Le parole del candidato sindaco di centrodestra

Perrone agli avversari: «Ieri firmato un accordicchio per la spartizione delle poltrone»

L'ex senatore ha attaccato De Benedittis e l'accordo siglato ieri con Bovino e Longo, poi ha presentato alcuni progetti previsti dal suo programma elettorale

Politica
Corato lunedì 28 settembre 2020
di Aldo Piorito Diaferia
Luigi Perrone in conferenza stampa
Luigi Perrone in conferenza stampa © CoratoLive.it

Ieri Vito Bovino e Nico Longo siglavano l’accordo con il quale dichiaravano di sostenere il candidato sindaco Corrado De Benedittis al ballottaggio del 4 e 5 ottobre. Quest’oggi è arrivata la risposta di Luigi Perrone attraverso una conferenza stampa tenutasi in mattinata.

«Quello siglato ieri non è un accordo politico. Si tratta sicuramente di un accordicchio basato sulla spartizione delle poltrone» ha dichiarato in apertura Perrone sostenendo «l’infondatezza politica di un accordo che non ha tenuto conto dei programmi elettorali, ma solo della volontà di fare fronte comune contro la persona di Perrone in primis e tutto il centrodestra unito».

Duro l’attacco nei confronti di Corrado De Benedittis che, secondo Perrone, si è reso protagonista di un grave atto di incoerenza politica rispetto alla scorsa tornata elettorale che lo ha visto protagonista nel 2019 a capo di sole due liste civiche, Demos e Rimettiamo in moto la città. «Il candidato sindaco si è sempre elogiato dicendo di essere contro i partiti, di nascere dalle liste civiche, tanto è vero che la volta scorsa il Partito Democratico sosteneva Bovino e quest’anno invece sostiene De Benedittis mandando a monte tutto il civismo di cui si fregiava. Questo significa che l’evoluzione della sua visione politica sicuramente non dà quella garanzia nei confronti del bene della città. Sarebbe stato bello se se avesse condotto l’azione politica così come essa nacque, allora avrebbe dimostrato coerenza. Oggi invece nascono forti dubbi a riguardo».

Torna poi sull’accordo siglato ieri, definendolo «dei falsi imbonitori», firmato - secondo il candidato di centrodestra - pur di raggiungere un posto di rilievo. «È evidente che questa campagna elettorale non è stata basata sui programmi ma sull'odio di fronte ad una coalizione e ad un candidato» ha dichiarato chiosando: «Se questo è il modo di agire del “nuovo”, qual è il cambiamento promesso? Noi vogliamo costruire un’amministrazione stabile per risolvere i problemi della città. Io sono qui con la mia coalizione coesa per portare avanti le progettualità lasciate interrotte».

Perrone torna poi a sottolineare l’incoerenza della fazione opposta sostenendo l’impossibilità da parte di De Benedittis di tenere unite frange politiche di estrema sinistra con i gruppi più moderati, ai quali si aggiungono i gruppi a sostegno degli altri due candidati. «La campagna elettorale ha subìto una svolta: si doveva parlare di situazioni inerenti la città e invece hanno impostato la campagna elettorale sulla denigrazione dell’avversario. Questo non è un buon cammino e sicuramente non porta al bene» e tornando sull'accordo: «Se fosse stato un accordo vero, dovevano procedere con un apparentamento, come avviene in politica, invece penso che abbiano fatto degli accordi sottobanco per spartirsi degli incarichi».

L'ex senatore ha quindi chiuso la conferenza stampa parlando di quelli che sono i programmi in ambito di riqualificazione urbana che la sua amministrazione porterebbe avanti nel minor tempo possibile. Tra questi compare il decoro di Piazza Cesare Battisti, la ristrutturazione dell’angolo di via Andria e parte dell’extramurale, l’arredo urbano delle periferie e la riqualificazione del cimitero comunale. Rispondendo alle domande dei giornalisti ha parlato anche di altri "cantieri" da aprire. Il palazzo sede del comando della polizia locale e dei servizi sociali. «C'è un progetto ottenuto con il patto territoriale che riguarda l'esterno, l'allestimento dello scantinato che sarà sede dell'archivio e anche di un secondo piano». Sullo stadio comunale: «Al campo alternativo è già previsto l'inizio dei lavori. Per lo stadio ci vuole un progetto che lo renda funzionale ma la gestione dell'impianto non potrà essere del Comune. Inoltre il Comune dovrebbe far parte della cordata che rileverebbe il centro sportivo Nicotel, ora all'asta». Infine la Giovanni XXIII: «Progetto fermo da tempo per colpa di un problema giudiziario. Cercheremo una soluzione».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • paolo ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 12:11 :

