Verso il voto

Amministrative, De Benedittis torna in piazza con il comizio "Molto bene"

Giovedì 9 luglio, alle 20.30, in piazza Cesare Battisti, Corrado De Benedittis, insieme alle forze della Casa della politica Cap 70033, aprirà la campagna elettorale per le elezioni amministrative di settembre

Politica
Corato mercoledì 01 luglio 2020
di La Redazione
Un comizio di Corrado De Benedittis
Un comizio di Corrado De Benedittis © CoratoLive.it

Giovedì 9 luglio, alle 20.30, in piazza Cesare Battisti, Corrado De Benedittis, insieme alle forze della Casa della politica Cap 70033, aprirà la campagna elettorale per le elezioni amministrative di settembre, con il comizio "Molto bene" rivolto all'intera cittadinanza.

«Dopo due anni di crisi amministrative, causate dalle gravi responsabilità del vecchio gruppo dirigente del centrodestra, Corato ha urgente bisogno di guardare avanti affidandosi ad una generazione politica nuova che si propone con determinazione, competenza, modo di fare politica pulito e all'altezza dei tempi, alla guida della città di Corato» spiegano le forze politiche a sostegno di De Benedittis.

«Dopo la drammatica crisi determinata dal Covid 19, il "Bene" per Corato sarà avere le competenze giuste per sapersi rinnovare e non rimanere indietro. Corrado De Benedittis, 48 anni, docente, si propone come sindaco forte e autorevole, libero da patti di potere e logiche spartitorie, che restituirà stabilità, visibilità e voce alla città di Corato.

Per lo svolgimento dell'evento si rispetteranno tutte le misure necessarie a contrastare l'epidemia da Covid-19».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Il contabile ha scritto il 01 luglio 2020 alle 12:05 :

    Apprezzo tanto Corrado De Benedittis, ma si è messo in casa troppi "comunisti" con il portafoglio a destra (Italia Viva e Pd) che hanno fatto già naufragare le coalizioni a cui partecipavano. Un gruppo avvelenato di dipendenti pubblici e professionisti della chiacchiera. Differentemente della scorsa tornata sono indeciso, a questo punto meglio votare gli originali, almeno sanno cosa voglia dire costruire, gestire imprese e creare lavoro per se stessi e altri Rispondi a Il contabile

    Gaetano Danilo Cialdella ha scritto il 01 luglio 2020 alle 17:19 :

    Venga al comizio. La convergenza su Corrado nasce dalla condivisione di un appello lanciato dallo stesso Corrado lo scorso 24 novembre: il sindaco sceglierà la sua giunta liberamente. Chi ha fatto convergenza ha accettato queste condizioni. Gli "originali" di cui Lei parla sono quelli che hanno fatto cadere 3 amministrazioni di seguito e stanno facendo scappare tanti ragazzi e ragazze che a Corato non vogliono più investire un centesimo. Hanno reso Corato paludosa ed invivibile, un disastro clientelistico disgustoso. Sono spaccati e se vincono cadono il giorno dopo. Prova ne è che ad oggi non se ne ha traccia. Con Corrado c'e' un gruppo meraviglioso di persone di ogni età che lavora notte e giorno alla luce del sole come le assemblee a porte aperte da cui sono scaturite le convergenze. Rispondi a Gaetano Danilo Cialdella

    fc ha scritto il 02 luglio 2020 alle 15:11 :

    Perfetto! Bisogna considerare che si deve parlare di un programma politico SERIO, di come risolvere oggi e non fra vent'anni il degrado della città. Dalle strade agli intoccabili responsabili della raccolta dei rifiuti, dell'ambiente, dell'inquinamento e per finire dalle vergognose opere pubbliche eseguite (il ponte di via Ruvo e quello che finiranno su via Trani sono opere da terzo mondo sulle cui responsabilità tutti tacciono), solo per essere breve. Quindi se si continua ad ignorare le esigenze dei cittadini alla fine governerete solo con i voti dei parenti. Rispondi a fc

    il contabile ha scritto il 02 luglio 2020 alle 10:03 :

    E' certo che verrò al comizio!! A mio avviso è' prioritaria la composizione del consiglio comunale, non della giunta che può essere variata a seconda delle necessità politiche. Corrado De Benedittis, è indebolito dalla convergenza. I "professionisti" della chiacchiera e i dipendenti pubblici delle forze politiche (Pd, Italia Viva) o alcuni urlatori (CIC) potevano partecipare al progetto senza portarsi dietro gli stemmi di partito o dei movimenti. Per quanto riguarda i giovani, scappano perchè non hanno la formazione, soprattutto mentale, giusta per capire che non si può pensare che il lavoro lo si deve trovare nella strada accanto a quella di casa e che con l'economia digitale e l'informatizzazione da opportunità impensabili anche 10/15 anni fa Rispondi a il contabile

    Pippo Franco ha scritto il 01 luglio 2020 alle 20:36 :

    Come si fa a lavorare di notte alla luce del sole? Ma! Rispondi a Pippo Franco

  • Gina Micettina ha scritto il 01 luglio 2020 alle 10:52 :

    Ma Bovino che farà??? Rispondi a Gina Micettina

  • camilla pesce ha scritto il 01 luglio 2020 alle 10:12 :

    Evviva Perrone! Speriamo diventi lui il sindaco di Corato, e ritorni la vecchia classe dirigente, quella che nel bene o nel male, piace alla gente e fa girare l'economia a Corato. E possa comandare e dividersi gli spazi e i ruoli. Spero in una grande alleanza di Centro-Destra, con persone storiche della politica coratina ... come Perrone, Pomodoro, Salerno, De Palma, Tarantini, Longo. Grandi persone che hanno messo sempre la popolazione prima dei propri interessi. Basta con questi pseudo-comunisti, ipocriti e seguiti da persone che parlano male di Perrone, ma poi lo votano. Rispondi a camilla pesce

  • fc ha scritto il 01 luglio 2020 alle 08:33 :

    Cominciamo bene. Siete tutti responsabili destra e sinistra, nessuno escluso. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, stato di degrado assoluto e permanente, una città allo sbando e senza controlli. Se avete il coraggio e se avete un piano politico serio parlate solo ed esclusivamente di ambiente, traffico, l'inquinamento, viabilità, rifiuti e decoro urbano e periferico. Il resto delle chiacchiere continuate pure a prenderli al bar. Siate seri. Rispondi a fc

    Aldo Rossi ha scritto il 01 luglio 2020 alle 09:27 :

    In base a quali dati lei attacca responsabilità addosso alle persone? Troppo facile parlare a vanvera, sanno farlo tutti Rispondi a Aldo Rossi

    fc ha scritto il 02 luglio 2020 alle 13:04 :

    Egr. le responsabilità sono di tutti e lo confermo, sicuramente da anni a vanvera parla la politica e i suoi rappresentanti passati e presente. Dovrebbe confrontarsi con la realtà, mi pare che i risultati del degrado politico e sociale di questa città sono sotto gli occhi di tutti. Il resto, confermo, sono chiacchiere da bar. Rispondi a fc