La nota

Nuovo anno scolastico, Direzione Corato all'amministrazione: «Come garantire l'avvio in sicurezza?»

«Dalla lettera aperta inviata al proposito dal Sindaco e dall’Assessore alle politiche educative e culturali - scrive il partito - non si evince nulla riguardo le azioni che l'Amministrazione intende mettere in atto»

Politica
Corato sabato 04 settembre 2021
di La Redazione
La scuola ai tempi del Covid
La scuola ai tempi del Covid © Mirella Caldarone

Cosa intende fare il Comune per garantire il corretto e sicuro avvio delle attività scolastiche? La domanda arriva da Direzione Corato che «a pochi giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico, che auspichiamo possa segnare il ritorno alla normalità dopo due anni contraddistinti da disagi e incertezze fortemente penalizzanti per tutto il settore, sente la necessità di porre alcune domande all'Amministrazione Comunale».

«Dalla lettera aperta inviata al proposito dal Sindaco e dall’Assessore alle politiche educative e culturali - scrive il partito - non si evince nulla riguardo le azioni che l'Amministrazione intende mettere in atto per risolvere i problemi che attanagliano questo settore e garantire il corretto e sicuro avvio delle attività scolastiche. A questo proposito, Direzione Corato chiede al Sindaco, all’Assessore alle politiche educative e culturali ed all'Amministrazione tutta: se le operazioni di pulizia e sanificazione di tutti gli istituti sono state espletate, così come la pitturazione delle aule, l'adeguamento delle palestre e la cura dei giardini esterni alle strutture, in particolare nelle scuole primarie; se è stato costituito un tavolo di concertazione per il trasporto scolastico; se il servizio mensa sarà attivato; quando e come partiranno le opere di sostegno all'edilizia scolastica; come saranno ripartiti i finanziamenti citati nella lettera del Sindaco.

Non solo le istituzioni scolastiche, ma tutta la comunità ha bisogno di risposte chiare, che si traducano rapidamente in azioni operative. Auspichiamo una maggiore presenza attiva da parte dell’Amministrazione, che vada al di là del blando intervento epistolare. È necessario il coinvolgimento dei Dirigenti Scolastici nelle diverse scelte operative, per garantire le condizioni ottimali per un sereno rientro nelle aule. Direzione Corato ritiene che sarebbe stato necessario affrontare questi problemi giocando d’anticipo e trovando le soluzioni nei tempi dovuti, come generalmente avveniva nelle passate amministrazioni di centro destra. Ci rivolgiamo ora all'Amministrazione, con spirito costruttivo, sperando che ci sia ancora ancora tempo per rimediare a tutte queste carenze organizzative».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonella Sorrenti ha scritto il 06 settembre 2021 alle 15:07 :

    come si può "organizzare" il centro vaccinale in una scuola che deve assolutamente riprendere in presenza? banda di incapaci! Rispondi a Antonella Sorrenti

  • Maria P. ha scritto il 04 settembre 2021 alle 12:25 :

    Bella domanda, finora seguita da molte, variegate e spesso confusionarie risposte. Che tanto caos hanno diffuso tra mamme e alunni. Rispondi a Maria P.

  • Vergogna ha scritto il 04 settembre 2021 alle 08:52 :

    Stamattina sento al tg che per nn creare emarginazioni nei confronti dei ragazzi che nn hanno effettuato il vaccino,il restante degli alunni vaccinati nn dovrranno utilizzare le mascherine in classe…ma c’è l’obbligo del vaccino o no???potranno entrare in classe o no???vorrei tanto capire!!!!che confusione…ormai viviamo alla giornata e l’Italia peggiora sempre più Rispondi a Vergogna

    Franco ha scritto il 04 settembre 2021 alle 16:42 :

    Ma di quale obbligo di vaccino parli? l'obbligo riguarda solo alcune categorie di lavoratori adulti non certo i bambini. Bisognerebbe vergognarsi a fare confusione con i ragionamenti da Bar dello sport. Rispondi a Franco