I dati ufficiali

Sindaci, risultati ufficiali: tutte le sezioni

Dati diffusi dall'ufficio elettorale

Politica
Corato lunedì 27 maggio 2019
di La Redazione
Elezioni comunali, lo spoglio in diretta
Elezioni comunali, lo spoglio in diretta © CoratoLive.it

Di seguito i dati ufficiali relativi ai candidati sindaco.


Scrutinate 44 sezioni su 44

CANDIDATO SINDACO VOTI %
Pasquale D'Introno 4.754
16.7
Claudio Amorese 4.657
16.4
Corrado De Benedittis
4.364
15.3
Vito Bovino 4.352
15.3
Emanuele Lenoci
3.330 11.7
Paolo Loizzo 2.076 7.3
Niccolò Longo 1.975 6.9
Massimo Mazzilli 1.412 5
Cataldo Mazzilli
583
2.1


Voti validi: 27.503

Schede bianche: 344 (1.2%)

Schede nulle: 591 (2.1 %)

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • disco disco ha scritto il 28 maggio 2019 alle 10:49 :

    Dipende da cosa ha vinto. Se si tratta del premio "ego" o "non faccio le primarie" lì è al primo posto. Non riuscite proprio a capire che questo ballottaggio è colpa anche sua? Manncanza di umiltà fino all'ultimo! Menomale allora che non sia diventato sindaco. Rispondi a disco disco

  • Costantino ha scritto il 28 maggio 2019 alle 10:16 :

    Corato ,dal mio punto di vista (da ignorante) mi da tanto di città corrotta. Rispondi a Costantino

    Victor ha scritto il 28 maggio 2019 alle 10:29 :

    Corato,corato,corato. Qui parliamo dell'Italia e tu ti stai preoccupando di Corato. Rispondi a Victor

  • Antonio Musicco ha scritto il 28 maggio 2019 alle 09:45 :

    il vero vincitore è Vito Bovino Rispondi a Antonio Musicco

  • Tina Quatela ha scritto il 28 maggio 2019 alle 09:27 :

    Che dire delle schede bianche e nulle? Che vergogna! Rispondi a Tina Quatela

  • Nestor Ivanovic Machno ha scritto il 28 maggio 2019 alle 07:04 :

    Disertare il ballottaggio sarebbe un messaggio forte..... "Qualcuno dovrebbe fare mea culpa...." a buon intenditore poche parole.... #Notinmyname Rispondi a Nestor Ivanovic Machno

  • salvatore di gennaro ha scritto il 28 maggio 2019 alle 06:56 :

    Maria Pia constata, con sottaciuto rammarico, che "Corato non vuole cambiare". E' un dato di fatto, che non può essere oggetto di commenti, dato che ciò andrebbe contro la volontà democratica, che va rispettata. Ma perché, "non vuole cambiare"? Probabilmente vi è il timore del nuovo, del quale molte volte ho parlato, una pigrizia mentale verso altre esperienze, un "afflato" psicologico verso qualche personaggio politico assai carismatico, che ha lasciato il segno nel passato, e la cui presenza aleggia ancora. Il puro "centro politico", almeno a livello nazionale, non si è mai distinto per brillantezza. Forse a livello locale, con funzione di comando e ricevendo altri sproni, si manifesterà più alacre, più attento alle (deboli, perché generalmente rassegnate) aspettative dell'elettorato. Rispondi a salvatore di gennaro

    disco disco ha scritto il 28 maggio 2019 alle 08:58 :

    Mi permetta di dirLe che il Suo commento ha una imprecisione...c'è stata infatti una grande percentuale di coratini che voleva cambiare, votando Bovino o DeBenedittis o Lenoci; sommando i voti si supera il 60% dei Coratini!! Il problema è di chi (PD e il suo segretario, e quindi i vari amanti dell'ego senza umiltà di unirsi) è stato corresponsabile, insieme ovviamente ai votanti di Amorese e D'Introno che in ogni modo non si dovranno lamentare poi di una Corato morta e in mano ai mesterianti della politica. Rispondi a disco disco

  • De Laurentis Maria Pia ha scritto il 28 maggio 2019 alle 04:18 :

    Sempre la solita storia...sempre la solita minestra....Corato non vuole cambiare.... Corato merita quello che ha.....Tanti auguri!!!! Rispondi a De Laurentis Maria Pia