Le News
Primi movimenti

La coalizione di centrodestra cerca il candidato sindaco: «Non escludiamo le primarie»

​Forza Italia, Fratelli d'Italia,IDeA Popolo e Libertà, Lega e Noi con L'Italia si presenteranno insieme alle elezioni​. «Sarà intrapreso un percorso che porterà all'elaborazione del programma»​

Politica
Corato mercoledì 23 gennaio 2019
di La Redazione
Elezioni comunali
Elezioni comunali © n.c.

Qualcosa inizia a muoversi anche nel centrodestra in vista delle prossime amministrative.

Forza Italia, Fratelli d'Italia,IDeA Popolo e Libertà, Lega e Noi con L'Italia fanno sapere che si presenteranno alle elezioni uniti in coalizione.

«Al fine di allargare gli orizzonti politici e programmatici, la coalizione così costituita rimane aperta ad altre realtà politiche, civiche ed associazionistiche che si riconoscono nei valori del centrodestra» dicono i partiti.

«Insieme sarà intrapreso un percorso che porti all'elaborazione di un programma condiviso e all'individuazione del candidato Sindaco. Non è esclusa la possibilità di promuovere libere consultazioni primarie per l'individuazione di un candidato Sindaco che sappia rappresentare al meglio la coalizione» concludono.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • pippo ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 10:03 :

    che frittata Rispondi a pippo

    MB ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 14:27 :

    Più che frittata. ..è un vero e proprio "ciambotto" Rispondi a MB

  • I CORATINI LO SANNO ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 11:07 :

    CHE FRITTO MISTO!! TUTTO RICICLO.... ROBE USATE E ROVINATE!! Rispondi a I CORATINI LO SANNO

  • salvatore di gennaro ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 12:55 :

    Più è larga la coalizione, più è facile che crolli. E' Storia. Le "primarie" non appartengono alla nostra tradizione, e sono state mutuate da una cultura ben diversa, facendole passare come "espressione massima di democrazia" e non per quello che sono, cioè pedissequa, infantile imitazione per tutto ciò che viene da fuori. Ed infatti, da noi, non hanno ottenuto alcunché di positivo. Suggerirei ai gruppi eterogenei che si vogliono presentare insieme di candidare un uomo nuovo, preparato, magari giovane, con un substrato lavorativo (ma qui il "giovane" fa fatica ad affermarsi) di tutto rispetto ed affidabilità. Se schierano un "dejà vu", vanno incontro a un sicuro fallimento, dato che di coloro che votavano sistematicamente sempre le stesse persone, ne son rimasti in vita pochi. Rispondi a salvatore di gennaro

  • depesce mode ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 13:08 :

    sparite dalla faccia della terra .ci avete stufati..iact.. Rispondi a depesce mode

  • Luigi CIALDELLA ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 14:02 :

    Ragazzi GIOVANNI LA QUAGLIA è sempre disponibile pensateci! Rispondi a Luigi CIALDELLA

  • Amedeo Strippoli ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 16:09 :

    La cosa che sorprende di più(cosa è l'unica parola che mi viene per denominare la politica cittadina), è la frantumazione delle vecchie compagnini e/o il riciclaggio con nomi nuovi di vecchie ideee. Poi, mi meraviglio di partiti che il parlamento fanno opposizione critica e a volte dura nei confronti della Lega e in campo locale ne cercano l'alleanza. Evidentemente, siamo alla frutta, come idee politiche. Se almeno ai proclami proponessero dei programmi credibili, forse, dico forse qualche voto in più riuscirebbero ad ottenerlo. Le grandi coalizioni non hanno mai avuto successo in Italia, in quanto gli interessi personali o di categoria, a lungo andare, hanno sempre avuto il sovravvento sugli interessi della comunità. Rispondi a Amedeo Strippoli

    SCRUTATORE NON VOTANTE ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 17:43 :

    Signor Strippoli, mi consenta di correggerla: a livello locale non hanno cercato l'alleanza con la Lega, SI SONO RICICLATI NELLA LEGA! Rispondi a SCRUTATORE NON VOTANTE

    Amedeo Strippoli ha scritto il 24 gennaio 2019 alle 10:37 :

    ancora peggio! Lei è stato molto più esplicito di me. Rispondi a Amedeo Strippoli

  • Costantino ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 18:05 :

    Una grande coalizione non va da nessuna parte.Brutto segno.Un consiglio, tirate dentro anche Maria de Filippi. Rispondi a Costantino

  • Un Coratino DIVERTITO ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 18:37 :

    Ah ah ah ah ah ah ah ah .. le primarie... ahhahahahahahahahahah Rispondi a Un Coratino DIVERTITO

  • Paolo 70 ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 20:48 :

    Onestamente ho fiducia solo della Lega, come forza politica, anche se qualche reciclato lo hanno imbarcato anche loro, ma si sà come sono fatti i partiti, pur di vincere qualche volto non noto ma con i numeri lo accettano volentieri, personalmente voterò la persona, nuova, pulita e capace di infondere sicurezza e le idee chiare, questa volta cari concittadini avrete la possibilità di poter dare la vostra preferenza al candidato e non al partito che deciderà il candidato che dovrà ricoprire un ruolo istituzionale senza mai essere stato votato dagli elettori come proprio rappresentate!!! Darò fiducia al nuovo che avanza!!! Rispondi a Paolo 70

  • Aldo da milano ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 23:05 :

    Credo che ormai le figure politiche di corato siano sempre le stesse che girano ormai da troppo tempo ....non so,da fuori vedrei bene un imprenditore come Casillo o un imprenditrice come la Mastromauro..... Rispondi a Aldo da milano

  • nerdrum ha scritto il 24 gennaio 2019 alle 07:21 :

    casillo o mastromauro o qualsiasi altro imprenditore hanno tempo da perdere con il comune di corato? le loro aziende hanno bilanci 100 volte più importanti di quello di questo comune. Rispondi a nerdrum

  • Mario 62 ha scritto il 24 gennaio 2019 alle 07:53 :

    Tutto ferro vecchio, mi piacerebbe sapere o leggere i componenti di questo ammasso di ferraglia . Rispondi a Mario 62

  • disco disco ha scritto il 24 gennaio 2019 alle 10:02 :

    commenti che servono solo per far il gioco dei politicanti di Corato, che usano queste leve per capire le mosse da fare. E' un pò come quando inizieranno a far circolare nomi nuovi nei bar di Corato, ma solo appositamente per capire come poi agire. Vi state chiedendo come mai nessuno dei politicanti storici si è ancora esposto? E la cosa più bella sarà quando nelle urne, molti dei criticoni da tastiera, me compreso, cadranno dietro il fascino degli stessi volti, che porteranno Ingovernabilità, un Paese ormai decaduto, raccomandazioni, e corruzione. Rispondi a disco disco

  • Angela Mazzilli Ventura-Corato ha scritto il 24 gennaio 2019 alle 17:26 :

    "Che Dio ci aiuti"...... è in programmazione stasera su RAI 1 :-D Rispondi a Angela Mazzilli Ventura-Corato