Verso le amministrative

​Vito Bovino: «Lascio il Partito Democratico, a livello nazionale è in crisi d'identità»

«Ora il mio impegno continua nella direzione di crescita dell'associazione Nuova Umanità, cercando di portare nuove energie slancio e freschezza alla nostra collettivita»

Politica
Corato lunedì 21 gennaio 2019
di La Redazione
Vito Bovino in consiglio comunale
Vito Bovino in consiglio comunale © CoratoLive.it

In vista della nuova competizione elettorale, l'ex consigliere del Pd, Vito Bovino, annuncia un nuovo orientamento politico: l'abbandono del Partito democratico e il prosieguo dell'attività politica con l'associazione Nuova Umanità.

«È da molto tempo - scrive - che sono in discernimento e preghiera per questa scelta significativa per il mio percorso politico. Lascio il Partito Democratico, perché appare a livello nazionale, secondo il mio modesto parere, in crisi d'identità politica, imbarazzante in alcune scelte di carattere nazionale e regionale.

Un discorso a parte merita tutto il capitale umano della locale sezione di Corato a cui vanno il mio ringraziamento, stima e affetto ad iniziare dal Segretario Natalino Petrone passando per ogni singolo militante, al quale si aggiungono l’augurio e la speranza di procedere parallelamente e congiuntamente in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.

Naturalmente non sfuggirà a molti (oppure politici da tastiera o detrattori) che sono al secondo cambio di partito, in piena responsabilità e consapevolezza affermo che potrei cambiare anche dieci, cento partiti, l'importante è che non cambi mai la mia integrità e coerenza politica e chi mi sta accanto né è testimone e garante.

Cambi di partito mai effettuati per situazioni favorevoli o incarichi di qualsivoglia natura. Ora il mio impegno continua nella direzione di crescita dell'associazione Nuova Umanità, cercando di portare nuove energie slancio e freschezza alla nostra collettività. In altre parole “Vino nuovo in otri nuovi’».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Talludde Alzheimer ha scritto il 02 aprile 2019 alle 14:41 :

    Caro Bovino dimentichi che devi tutto al PD ? Dimentichi che il PD ti appoggia come l'ha sempre fatto ? Dimentichi che se c'é un problema locale nel PD ne sei parzialmente responsabile? Adesso basta , penso il solo ad essere meritevole sia Corrado De Benedittis e faro' tutto affinche vinca . Rispondi a Talludde Alzheimer

  • Marco Leonetto ha scritto il 23 gennaio 2019 alle 09:13 :

    I partiti sono ormai superati...la politica deve ripartire dalle comunità...Bovino ha dimostrato di essere un Uomo coraggioso, dedito a contrastare i "poteri forti"...Avanti tutta a testa alta Dott. Bovino, non riusciranno a piegarti la schiena... Rispondi a Marco Leonetto

  • Troppo Sazio ha scritto il 22 gennaio 2019 alle 13:47 :

    Via . Ecco un esempio di come si SPUTA NEL PIATTO CHE LO HA NUTRITO . Rispondi a Troppo Sazio

  • I CORATINI LO SANNO ha scritto il 22 gennaio 2019 alle 09:23 :

    Bovino DEVE per forza andare nella lista nuova fondata dai fedeli della parrocchia del'OASI: NUOVA UMANITA'. Non può rimanere un pesce fuor d'acqua... Rispondi a I CORATINI LO SANNO

  • carlo mazzilli ha scritto il 21 gennaio 2019 alle 20:56 :

    non capisco di cosa vi meravigliate, la politica è rappresentanza di interessi. e se uno non rappresenta per prima cosa i propri interessi...non è un vero politico. Rispondi a carlo mazzilli

  • Costantino ha scritto il 21 gennaio 2019 alle 18:14 :

    Caro,se non ti senti soddisfatto della tua idea politica, devi fare una cosa sola,SCOMPARIRE,come la sinistra. Rispondi a Costantino

  • Coratino verace ha scritto il 21 gennaio 2019 alle 16:19 :

    Sono queste scelte (personali o meno... comunque sempre di interesse!) che portano i cittadini ad allontanarsi sempre più dalla politica. Serietà vorrebbe dire stop alla politica attiva e non cambiare casacca.... E alle europee cosa si voterà? Rispondi a Coratino verace

  • Nica TESTINO ha scritto il 21 gennaio 2019 alle 15:39 :

    Possa questa audace ed umile profezia, donare al nostro tempo la prospettiva di una Politica che sia interprete di un Mandato e non di ideologica ricerca di consenso. Nica TESTINO Rispondi a Nica TESTINO

  • Nicola Marchio ha scritto il 21 gennaio 2019 alle 14:17 :

    Bovino è sempre stato uno che politicamente ha detto male degli altri e non si è mai guardato nell'intimità. Oggi ha dimostrato quanto vale per lui la poltrona. Quando il PD era al governo, tutti si aprivano di spalle. Adesso corrono via a 4 zampe. Che tristezza che fanno. Rispondi a Nicola Marchio

  • salvatore di gennaro ha scritto il 21 gennaio 2019 alle 13:06 :

    Il tema è talmente banale (la "orgogliosa" legittimità ormai quasi "istituzionale" di cambiare continuamente idea o casacca, nel nome sacro della estrema libertà che la caduta del Fascismo ci regalato), che non meriterebbe di essere commentato. Ma quella maledetta laurea in Scienze Politiche ed Economiche, ottenuta tanti anni fa alla Sapienza di Roma (allora unica Università della Capitale), e che mi fa stupidamente sentire come l'unico depositario del "verbo", mi obbliga a sottolineare qualcosa. Vito è in ottima compagnia: quella che non ha capito che ogni discorso, ogni iniziativa sull'Italia vanno intrapresi solamente dopo un'approfondita ricerca storico-antropologica sul popolo particolare, non costituente cioè omogeneità, che vive nella penisola italica. Rispondi a salvatore di gennaro

  • Gaetano Bucci ha scritto il 21 gennaio 2019 alle 09:40 :

    Non si era mai visto qualcuno lasciare un partito dopo un "percorso di discernimento e preghiera", di solito riservato ad una decisione vocazionale. Probabilmente, Vito Bovino, in questi anni ha voluto coniugare, cosa più unica che rara, la propria identità esistenziale e religiosa con la pratica della politica locale che si muove su un piano molto diverso. Il PD non è in crisi di identità. E' nato senza identità. E a Corato il PD non si è mai peritato neanche di cercarla. Se così non fosse stato non lo avremmo da decenni in "opposizione funzionale" al sistema e mai al governo. Bovino ha fatto bene la sua scelta, anche come eventuale futuro amministratore. A parte però che eviti di continuare a sovrapporre troppo la propria sfera mistica con quella politica, anche in Nuova Umanità. Rispondi a Gaetano Bucci

Le più commentate
Le più lette