La novità

Giuseppe Cannillo si dimette da coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia

«Non soddisfacente risultato nelle amministrative 2020». Al suo posto - in attesa di una riorganizzazione del partito - il coordinatore provinciale Michele Picaro

Politica
Corato sabato 11 settembre 2021
di La Redazione
Giuseppe Cannillo
Giuseppe Cannillo © CoratoLive.it

Con una lettera indirizzata al coordinatore regionale, On. Marcello Gemmato, e a quello provinciale, Michele Picaro, Giuseppe Cannillo si è dimesso da coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia. Al suo posto - in attesa di una riorganizzazione del partito - lo stesso Michele Picaro.
 
«Le recenti vicende politiche che hanno attraversato il Nostro Partito con particolare riferimento al risultato ottenuto nelle ultime elezioni comunali mi obbligano una approfondita riflessione» scrive Cannillo nella missiva. «Ben si conosce come il mio accesso alla “politica” sia stato determinato dalla volontà di rendermi utile alla Città di Corato nonché al mondo culturale della Destra Sociale a cui aspirano i miei sentimenti politici e da me condivisa nel nostro Partito. La mia collocazione, legata anche alla mia formazione culturale e personale, al mio costante impegno, ha contribuito a far acquisire maggior consenso al partito in sede elettorale nelle precedenti competizioni ma, al tempo stesso, nella recente competizione amministrativa, i non soddisfacenti risultati, mi impongono una personale riflessione in quanto, non voglio in alcun modo sottrarmi alle mie responsabilità».

Dopo l'exploit del 2019 che, in concomitanza con l'elezione del sindaco D'Introno, vide Fratelli d'Italia ottenere il 5.3% dei consensi, nelle amministrative 2020 il partito ottenne solo il 2.7%.

«Se da una parte possiamo gioire dei risultati ottenuti in momenti particolarmente complessi, dall’altro, per il bene ed il futuro del partito, non posso evitare di assumermi le mie responsabilità quando il risultato è al di sotto delle aspettative» prosegue Cannillo. «L’ultima tornata elettorale mi ha costretto ad una “pausa di riflessione” pertanto sento l’obbligo di rassegnare le mie dimissioni da tutti gli incarichi affidatemi nel partito ivi compreso quello di coordinatore del direttivo cittadino al fine di consentire nello stesso una più serena e ampia discussione onde poter ritrovare le motivazioni e le figure per il rilancio che Fratelli D’Italia merita. Ringrazio tutti gli organi di Partito nonché i sostenitori e gli amici che mi hanno accompagnato in questa avventura. Ho vissuto momenti importanti e gratificanti che mi hanno permesso, in piccola parte, di poter collaborare ad un sogno, quello di veder realizzati i nostri valori di riferimento in una azione politica che nel tempo sarà sicuramente più premiante. Ho vissuto momenti duri ma anche felici e per questo non potrò mai dimenticare le persone con le quali ho condiviso le tante battaglie politiche fatte sempre con coerenza e passione.

Per tutto questo, non posso far altro che rivolgere un grande augurio a chi prenderà il mio posto; sono sempre più convinto che il progetto del nostro gruppo politico è valido e, puntando esclusivamente all'interesse collettivo, andrà avanti ancora a lungo. Continuerò la mia attività per la collettività con sempre maggiore determinazione, perché tanto c’è da fare per la nostra Città. Ecco perché - conclude - non mancherà mai, anche senza incarichi, la mia disponibilità a sostenere quei valori politici che restano radicati in me per sempre».

«A nome del partito è doveroso ringraziare Giuseppe Cannillo per l’attività politica svolta, rispettando la sua decisione» è la replica del coordinatore provinciale del partito, Michele Picaro. «Allo stesso tempo svolgerò il ruolo di commissario cittadino, affinchè anche grazie al prezioso apporto di Giuseppe Cannillo e delle tante persone che credono nell’azione politica di Fratelli d’Italia, si possa nel più breve tempo possibile riorganizzare il coordinamento locale. Alla città di Corato, a cui sono profondamente legato, sarà data la possibilità di affrontare la politica cittadina con Fratelli d’Italia strenua oppositrice dell’attuale amministrazione di centrosinistra che nel suo primo anno di governo ha fatto parlare di sé solo per i ritardi nell’approvazione del bilancio, senza alcuna reale prospettiva su programmi e interventi per migliorare la qualità della vita e dare risposte ai cittadini».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • antonio caputo ha scritto il 12 settembre 2021 alle 20:20 :

    Questa si che e' una notizia che puo' cambarti la vita per sempre!! Rispondi a antonio caputo

  • elettore coratino ha scritto il 11 settembre 2021 alle 07:56 :

    Praticamente si è perso 1 anno per prendere una decisione che andava presa 5 minuti dopo il risultato elettorale. Va anche sottolineato che mentre Fratelli d'Italia cresceva e cresce dal punto del consenso in tutta Italia, a Corato città che ha espresso per primo un sindaco di dx il partito è allo sbando e mi sembra anche che non abbia più nemmeno una sede. Rispondi a elettore coratino

    Acaputo ha scritto il 11 settembre 2021 alle 20:39 :

    Ben detto! Io pensavo che il partito avesse chiuso da tempo! Quanto al sig.Cannillo, io penso che avrebbe avuto maggiore successo se fosse stato più indipendente in molte suo scelte!! Rispondi a Acaputo