    che bella la pensione. Ora puoi anche tu. Rispondi a paolo

  • Il corvo ha scritto il 04 ottobre 2020 alle 11:01 :

    Ormai i fatti parlano chiaro il nuovo sindaco sara' de benedittis .Io spero solo che le parole e il penso , penso di questo nuovo sindaco, non ci porti a suonare le chitarre intorno al fuoco, ma a rinnovare , a costruire e a progredire in tutti i settori della realta' Coratina. Rispondi a Il corvo

  • Mario Rossi ha scritto il 01 ottobre 2020 alle 08:53 :

    Riscontro, statisticamente, come i commenti filo-topolino siano perlopiù sgrammaticati, banali, pieni di frasi fatte, vuoti di contenuto e senza una reale cognizione di causa. Partendo dall'assunto che un filo-gino debba essere un'imprenditore o simile, e che quindi sappia almeno esprimersi con due periodi di senso compiuto, tutti gli altri scriventi, di chiara estrazione socio-culturale-economica medio-bassa, che cappero di interesse hanno a votarlo?? È un voto consapevole o guidato??? Rispondi a Mario Rossi

    giusepppe giuseppe ha scritto il 21 ottobre 2020 alle 06:03 :

    parlate parlate ma i fatti dove stanno,aspettiamo i fatti Rispondi a giusepppe giuseppe

  • Pier Luigi ha scritto il 30 settembre 2020 alle 09:32 :

    Chi di accordicchi ferisce, di accordicchi perisce. PunDo. Rispondi a Pier Luigi

  • Giorgio Diaferia ha scritto il 29 settembre 2020 alle 18:00 :

    Il centro sinistra si unisce come il centro destra non capisco il motivo di questa polemica in fondo gli ideali sono uguali cioè ricostruire Corato lasciato per molti anni in stato d abbandono grazie a chi ci ha governati fino a fieri con l ultimo sindaco di centrodestra Rispondi a Giorgio Diaferia

    TORRE PALOMBA ha scritto il 30 settembre 2020 alle 13:18 :

    BRAVISSIMO ..........IL PROBLEMA E' UN ALTRO LA GELOSIA E' MOLTA QUALCUNO O QUALCHE BRICIOLA PER ARRIVARE A FARE COSA HA FATTO IL SIG.RE PERRONE DI 5 ELEMANTARE E' GRANDIOSO QUINDI DICO SOLO UNA COSA LA POLITICA SI MA UN PO DI RISPETTO PER UNA PERSONA CHE HA LASCIATO LA SUA IMPRONTA PER CORATO SE QUALCUNO E' CAPACE BEN VENGA.......INTERESSA IL BENE DELLA NOSTRA CITTA'.... Rispondi a TORRE PALOMBA

  • Mario 62 ha scritto il 29 settembre 2020 alle 14:16 :

    Qualcuno dimentica e parla di accordicchio e ci stare perché sono dalla stessa parte, ma vi voglio ricordare l’accordo fatto prima di presentare le liste il blocco obbligato alla candidata Quinto la cui candidatura era stata annunciata se non erro 2 mesi prima. Ma di cosa vogliamo parlare? Ma si rendono conto che se si avevano coalizzati prima era stato un taglio netto?? Rispondi a Mario 62

    Anonimo ha scritto il 29 settembre 2020 alle 18:11 :

    Forza Perrone al ballottaggio siamo con te Rispondi a Anonimo

  • Giulia ha scritto il 29 settembre 2020 alle 14:10 :

    Forzaaaaaa CORRADO!!!! Rispondi a Giulia

  • Ludovica 76 ha scritto il 29 settembre 2020 alle 13:33 :

