​«Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno»

I Cinque stelle in visita al carcere di Trani: «Il sorriso dei più piccoli per tornare a sperare»

Le prime due iniziative del 2019 realizzate insieme alla portavoce al Senato Angela Bruna Piarulli

Politica
Corato lunedì 07 gennaio 2019
di La Redazione
I Cinque stelle in visita al carcere di Trani: «Il sorriso dei più piccoli per tornare a sperare»
I Cinque stelle in visita al carcere di Trani: «Il sorriso dei più piccoli per tornare a sperare» © CoratoLive.it

«Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno». Ispirandosi alle parole di Madre Teresa di Calcutta gli attivisti della sede locale del MoVimento 5 Stelle ieri hanno realizzato le prime due iniziative del 2019 insieme alla portavoce al Senato Angela Bruna Piarulli.

La prima a Corato, in largo Plebiscito: “Giocattoli in MoVimento”. «Nel giorno della Befana - hanno spiegato gli attivisti - i bimbi hanno potuto giocare fra loro e poi lasciare ad un nuovo amico i propri doni. È stato un momento divertente per i più piccoli, ma non solo. Oltre al divertimento è arrivata una lezione per tutti: ogni regalo vecchio donato è diventato un regalo nuovo per un coetaneo meno fortunato. Una piccola lezione di educazione al riutilizzo. Prima il divertimento, subito dopo la solidarietà. Il tutto senza dimenticare il rispetto per l’ambiente educando all’economia circolare. I giocattoli raccolti saranno donati a case-famiglia e ospedali».

La seconda iniziativa a Trani, nella Casa circondariale in cui da anni la Angela Bruna Piarulli è direttrice.

«Quest’anno - commenta la senatrice - tra i destinatari dei doni raccolti in piazza ci saranno anche i bambini che ci raggiungono per far visita ai familiari detenuti. Il nostro desiderio è quello di regalare un piccolo sorriso proprio a loro, a quei bambini con cui il destino è stato meno benevolo. Grazie alla collaborazione di altre associazioni di volontariato, agli attivisti del meetup di Corato ed agli animatori, siamo riusciti a portare dei doni a quei bimbi che sono costretti a varcare la soglia del carcere per poter stare con i loro genitori. Il sorriso di un bimbo costituisce speranza e condivisione».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • salvatore di gennaro ha scritto il 08 gennaio 2019 alle 05:56 :

    Pippo è piuttosto inclemente nei confronti di un giornale che si limita a divulgare le iniziative di un partito. Probabilmente la risonanza mediatica dei due sodalizi politici ora al governo è l'unica che si manifesta, dinanzi al buio assoluto, al silenzio imbarazzante degli altri, che più che remare contro gli interessi della nazione e del tutto irriguardosi del concetto di "democrazia", sono anelanti di trasformarla in una enorme zattera di salvataggio e non in un transatlantico che cammina spedito fra le onde. L'importante, per chi ambisce a ciò, è però avere, su tale relitto, una cabina con tutte le comodità. Rispondi a salvatore di gennaro

  • Nicola Marchio ha scritto il 07 gennaio 2019 alle 19:21 :

    Che tristi ... Rispondi a Nicola Marchio

    frate cassio da velletri ha scritto il 09 gennaio 2019 alle 10:05 :

    quindi marlena torna a casa, che il freddo (degli altri) qua si fa sentire. Rispondi a frate cassio da velletri

  • pippo ha scritto il 07 gennaio 2019 alle 15:22 :

    Ho l'impressione che corato live sia diventato il megafono pubblicitario delle iniziative pubblicitarie estemporanee dei 5 stelle. Rispondi a pippo

    carlo mazzilli ha scritto il 09 gennaio 2019 alle 10:00 :

    pippo ( e le sue pippe) ...non mi sembra che questo giornale si sia mai negato alle notizie riguardanti le iniziative di altri gruppi, politici, sportivi, religiosi et similia. se tu inviassi una notizia su una tua iniziativa, benefica o meno, sono sicuro che verrebbe pubblicata. la stampa locale online funziona così. Rispondi a carlo mazzilli

  • Isabella Romicciani ha scritto il 07 gennaio 2019 alle 09:13 :

    Che squadra.... Povera Italia Rispondi a Isabella Romicciani

    amenduni francecso ha scritto il 09 gennaio 2019 alle 10:03 :

    invece con altre squadre, cara isabella romicciani, ah che bello! ah, che progressi abbiamo fatto! ah, come li rimpiangiamo! pardon, come piangiamo! Rispondi a amenduni francecso

  • salvatore di gennaro ha scritto il 07 gennaio 2019 alle 08:50 :

    Il campo del volontariato e delle "opere di bene" è pieno di iniziative sul tema. Spesso sono il motivo di accredito per un impegno culturale (ad es. un concerto) o ludico (ad es. una partita di calcio), dato che esaltano e danno un significato a tali avvenimenti. Altre volte vengono associati a promozioni politiche. Un partito di governo dovrebbe innanzitutto analizzare i problemi generali del Paese e le loro cause. Qual è, secondo me, l'inconveniente più grande dell'Italia? La mancanza di quel "senso dello Stato", che ci fa essere dei variegati abitanti di una penisoletta, della quale sfruttiamo le risorse, e non come rappresentanti di una nazione che, in vari campi, è stata per noi motivo di orgoglio. Far nascere quel tale "senso" ci farà essere più responsabili, più determinati. Rispondi a salvatore di gennaro