Speciale Elezioni

Speciale Elezioni 2020

Le News
La conferenza di ieri sera

Cifarelli e Tarricone fuori da Fratelli d'Italia. «Offesi, ma pronti al dialogo»

Dopo aver chiuso l'accordo per confluire nelle liste, i due candidati consiglieri di "Altra Corato" sono stati esclusi da FdI

Politica
Corato giovedì 13 agosto 2020
di Pierluigi Cantatore
Luca Cifarelli e Annarita Tarricone
Luca Cifarelli e Annarita Tarricone © CoratoLive.it

Una conferenza stampa per denunciare «il trattamento subìto dalla sezione locale di Fratelli d’Italia». L'hanno indetta, ieri sera, i rappresentanti della lista civica “Altra Corato”, Luca Cifarelli (ex assessore e consigliere comunale di centrodestra) e Annarita Tarricone (lo scorso anno candidata al consiglio comunale con "Altra Corato"). Secondo quanto hanno raccontato, entrambi hanno sottoscritto la candidatura con la lista del partito della Meloni, ma poi sono stati esclusi dalla stessa forza politica.

«Quest'anno, con la nostra lista civica "Altra Corato" - ha esordito Cifarelli - per fare sintesi abbiamo fatto un’attenta analisi e delle valutazioni, ritenendo opportuno transitare in un partito a livello nazionale. Per questo motivo abbiamo avviato un percorso di dialogo con la locale sede di Fratelli d’Italia».

Il confronto fra le parti era ormai in uno stato molto avanzato. Infatti, come lo stesso Cifarelli ha sottolineato in conferenza stampa, «avevano accolto molto favorevolmente la nostra partecipazione, accogliendo in un primo momento la cifra di 6 candidati consiglieri di “Altra Corato”». Il numero di consiglieri, in seguito, è stato ridimensionato dai 6 del primo momento a 4 e infine a 2 ovvero gli stessi Cifarelli e Tarricone.

L’accordo era ormai andato in porto, tant’è che i due, nella giornata del 10 agosto, hanno anche firmato il modulo di accettazione di candidatura alla carica di consigliere comunale, confermando ufficialmente l’intesa.

Appena 12 ore dopo, la rottura. Cifarelli racconta di aver ricevuto un messaggio dal segretario locale di Fratelli d’Italia, Giuseppe Cannillo, nel quale quest’ultimo ha scritto: «la vostra entrata (di Cifarelli e Tarricone) potrebbe causare, ed ha già causato, defezioni per ciò che concerne le candidature» prendendo le distanze dai due poco dopo l'ufficializzazione delle candidature.

Una retromarcia che ha colto di sorpresa tutti i componenti della lista “Altra Corato”, i quali non solo erano convinti della bontà del progetto di Fratelli d’Italia, ma si erano detti pronti a tesserarsi, se fosse stato necessario. Le ragioni di questo improvviso cambio di rotta, stando a Cifarelli e Tarricone, sarebbero da imputarsi a più cause.

In un primo momento, la defezione potrebbe essere stata causata dalla possibile presenza tra i candidati della lista di Fratelli d’Italia di Luigi Di Ciommo, ex assessore alla giunta D’introno e coordinatore del partito IDeA.

Oppure, a gravare sulla possibile rottura, potrebbero essere stati i legami d’amicizia dei rappresentanti di Altra Corato, tra i quali spicca il nome di Maurizio Vernice, anche lui ex consigliere comunale e leader del movimento “Rinnovamento Corato”. Cifarelli ha tenuto a specificare che la presenza di Vernice nella sede locale di Fratelli d’Italia al momento della sottoscrizione della lista, fosse semplicemente «in qualità di amico, dal punto di vista politico e non mi è sempre stato vicino in questi anni».

A confermare il timore di Fratelli d’Italia verso la figura e l’influenza di Vernice ci sarebbe uno scambio tra il candidato consigliere ed un non meglio identificato esponente di Fratelli d’Italia, come ammesso da Cifarelli: «Ci è stato detto che noi (Cifarelli e Tarricone) con la nostra entrata, avendo alle spalle vari gruppi civici e varie persone, le quali potrebbero darci un contributo importante, rischieremmo di andare ad offuscare dei membri di Fratelli d’Italia». E ancora: «hanno detto che dietro le nostre persone ci sia Maurizio Vernice solo perché ha firmato la lista, dopo un fortuito incontro per strada». Cifarelli ha tenuto a precisare che il leader di Rinnovamento Corato «al momento ha messo a parcheggio il suo movimento civico e inoltre presumo abbia già preso altri impegni, ma per me rimane fondamentale l’amicizia».

I rappresentanti della lista civica “Altra Corato” si sono quindi sentiti «offesi» dalla rottura e da come è avvenuta ma, nel contempo, hanno dichiarato di essere pronti al dialogo e a sostenere nuovamente il progetto di Fratelli d’Italia, rivolgendosi direttamente al direttivo: «in questo momento io e Annarita Tarricone abbiamo zero voti - ha affermato Cifarelli - vogliamo contribuire e dare forza alla lista, portare avanti, insieme, un programma fatto di iniziative, idee e entusiasmo. Non facciamoci la guerra, non siamo avversari politici e non abbiamo ideali diversi».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pippo Manonbaudo ha scritto il 13 agosto 2020 alle 04:41 :

    Vogliamo sapere come va a finire eeeeh......non lasciateci col fiato sospeso!!! Nei commenti non spoleirate nulla, vi prego! Rispondi a Pippo Manonbaudo

  • Maurizio ha scritto il 13 agosto 2020 alle 10:01 :

    Facile salire sul carro dei vincitori! Rispondi a Maurizio

  • carlo mazzilli ha scritto il 13 agosto 2020 alle 10:04 :

    maronn...questo è peggio dello schiaffo di anagni ... maronn mo che ha da succedere ... maronn ... Rispondi a carlo mazzilli

    M.D ha scritto il 13 agosto 2020 alle 10:44 :

    Scusa e chi è qui Bonifacio ottavo?? Rispondi a M.D

  • Mario 62 ha scritto il 13 agosto 2020 alle 10:40 :

    FdI ha brutte esperienze vedi quella di un anno fa . E chi festeggiava la notte in piazza sedile ora vuole salvare Corato in un’altro partito . Rispondi a Mario 62

  • Ventilatori Ambulanti ha scritto il 13 agosto 2020 alle 13:04 :

    Quanto pesa e costa la dignita'? Rispondi a Ventilatori Ambulanti

  • Cataldo ha scritto il 13 agosto 2020 alle 14:29 :

    Ma ogni tanto, una pausa (lunghissima) di riflessione no eh??? Rispondi a Cataldo

  • Michele Strippoli ha scritto il 13 agosto 2020 alle 15:28 :

    Dignità! Rispondi a Michele Strippoli

  • Biagio Tempesta ha scritto il 13 agosto 2020 alle 16:19 :

    Si può vivere anche senza la politica, specie se si è, per così dire, costretti volta per volta a trovarsi un nuovo accasamento Rispondi a Biagio Tempesta

  • Francesco Tarricone ha scritto il 16 agosto 2020 alle 16:26 :

    Fateci sapere presto, che siamo preoccupatissimi. Mi raccomando.... Rispondi a Francesco Tarricone