    Fare il sindaco richiede passione, studio, profondo senso etico e un’azione basata su una visione che tenga conto del bene comune e non dei singoli interessi. Corrado è questo!!! FORZA CORRADO!! Rispondi a Ludovica 76

  • SPAGHETTO ha scritto il 29 settembre 2020 alle 13:00 :

    GIUSTAMENTE HANNO FIRMATO L'ACCORDO- MA CORATO E' STATO SEMPRE DI DESTRA, POTREBBE CAPITARE PER PURO CASO CHE CORRADO VINCA IL BALLOTTAGGIO TANTO DI CAPPELLO, MA NON CANTATE VITTORIA PRIMA, ASPETTIAMO IL RISULTATO POI SI VEDRA'....FORZA GINO PERRONE IO RICORDO TUTTO QUELLO CHE HA FATTO PER CORATO IL SIG.RE PERRONE QUINDI NOIN DITE GODITI LA PENSIONE ..GALLINA VECCHIA FA' BUON BRODO.................................... Rispondi a SPAGHETTO

  • francesco amenduni ha scritto il 29 settembre 2020 alle 12:49 :

    mi sarei aspettato un altro tipo di commento. con un altro tipo do aplomb. questo mi sembra venato di isterismo.non sono forse stati gli accordicchi, o meglio i discordicchi, a consentire l'aborto del governo D'introno? e la prematura morte del governo Mazzilli? e la prematura morte del governo precedente al Mazzilli? pundo inderrogativo? ma gli spin doctors non consigliano nient'altro? mah ...! buona fortuna a tutti! Rispondi a francesco amenduni

  • Cittadino Coratino ha scritto il 29 settembre 2020 alle 08:22 :

    Accordicchi? Almeno mettono le cose nero su bianco e non fanno tutto nelle stanze segrete! Così facendo l'elettore può decidere chi votare sapendo bene CHI sta votando.... L'amministrazione D'Introno insegna che i giochi di potere fatti nelle stanze segrete portano allo sfacelo, quindi viva gli accordicchi di Corrado e viva il cambiamento!!! Rispondi a Cittadino Coratino

  • catall ha scritto il 29 settembre 2020 alle 06:57 :

    Ma ve le andate proprio a cercare….cosa c'è di strano se i partiti di sinistra si alleano, ratificando il tutto, per coerenza politica e condivisione di vedute? in caso contrario, ovvero se qualcuno di sinistra avesse ceduto al canto delle sirene destroidi, si sarebbe potuto gridare all'"accordicchio". Ma poi...di cosa vogliamo parlare….di un'arte in cui proprio costui eccelle!!! Ormai manca poco….con la speranza che finisca questa farsa dell'"io so tutto, e solo io posso". Che si dia spazio anche agli altri, di fare bene o di sbagliare...solo allora si potrà giudicare. Rispondi a catall

  • Luigi Murgiano ha scritto il 29 settembre 2020 alle 05:23 :

    È l'ora di andare in pensione Gino Rispondi a Luigi Murgiano

  • Giulia ha scritto il 28 settembre 2020 alle 22:01 :

    CORRADO Sindaco di Corato. PUNTO. Rispondi a Giulia

  • mino ha scritto il 28 settembre 2020 alle 21:35 :

    mbe io mi prendo la capusa e voto Corrado...... perroooo vat pigghj u seral Rispondi a mino

  • Umberto R ha scritto il 28 settembre 2020 alle 20:07 :

    Balzeremo agli onori delle cronache. Rinvenute tracce di sinistra politica in Italia: Corato è un covo della sinistra estrema eversiva... Spero che almeno il dispensatore di "punto" abbia firmato l'accordo per la sua coalizione, dato che nelle due ultime giunte i fili del teatrino si erano intrecciati Rispondi a Umberto R

  • anna geo ha scritto il 28 settembre 2020 alle 19:40 :

    Ciascun dal proprio cuor, l'altrui misura Rispondi a anna geo

  • Mest Catal ha scritto il 28 settembre 2020 alle 19:09 :

