La nota

«Per i presìdi di Corato, Molfetta e Terlizzi è fondamentale mantenere attivi i reparti esistenti»

Le parole dei Annalisa Altomare, coordinatore per Molfetta di “Senso Civico - un nuovo Ulivo per la Puglia“

Politica
Corato sabato 23 maggio 2020
di La Redazione
Ospedale di Corato
Ospedale di Corato © CoratoLive.it

Nei primi giorni di giugno saranno ultimati i lavori di manutenzione straordinaria delle sale operatorie dell’ospedale di Molfetta “don Tonino Bello”. Una buona notizia, nell’attesa dell’avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo blocco operatorio a completamento dei lavori di adeguamento già finanziati ed iniziati nel 2012.

«È assolutamente necessario - afferma Annalisa Altomare - che in tempi brevi si provveda ad adeguare gli organici per la ripartenza dell'ospedale di Molfetta. Le attività di urologia, ortopedia, chirurgia, rese anche in emergenza/urgenza, devono riprendere a pieno. Occorre adeguare l’organico dei medici anestesisti, degli urologi, dei medici del pronto soccorso, delle altre specialità mediche e delle professionalità infermieristiche di supporto. Un ospedale è fatto di persone che si prendono cura. Non è solo un contenitore.

Se nella fase 1 dell’emergenza Coronavirus - prosegue Annalisa Altomare, medico - le attività di ricovero di urologia e di ortopedia, dell’emergenza epidemiologica sono state dislocate in altri presidi, ora infase 2 ci chiediamo quando torneranno ad essere attivi nel presidio ospedaliero molfettese i reparti di urologia ed ortopedia.

Per i presidi di Molfetta, Corato e Terlizzi il mantenimento delle specialità preesistenti la fase acuta dell’emergenza Covid - conclude la dottoressa Altomare - costituisce presupposto fondamentale nell’ottica del progetto dell’Ospedale Unico del Nord barese».

È di questi giorni la firma del protocollo di intesa tra Regione Puglia e ministero delle Finanze per l’erogazione di fondi per l’edilizia sanitaria già oggetto di programmazione regionale. Il lavoro futuro per il Nord barese è di dare concreto avvio ai progetti da candidare per ricevere i finanziamenti.

Lascia il tuo commento
commenti