Dovrebbe avere un'estensione di circa 30.000 mq

Nuovo Ipc Tandoi, il Comune: «A breve individueremo l'area per la costruzione»

L'amministrazione: «Stiamo valutando la possibilità di poter creare le condizioni per la costruzione di una nuova sede anche per il liceo classico Oriani, anziché l'ampliamento»

Politica
Corato lunedì 31 maggio 2021
di La Redazione
L'istituto professionale Tandoi
L'istituto professionale Tandoi © n.c.

«Ci impegniamo a individuare, in brevissimo tempo, un'area adatta alla costruzione del nuovo edificio dell'istituto professionale Tandoi che, secondo la richiesta della Città Metropolitana, dovrebbe avere un'estensione di circa 30.000 mq e stiamo valutando la possibilità di poter creare le condizioni per la costruzione di una nuova sede anche per il liceo classico Oriani, anziché l'ampliamento».

È quanto fa sapere Palazzo di Città sulla questone relativa allo stanziamento, da parte della Città Metropolitana di Bari, di 9.625.000 euro per la costruzione del nuovo edificio dell'istituto rofessionale Tandoi e di 1.750.000 euro per l'ampliamento dell'edificio del liceo classico e delle Scienze umane Oriani. Entrambe le opere sono contenute  nel Piano triennale delle opere pubbliche della Città Metropolitana di Bari.

«Sono somme mai, fino ad ora, riconosciute a nessun altro Comune» prosegue la nota dell'amministrazione. «L'accordo di programma stilato nel 2009 tra Comune di Corato e l'allora Provincia di Bari risulta, infatti, essere oggi decaduto, in quanto valido 13 mesi, oltre che inefficace considerando che non sono mai state avviate, da parte del Comune, le necessarie procedure di esproprio e che l'area interessata è stata, in parte, utilizzata per la costruzione del sottovia di via Trani.

A questo, è da aggiungersi che, la Provincia di Bari, prima, e la Città Metropolitana, poi, non hanno ratificato il precedente accordo né, prima di oggi, mai inserito il Comune di Corato nel Piano triennale delle opere pubbliche. Tutto ciò premesso sono state avviate le interlocuzioni necessarie con la Città Metropolitana affinché si possa procedere a stilare un nuovo accordo di programma, o protocollo di intesa, in attuazione di quanto previsto dal Piano triennale delle opere pubbliche della Città Metropolitana».

 

Per la prima volta il Comune di Corato è stato inserito nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche della Città Metropolitana di Bari.
 

Lascia il tuo commento
commenti