    I programmi di cui parla Perrone sono molto generici e non si dice perchè questi programmi sono stati interrotti e per colpa di chi. Forse sfugge che ultimamente ci sono stati 2 sindaci perroniani. Quanto a Bovino e Longo sembra naturale e logico stare con De Benedittis visto che hanno sempre sostenuto il cambiamento e che questo hanno chiesto i loro sostenitori. Inoltre se vogliamo parlare di accordi per la spartizione delle poltrone allora veramente ci vuole tanta ma tanta ESPERIENZA.......e a qualcuno sicuramente non manca. Rispondi a Mest Catal

  • Ares ha scritto il 28 settembre 2020 alle 19:04 :

    Uno che si allega con la lega osa parlare di accordicchi? Rispondi a Ares

    Pier Luigi ha scritto il 30 settembre 2020 alle 09:31 :

    Parole sante! Via la Lega da Corato e dal Sud Italia! Rispondi a Pier Luigi

  • Victor ha scritto il 28 settembre 2020 alle 18:33 :

    Almeno hanno avuto il coraggio di dirlo che si tratta di poltrone. Poi ci sono quelli che si hanno diviso Corato.. ....Che te lo dico a fare... Rispondi a Victor

  • Romeo 74 ha scritto il 28 settembre 2020 alle 18:19 :

    Vattinn camin vecchia volp fai il pensionato Rispondi a Romeo 74

  • carlo mazzilli ha scritto il 28 settembre 2020 alle 17:51 :

    non sono accordicchi ... sono accordi, come tanti altri se ne sono fatti in passato e se ne faranno in futuro, non capisco francamente l'indignazione ... è la realpolitik, mio caro Gino, arte in cui sei stato e sei ancora un maestro eccelso. in fondo questo avete insegnato ... Rispondi a carlo mazzilli

  • Nick Ventura ha scritto il 28 settembre 2020 alle 16:59 :

    E lui di accordicchi se ne intende Rispondi a Nick Ventura

  • Gigi Gusto ha scritto il 28 settembre 2020 alle 16:54 :

    E pensare che voi non avete fatto mai sorgere l'amministrazione d'introno proprio per spartirvi le poltrone. Perrone, noi non abbiamo la memoria corta... Rispondi a Gigi Gusto

  • Non se ne può ha scritto il 28 settembre 2020 alle 16:51 :

    Quale amministrazione ha portato più concretezza del Sig.Perrone?????? Piuttosto smettetela voi di rodervi!! Se veramente abbiamo a cuore la nostra Corato facciamoci la domanda: chi è veramente in grado, nel più breve tempo possibile, di riportare Corato all'ordine sia urbanistico che di sicurezza pubblica?? Chi può risollevare l'economia (sia attività commerciali che aziende) dando in primis la precedenza a noi cittadini e poi agli esiliati extraeuropei??? Gente riflettete e date fiducia a coloro che, è vero in prima linea da tempo, possono presto aiutarci. Il cambiamento lasciamolo alla prossima volta. Io sono del parere, soprattutto dopo anni di commissariamento, che vale il detto《NON CAMBIARE LA VIA VECCHIA PER LA NUOVA》...e ci sarebbero tanti altri detti che avvallerebbero l'idea. Rispondi a Non se ne può

    Umberto R ha scritto il 29 settembre 2020 alle 06:57 :

    In effetti è ora di cambiare, dopo anni di commissariamento... causati dal "vecchio". Rispondi a Umberto R

  • camilla pesce ha scritto il 28 settembre 2020 alle 16:44 :

    Quando la volpe non arriva all'uva dice che è acerba. Fossi in lui elencherei i nomi dei consiglieri e di eventuali assessori o di chi sarà nei cda di Asipu, ecc.. Vedremo in questo modo chi è quello che fa accordi. Rispondi a camilla pesce

  • Imma ha scritto il 28 settembre 2020 alle 16:28 :

    Cucinatevi nel vostro stesso brodo...come i polpi! Rispondi a Imma

  • Franco ha scritto il 28 settembre 2020 alle 15:51 :

