La nota

Amministrative, appello di Città Nuova «a chi è stato coerente e leale»

A partire dai prossimi giorni, il movimento chiederà un incontro «a tutte le associazioni o gruppi di rappresentanza presenti in città al fine di inquadrare le loro esigenze e le loro richieste​»

Politica
Corato martedì 29 gennaio 2019
di La Redazione
L'inaugurazione della nuova sede di Città Nuova
L'inaugurazione della nuova sede di Città Nuova © n.c.

Appello alle forze politiche «che hanno evidenziato coerenza e lealtà politiche e intellettuali nel corso dell’ultima esperienza amministrativa e ai cittadini desiderosi di offrire il loro tempo e le loro competenze per la comunità». Parte da questa intenzione il movimento Città Nuova che, per prepararsi alle prossime elezioni, a breve «chiederà un incontro a tutte le associazioni o gruppi di rappresentanza presenti in città: agricoltori, imprenditori, artigiani, commercianti, mondo del sociale, mondo della scuola, giovani, associazioni sportive al fine di inquadrare le loro esigenze e le loro richieste».

«Città Nuova si prepara alle prossime consultazioni elettorali, tracciando un percorso di ascolto e di apertura totale nei confronti di chi ha idee propositive per il futuro della città» spiegano il presidente e il direttivo.

«Ci rivolgiamo a quelle forze politiche che si pongono come obiettivo principale la visione di lungo respiro, slegata dalla logica della manutenzione ordinaria e minuta, che seppur doverosa e necessaria, non basta in questo momento storico; ci rivolgiamo a coloro che hanno evidenziato coerenza e lealtà politiche e intellettuali nel corso dell’ultima esperienza amministrativa, ai cittadini desiderosi di offrire il loro tempo e le loro competenze per la comunità.

Il nostro obiettivo principale è parlare delle soluzioni ai problemi di Corato, impegnandoci a scrivere un programma che abbia al centro le esigenze grandi e piccole dei cittadini: non ci interessa la politica degli intrighi, lo scontro ideologico fine a sé stesso. Ci interessa solo la soluzione ai problemi e siamo disposi ad ascoltare chiunque abbia idee da condividere, perché siamo convinti che Corato possa essere annoverata tra le eccellenze regionali, avendo mezzi e potenzialità idonee.

Abbiamo in mente un percorso con linee chiare e decise: trasparenza, competenza, ascolto, semplicità, dinamismo e, soprattutto, passione, in un’ottica di continuità dell’azione amministrativa, rispetto a quanto fatto negli ultimi 5 anni. Il tutto, naturalmente, finalizzato, al solo, esclusivo, superiore, interesse della città.

Per favorire il confronto e l’apporto di idee, Città Nuova, a partire dai prossimi giorni, chiederà un incontro a tutte le associazioni o gruppi di rappresentanza presenti in città: agricoltori, imprenditori, artigiani, commercianti, mondo del sociale, mondo della scuola, giovani, associazioni sportive... al fine di inquadrare le loro esigenze e le loro richieste, da inserire nel programma da discutere con le forze politiche che vorranno unirsi a noi.

Il percorso sarà serio e con tanto impegno, come abbiamo avuto modo di dimostrare durante i cinque anni dell’amministrazione guidata da Massimo Mazzilli. Alla città chiediamo collaborazione e fiducia».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Costantino ha scritto il 31 gennaio 2019 alle 07:04 :

    Sempre gli stessi volti. Rispondi a Costantino

  • Michele Strippoli ha scritto il 29 gennaio 2019 alle 14:26 :

    SPA RI TE!!!! Rispondi a Michele Strippoli

  • salvatore di gennaro ha scritto il 29 gennaio 2019 alle 11:34 :

    Dovrei ripetermi, come con Loizzo. Si profila ancora un confronto tra centrosinistra e centrodestra, dove vecchi esponenti politici dell'una e dell'altra parte prefigurano entrambi un "nuovo" orizzonte operativo: è un po' arduo ed ardito il compito dato che, se essi hanno agito in precedenza bene, non si vede il motivo per cambiare registro, mentre se hanno agito male, lo continueranno purtroppo a fare. In politica, o si capisce "subito" come comportarsi in modo egregio, o non lo si capirà mai. E' una questione d'intuito, oltre che di preparazione. I vari "cambi di casacca", fatti passare per una, ogni volta rinnovata ed intelligente presa di coscienza, altro non sono che il segno dell'incoerenza, della scaltrezza, del poco riguardo verso chi vota, di molti politici. Rispondi a salvatore di gennaro

  • I CORATINI LO SANNO ha scritto il 29 gennaio 2019 alle 10:44 :

    CITTA' DEL SUPER RICICLO! CON CHE CORAGGIO CHIAMARE UN MOVIMENTO POLITICO CITTA' NUOVA E CON QUALE PREROGATIVA CHIEDERE ALLE ASSOCIAZIONI LE ESIGENZE DELLA CITTA'!! COSE DAVVERO DA PAZZI Rispondi a I CORATINI LO SANNO