La proposta

I Giovani Democratici al Comune: «Una grande fiaccolata per far capire che lo Stato c'è»

«Se le manifestazioni non risolvono niente, figurarsi l'indifferenza»

Politica
Corato mercoledì 24 novembre 2021
di La Redazione
Una fiaccolata
Una fiaccolata © n. c.

«Una grande fiaccolata per far capire che lo Stato c'è». È la proposta del gruppo dei Giovani Democratici all'amministrazione comunale. Di seguito la nota del gruppo.

«In città si sta sollevando un dibattito pubblico sulla questione legalità e sicurezza. Stiamo registrando una crescente paura nei cittadini, giovani e non, che non riescono più a vivere a pieno la propria città. Non bisogna confondere le politiche di sicurezza urbana con le politiche di prevenzione della criminalità, soprattutto per evitare di confondere le politiche di sicurezza con le politiche di rassicurazione. Le politiche di sicurezza urbana si occupano prevalentemente della sicurezza personale come problema sociale. L’insicurezza personale, infatti, è un fattore in crescita negli ultimi anni, in tutte le città, e deriva in particolare dalla percezione dello spazio pubblico come luogo da cui proviene il pericolo. I fenomeni che alimentano questo senso di insicurezza personale hanno a che fare, profondamente, con lo spazio pubblico. La povertà e la marginalità sono l’humus entro cui gli atti contrari al vivere civile prendono forma. Combattere l’insicurezza vuol dire quindi combattere prima di tutto questi fenomeni e la nostra amministrazione comunale su questo investe energie e risorse.

La marginalità sociale e la povertà si curano prima di tutto con il lavoro, con politiche serie di integrazione e sostegno, in una collettiva assunzione di responsabilità. Si curano attraverso l’apporto irrinunciabile dei nostri servizi sociali. Per questo l'amministrazione si sta muovendo per rafforzare le unità di strada, con l’obiettivo di individuare e contrastare sempre più ogni situazione che possa portare alla frustrazione personale e quindi sfociare nella violenza. Siamo poi convinti anche di un’altra cosa: in città è necessario creare sempre maggiori luoghi di collettività, partendo dalle periferie per arrivare al centro. Siamo convinti che la tutela dell'ordine pubblico e della sicurezza passano attraverso la riaffermazione della coesione sociale da un lato e la promozione della qualità della vita dall'altro. Ora ci metteremo in contatto con l'amministrazione per organizzare una grande fiaccolata per far capire che lo Stato c'è e che alle chiamate di responsabilità noi rispondiamo. Se le manifestazioni non risolvono niente, figurarsi l'indifferenza».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Ba Pep da corato ha scritto il 25 novembre 2021 alle 21:47 :

    Un consiglio ai giovani democratici non perdete tempo alle fiaccolate consumate tempo e denaro perché non fare un iniziativa per aiutare il settore agricolo raccolta olive una domenica tutti insieme ad aiutare gli agricoltori Rispondi a Ba Pep da corato

  • Annalisa L. ha scritto il 25 novembre 2021 alle 19:40 :

    Stiamo a fare al solito polemica inutile, i Giovani Democratici non esistono sono un ologramma generato dal Pd per abbassare la media dell'età. Rispondi a Annalisa L.

  • Taken ha scritto il 25 novembre 2021 alle 13:30 :

    Cari signori queste pagliacciate della fiaccolata non serve a niente nella società. Bisogna ringraziare in primis le forze dell'ordine con tanta forza e coraggio è un grazie al nostro sindaco che ha fatto il suo dovere x la responsabilità della nostra città. Invece di fare polemiche inutili bisogna essere sempre uniti a collaborare con le forze dell'ordine nel combattere questo problema di criminalità. Uniti si vince contro ogni problema Rispondi a Taken

  • FC ha scritto il 25 novembre 2021 alle 13:25 :

    Ci fossero stati nel tempo diversi bliz, si poteva anche condividere. Nell’ anarchia totale, nell’indifferenza delle istituzioni questo blitz dei Carabinieri è stato merito dei cittadini che da tempo hanno denunciato tale fenomeno, smentendo le dichiarazioni “tutto sotto controllo”. I giovani democratici, nonostante la loro età, hanno già dimenticato? Rispondi a FC

    Uvi ha scritto il 25 novembre 2021 alle 19:04 :

    Ma che stai a dire? Guarda che per anni nessuno ha denunciato, e lo spaccio alla montagnola era roba vecchia per esempio. Più vecchia di un anno. Molto più vecchia Rispondi a Uvi

  • Arianna ha scritto il 25 novembre 2021 alle 06:51 :

    Forse ormai per le fiaccole è troppo tardi, ormai ci vogliono i manganelli. Lo stato ci ha abbandonati per troppo tempo, il degrado ormai è strabordato oltre il limite. I servizi sociali in realtà sono fantasmi, è tutta gente che pensa a intascare tranquillamente lo stipendio a casa. Poi gli ammortizzatori sociali servono solo a creare più vagabondi, quindi delinquenti. La Puglia è tra le prime regioni d'Italia per abbandono scolastico, ve ne siete resi conto o no? Non studiano, non lavorano, pur avendone la possibilità. Fatti un giro, trovi schiere di questi bei faccini davanti ad alcuni bar del paese, fisse. Rispondi a Arianna

