Comparto in difficoltà

Crisi olivicola, Damascelli (Fi): «Servono misure straordinarie per sostenere il settore»

Il vicepresidente della IV Commissione consiliare e consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli, chiede audizione di Emiliano e Di Gioia in commissione

Politica
Corato venerdì 07 dicembre 2018
di La Redazione
Un'annata senza olive: dalle campagne ai frantoi scatta l'emergenza lavoro
Un'annata senza olive: dalle campagne ai frantoi scatta l'emergenza lavoro © CoratoLive.it

«Perdite fino al 95% del prodotto: un bilancio drammatico quello delle gelate che lo scorso febbraio hanno inferto un colpo durissimo ad aziende agricole, frantoi e oleifici cooperativi.

Servono misure straordinarie per sostenere il settore, e la situazione è talmente compromessa da richiedere la massima attenzione da parte del Governo regionale. Per questo ho depositato una richiesta di audizione, in IV Commissione Agricoltura, del presidente della Giunta Emiliano, oltre che dell’assessore regionale Di Gioia, del direttore del Dipartimento regionale e dei rappresentanti del settore agricolo, delle centrali cooperative e dei frantoiani».

Lo rende noto il vicepresidente della IV Commissione consiliare, il consigliere regionale di Forza Italia Domenico Damascelli.

«La paralisi del comparto olivicolo - aggiunge - riguarda aziende agricole, frantoi singoli, oleifici cooperativi e, a cascata, operai stagionali addetti alla raccolta e dipendenti a tempo indeterminato. A causa di una delle peggiori campagne olivicole di sempre, la raccolta è durata solo pochi giorni e diverse aziende hanno già concluso l’attività; altre non hanno neppure iniziato a lavorare. L’assoluta eccezionalità della calamità di fine febbraio 2018 sta portando al collasso l’intero sistema e avrà pesanti ripercussioni in ogni settore produttivo e commerciale della Puglia, con la conseguenza di un disagio sociale dilagante.

Cosa chiediamo alla Giunta Emiliano? Di mettere in campo misure straordinarie, di trovare risorse per sostenere il settore ed attivare indennizzi e sussidi per produttori e trasformatori, per favorire l’accesso al credito e prevedere ammortizzatori sociali per i lavoratori. Ma non basta: alla Giunta chiediamo anche di far valere le ragioni del mondo olivicolo in sede di Conferenza Stato-Regioni, affinché il Ministero riconosca lo stato di calamità naturale e stanzi risorse finanziarie straordinarie.

L’audizione in Commissione Agricoltura - conclude Damascelli - sarà un momento importante per fare il punto su quest’apolitica crisi olivicola, con gli attori del mondo agricolo e la Regione Puglia. Per questo il presidente Emiliano non deve mancare».

Lascia il tuo commento
commenti