La nota integrale

Nuova Umanità chiede le dimissioni dell'assessore Buonsante: «La politica non va fatta sui social»

Secondo il movimento, l'assessore avrebbe dovuto utilizzare gli strumenti di partecipazione e condivisione previsti dallo statuto comunale per l'organizzazione del concorso "Corato, la mia città immaginifica"

Politica
Corato mercoledì 04 agosto 2021
di La Redazione
Vito Bovino
Vito Bovino © CoratoLive.it

Nuova Umanità chiede le dimissioni dell'assessore alla città internazionale e cultura giovanile, Federica Buonsante. Secondo il movimento guidato da Vito Bovino, l'assessore avrebbe dovuto utilizzare gli strumenti di partecipazione e condivisione previsti dallo statuto comunale per l'organizzazione del concorso - organizzato dal Comune - che prevede la creazione di poster sul tema "Futuro prossimo". 

«La Nuova Umanità ha sempre sostenuto la necessità di un cambiamento, - commenta il movimento affidandosi ad una nota stampa - anche inteso come maggiore ed effettiva partecipazione delle cittadine e dei cittadini. Tuttavia, ancora una volta, ci ritroviamo a prendere atto, nei commenti che hanno seguito un post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune di Corato, che si stanno "sperimentando forme di partecipazione alternative".

A scrivere non è una semplice cittadina ma l'assessore alle politiche giovanili Buonsante, che precisa "Abbiamo organizzato degli incontri, c'è un gruppo whatsapp per le discussioni, ne abbiamo parlato negli incontri precedenti. A quali forme nuove di partecipazione l'assessore fa riferimento? Eppure non ci risulta che lo statuto comunale vigente nel comune di Corato preveda queste forme di partecipazione riservate a taluni piuttosto che ad altri. Il nostro statuto dedica il titolo III al "decentramento e partecipazione", specificando e disciplinando al capo II gli Istituti di Partecipazione - art.48 partecipazione popolare, 51 Riunioni e assemblee, art 53 Consulte.

Se è vero che, citando sempre l'assessore, "la città del futuro che si immagina è quella che non interpreta ogni azione politica con la logica dello sfruttamento delle risorse pubbliche ma come un'opportunità per creare insieme con quello che c'è a disposizione" perché non considerare come un'opportunità gli strumenti di partecipazione e condivisione previsti dal nostro statuto comunale? Perché non attingere a forme di vera democrazia partecipata, non riservate ai soli amici degli amici ma aperte veramente a tutti?

Stigmatizzando questo comportamento, il nostro gruppo politico chiede le dimissioni dell'assessore alle politiche giovanili. Non è questa la politica del cambiamento, quella fatta dalle pagine dei social. La vera politica del cambiamento si pensa, si scrive e si realizza nei luoghi istituzionali e con gli strumenti istituzionali».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Dara Lunarelli ha scritto il 05 agosto 2021 alle 05:31 :

    Visto che volete ritornare a vent'anni fa perché non pensate anche a disinstallare tutti i social a cui siete iscritti (anche con più account) e ripristinare la REALTÀ??? Sapete puntare il dito ma se ci fate caso siete tutti fatti della stessa pasta. Rispondi a Dara Lunarelli

  • Deluso ha scritto il 04 agosto 2021 alle 22:13 :

    Se qualcuno mi chiedesse cosa vorrei in questo momento per la tua città risponderei: Ridatemi il mio voto indietro. Città a dir poco immobile. Rispondi a Deluso

    Francesco Labianca ha scritto il 07 agosto 2021 alle 15:38 :

    Giusto hai confermato la realtà Rispondi a Francesco Labianca

  • Mic ha scritto il 04 agosto 2021 alle 20:17 :

    Forza vito questi ci prendono in giro Rispondi a Mic

  • Mario 62 ha scritto il 04 agosto 2021 alle 18:16 :

    Non è meglio non commentare così non si dicono queste stupidità. Rispondi a Mario 62

  • Mario ha scritto il 04 agosto 2021 alle 17:13 :

    Ma quale nuova umanità? Nuovi da fuori e vecchi di dentro! Una volta tanto che a Corato vengono fatte cosa carine, che magari daranno colore alla nostra Città, voi che fate? Vi attaccate ai cavilli! Ditelo chiaramente che della Città e del Suo bene non vi interessa nulla! L'unica cosa che per voi conta sono le poltrone! Mi dispiace solo che questa Amministrazione debba combattere ogni giorno con un'opposizionuncola intellettualmente e culturalmente misera. Velo pietoso per chi si lamenta che Corato abbia - finalmente! - un'amministrazione composta in larga parte da giovani. Non merita alcun commento. Rispondi a Mario

  • Dubbiosa ha scritto il 04 agosto 2021 alle 17:11 :

    Oramai TUTTO è social .... che tristezza, che solitudine, che illusione di esistere... invece coi social , tutto è finto, inesistente, irreale, fittizio, astratto .... depressione assicurata, fidatevi ... Rispondi a Dubbiosa

  • Ctarrixone ha scritto il 04 agosto 2021 alle 14:04 :

    Pia illusione quella del cambiamento! Forse si stava meglio quando si stava peggio! Mah😢 Rispondi a Ctarrixone

    Mokita ha scritto il 04 agosto 2021 alle 16:43 :

    See, si stava davvero bene !Ma stiamo parlando dello stesso paese?🤔 Ma che commenti nauseanti...smettetela di denigrare il lavoro dei giovani.Forse non vi siete resi conto che stiamo pagando tutti le conseguenze di un paese governato per moltissimi anni da persone che hanno portato il nostro paese allo sfacelo totale e che alcuni rimpiangono...(per fortuna solo alcuni).Siete bravi a criticare, mai un complimento, un incoraggiamento alla strada intrapresa dalla nuova amministrazione ...che razza di cittadini siamo !😔Forza ragazzi andate avanti per la vostra strada e infischiatevi di coloro che buttano fango su chi veramente ama il proprio paese. Rispondi a Mokita

  • Gianna ha scritto il 04 agosto 2021 alle 10:40 :

    Mettono i ragazzini e le ragazzine a fare gli Assessori. Ma per piacere… Rispondi a Gianna

    Titty ha scritto il 05 agosto 2021 alle 13:13 :

    Per fortuna,ragazzini e ragazzine laureati...non idraulici e imbianchini! Rispondi a Titty

  • Michele Strippoli ha scritto il 04 agosto 2021 alle 10:30 :

    Trasparenza e partecipazione ... Rispondi a Michele Strippoli

  • fc ha scritto il 04 agosto 2021 alle 10:23 :

    L'Amministrazione è social. Il problema che è solo social, selfie e chiacchiere a volontà. Mentre la città affonda nella totale indifferenza di tutti, opposizione compresa. Rispondi a fc