​Incontro pubblico con i candidati sindaco sui temi ambientali

Chi è "Il sindaco più verde"? Confronto tra i candidati sull'ambiente

Legambiente apre al dibattito aperto alla comunità cittadina domani, mercoledì 15 maggio, a partire dalle 17.30​ nell’auditorium del liceo artistico

Politica
Corato martedì 14 maggio 2019
di La Redazione
Legambiente
Legambiente © CoratoLive.it

«Pensare seriamente al futuro di una città significa considerare attentamente la sostenibilità ambientale prima di ogni azione pubblica. Sui temi ambientali la prossima amministrazione avrà le sfide più importanti e strategiche per la comunità cittadina».

È con questo intento che il locale circolo di Legambiente ha organizzato per domani, mercoledì 15 maggio, a partire dalle 17.30 nell’auditorium del liceo artistico, l’incontro pubblico “Il sindaco più verde per Corato” con i candidati sindaco.

Nove i temi scelti dall’associazione da sottoporre per il confronto ai candidati «per fornire spunti per un dibattito più diffuso su questioni che toccano da vicino la qualità della vita di ciascun cittadino, ma che spesso non hanno ricevuto l’attenzione che meritavano nel dibattito sul presente e sul futuro della nostra città. L’obiettivo dell’incontro è coagulare attorno al bene ed al futuro della città le migliori capacità ed un reale spirito di collaborazione» come spiega l'associazione ambientalista.

L’incontro verrà introdotto dal prof. Savino Gallo, dirigente scolastico dell'istituto, e moderato da Pino Soldano, presidente del circolo Legambiente, e da Francesco Tarantini, presidente Legambiente Puglia.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giovanni Strippoli ha scritto il 14 maggio 2019 alle 11:29 :

    Si è svegliata Legambiente. Sempre con tempismo perfetto... Rispondi a Giovanni Strippoli

  • salvatore di gennaro ha scritto il 14 maggio 2019 alle 08:12 :

    ...è la politica delle "buone intenzioni", nella quale tutti fanno a gara nel dimostrare di essere ognuno il migliore, non dei consuntivi. Solo questi hanno valore, specie nel calcolo di quanto poi si discostino dai progetti originari. Rispondi a salvatore di gennaro