    Marco ha scritto il 25 novembre 2021 alle 10:30 :

    E però durante il lockdown lo Stato c'è stato eccome, a fare multe e controllare inermi cittadini che uscivano di casa a prendere un po' d'aria. Quando vuole lo Stato sa esserci e quindi quando non c'è è responsabile. Rispondi a Marco

    Arianna ha scritto il 25 novembre 2021 alle 11:59 :

    "Inermi" si fa per dire. Dai su, non cominciamo con le polemiche sterili, con argomenti off topic Rispondi a Arianna

    saponetta ha scritto il 25 novembre 2021 alle 09:11 :

    ah , aah, aaah, ARIANNA TI ABBRACCIO !!! ma te lo immagini, la popolazione civile, le persone per bene, gente che lavora e produce, che mandai figli a scuola e in chiesa (mè ... quest'ultima forse ...), che non delinque e si spezza la schiena senza se e senza ma ... ma te lo immagini che la sera, come si andasse al dopolavoro, ronde di cittadini armati solo della loro presenza, di cellulari con fotocamera e magari di qualche solido bastone da passeggio, riportare la presenza non dello Stato, questa parola che sa già di ammuffito, ma della società civile e responsabile, riportare un pò di sana consapevolezza ... ARIANNA, AVANTI TUTTA !!! Rispondi a saponetta

    Arianna ha scritto il 25 novembre 2021 alle 11:21 :

    Utopia. Lo Stato è lo Stato, ma noi cittadini, anche quelli onesti, cosa siamo diventati? Ormai pensiamo a coltivare l'orticello della nostra privata mediocrità. Omertà. Menefreghismo. Lamentele. Lassismo. Dita puntate. Dietro un dito in quanti si sono nascosti in tanti anni, per ridurci a tutto questo? Destra, sinistra. Infimi interessi politici. Il senso civico, la cittadinanza attiva, non hanno colore politico, ma hanno impresse le parole IMPEGNO e RESPONSABILITÀ. Noi tutti le abbiamo dimenticate queste parole. Rispondi a Arianna

    saponetta ha scritto il 25 novembre 2021 alle 13:03 :

    ma proprio per questo si dovrebbe riportarle in auge! proprio per questo, amica miaaaa !!! se tu hai coscienza di questo lassismo, se io ho lo stesso sentimento, se come noi qualcun altro sente, percepisce, questa grande potenzialità mortificata ed ammorbata da un senso dello stato malato, grigio, burocratico, elefantiaco, assente, lento e tardo ... allora vuol dire che c'è, ci potrebbe essere un fuoco che cova sotto questa cenere !!! e bisogna tenerlo vivo, alimentarlo, rafforzarlo. in fondo che cosa si andrebbe a predicare? di avere la schiena dritta, di evitare i compromessi, di essere uomini e donne con le palle di granito! cioè quelli stessi che siamo ogni giorno ! pensaci ...

  • Maria P. ha scritto il 24 novembre 2021 alle 22:02 :

    Lo Stato c'è è anche troppo, soprattutto quando deve imporre restrizioni inutili a cittadini rispettosi della Costituzione, in nome della pandemia. È questa l'idea di Stato dei Democratici, governare con la paura. Rispondi a Maria P.

    Mimmo ha scritto il 25 novembre 2021 alle 14:10 :

    C t pinz ca stam a Rai uno? Rispondi a Mimmo

    Antonio O. ha scritto il 25 novembre 2021 alle 19:19 :

    Senza neanche degustare delle splendide pettole nel borgo antico di Corato vecchia ... Embà !!! Rispondi a Antonio O.

  • saponetta ha scritto il 24 novembre 2021 alle 18:50 :

    vorrei far presente ai giovani democratici che le Fiaccolate sono estremamente inquinanti in quanto comportano la combustione per diverse ore di una notevole quantità di paraffina ed altre cere sintetiche, che causa fumi tossici e sversamento a terra di cera sciolta con grave pericolo per i veicoli che si trovassero poi a transitare sulle strade elette a percorso della manifestazione, essendo noto che la combinazione di cera e umidità atmosferica rende il manto stradale estremamente sdrucciolevole ... Rispondi a saponetta

    Fc ha scritto il 25 novembre 2021 alle 13:18 :

    Forse sfugge un particolare: con la cera e con i rifiuti abbandonati e mai raccolti, chiudiamo le voragini di queste maledette strade di CORATO, Saranno contenti i giovani democratici. #poveraItalia Rispondi a Fc

    Ubaldo ha scritto il 25 novembre 2021 alle 11:24 :

    Io vorrei far presente ai giovani democratici coratini che i funghi sono meglio delle fiaccole Rispondi a Ubaldo

    Ladrarr ha scritto il 25 novembre 2021 alle 14:09 :

    Quanto al kg? Rispondi a Ladrarr

Le più commentate
Le più lette