    Copiano da me!!! Ma come si permettono!!! Sono io il maestro degli accordicchi!!!! Io ho sempre deciso tutto!!!! Vada a casa!!!PUNTO!! Rispondi a Franco

    cavolicchio ha scritto il 28 settembre 2020 alle 17:24 :

    infatti!! mettiamo fine a questa pagliacciata. PUNDO Rispondi a cavolicchio

    Imma ha scritto il 28 settembre 2020 alle 16:27 :

    Punto e bastaaaaa! Lo spero tanto Rispondi a Imma

  • Ko Ko ha scritto il 28 settembre 2020 alle 15:11 :

    Patetico. Ognuno si guardasse le proprie bisacce. Di "accordicchi" ne abbiamo vissuti fin troppo sino ad oggi. E non certo per colpa di altri. Gino, ti vogliamo bene, ma smettila di fare il bambino a cui hanno tolto il giocattolo, che è a disposizione di tutti e non solo tuo. Accetta l'eventuale sconfitta in modo sereno e lavora per una opposizione costruttiva. La politica è anche questo: accettare la volontà del popolo e portare avanti obiettivi comuni. Fa' meno il patetico e in bocca al lupo! Rispondi a Ko Ko

  • am ha scritto il 28 settembre 2020 alle 14:58 :

    ...ma quanti accordicchi avete fatto voi? La verità è che questa volta avete paura, tanta paura e iniziate a gettare fango su gli altri! Rispondi a am

    Luisa ha scritto il 28 settembre 2020 alle 16:25 :

    Giusto! Rispondi a Luisa

    ConcettaBlescia ha scritto il 28 settembre 2020 alle 15:09 :

    Verissimo Rispondi a ConcettaBlescia

  • Mario Ferrante ha scritto il 28 settembre 2020 alle 14:48 :

    Come sempre, una conferenza stampa indetta per denigrare l’avversario politico e che attesta la mancanza di contenuti e di un programma da parte cdx coratino. Certo, parla vagamente di riaggiustare p.zza Cesare Battisti, l’Estramurale, ma niente di concreto. La politica di Perrone è come la ristrutturazione che lui stesso fece del vecchio Liceo Classico: cura solo la facciata ma al suo interno è V uota e vecchia. Rispondi a Mario Ferrante

  • Domenico Mazzilli ha scritto il 28 settembre 2020 alle 14:36 :

    Complimenti Gino. Analisi perfetta della situazione. Tu rispondi con i fatti e i progetti per Corato Rispondi a Domenico Mazzilli

  • Cataldo Ferrara ha scritto il 28 settembre 2020 alle 14:27 :

    Dalla conferenza stampa si capisce come la sinistra estrema sui palchi professava di non accordarsi con nessuno ma sottobanco ha fatto degli accordicchi. Dov'è la coerenza e l'onestà intellettuale verso i propri elettori?? I CORATINI SAPRANNO SCEGLIERE. PUNTO Rispondi a Cataldo Ferrara

  • Francesco S. ha scritto il 28 settembre 2020 alle 14:19 :

    E per far nascere la giunta D'Introno che accordi vi erano e poi non rispettati?? Mia nonna diceva, il più pulito ha la rogna....i vecchi detti non si sbagliano. Se vogliamo metterla con parole della chiesa...chi è senza peccato scagli la prima pietra! Rispondi a Francesco S.

    Pippo ha scritto il 29 settembre 2020 alle 05:37 :

    Sono d'accordo con lei tralatro il centro storico ha una coalizione non il centrodestra! !!!!!!!! Rispondi a Pippo

  • Costantino ha scritto il 28 settembre 2020 alle 13:59 :

    Non sono né di destra né sinistra,voglio bene alla mia città, voglio un sindaco. Un sindaco con le palle. Rispondi a Costantino

  • dina di ha scritto il 28 settembre 2020 alle 13:57 :

    Bravo Gino;anche i monarchici coratini sono con te! L' "Unto del Signore" non la spunterà. Corato ha bisogno di una guida esperta, di un sindaco fattivo, non di un filosofo parolaio. Rispondi a dina di

    Tina ha scritto il 28 settembre 2020 alle 18:02 :

    Una guida sicura per pascolare le capre sulla Murgia Rispondi a Tina

Le più commentate
Le più lette