world-europeo”, album specialissimo perché spazia dal canto liturgico ai tradizionali a fronna, e include, tra le altre, le prestazioni di Khaled, Manu Dibango, Zì Giannino del Sorbo, il Miserere di Sessa Aurunca, Luigi Lai, la Polifonica Alphonsiana e Baba Sissoko.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • elettore coratino ha scritto il 13 agosto 2021 alle 15:59 :

    Fai quello che dico io.Non fare quello che faccio io Rispondi a elettore coratino

  • Luca ha scritto il 13 agosto 2021 alle 14:39 :

    Tutto era evitabile!! Lunapark in primis! Ma a quanto pare si vuole giocare con il fuoco! Dopo le festa si conteranno gli " ustionati "! Rispondi a Luca

  • nerdrum ha scritto il 13 agosto 2021 alle 11:17 :

    signor sindaco, avitabile era evitabile? Rispondi a nerdrum