Il caso

Autovelox sulla 231, pioggia di multe e di ricorsi. La Polizia locale: «Tutto in regola»

Sono tanti gli automobilisti multati sul tratto terlizzese della ex statale 98: molti i ricorsi davanti ai giudici di pace. Ma il comandante della polizia locale Modugno replica: «I dispositivi autovelox sono omologati»

Politica
Corato venerdì 14 maggio 2021
di La Redazione
Autovelox sulla 231, pioggia di multe e di ricorsi. La Polizia locale: «Tutto in regola»
Autovelox sulla 231, pioggia di multe e di ricorsi. La Polizia locale: «Tutto in regola» © n.c.

Sono molti gli automobilisti che in queste ultime settimane sono stati multati per eccesso di velocità nel territorio di Terlizzi. Le contravvenzioni - elevate anche nei confronti di molti automobilisti coratini - sono state rilevate dagli autovelox della Polizia locale della città dei fiori, in corrispondenza del tratto terlizzese della strada provinciale 231.

In tanti, tuttavia, stanno impugnando le notifiche emesse dal Comune di Terlizzi davanti ai giudici di pace, formulando ricorsi individuali o tramite "class action", con l'ausilio di studi legali locali. A queste rimostranze ha dato voce anche il consigliere comunale del Partito democratico, Michelangelo De Chirico, il quale ha chiesto pubblicamente all'amministrazione comunale «come mai la città di Terlizzi, con tanti problemi di carenza di personale e di controllo nell'abitato, riesca ad impiegare personale a far multe per limiti di velocità sulla ex 98... e poi, dopo le 21 in Viale Roma e in Viale dei Garofani, l'autodromo». 

La principale argomentazione difensiva formulata dai multati è che gli autovelox installati dagli agenti della Locale non siano debitamente segnalati e dunque le sanzioni siano illegittime e, in ogni caso, inesigibili. «Le postazioni saranno segnalate come previsto dalla legge» aveva dichiarato il sindaco Gemmato, annunciando la novità dei controlli sulla velocità a metà marzo scorso.

Eppure, secondo l'avvocato coratino Pieraldo Capogna - uno dei legali maggiormente sollecitati nel Nord Barese, specie nelle città attraversate dalla 231, dagli automobilisti sanzionati - i verbali emessi dalla Polizia locale di Terlizzi sarebbero affetti «da almeno quattro vizi di nullità».

Il primo è un «vizio su segnaletica stradale di segnalazione e presegnalazione autovelox (è abbastanza nascosta)»". Sarebbe, a parere del legale, anomala anche la «posizione degli agenti accertatori (si trovano su una complanare ad effettuare rilievi a distanza su una strada diversa, ovvero l’attigua SP231)», tanto più che «l’autovelox la maggior parte delle volte è nascosto dalla stessa macchina/furgone della oolizia e non è visibile». Da ultimo, chiosa Capogna, «manca nel verbale l’indicazione del decreto prefettizio di autorizzazione alla Polizia Locale a poter effettuare rilievi sulla SP231».

Interpellato da TerlizziLive, il comandante della Polizia locale di Terlizzi, Antonio Modugno, replica al fuoco di fila dei multati: «Gli avvocati fanno il loro mestiere e si fanno anche un po’ di pubblicità gratis, noi facciamo il nostro lavoro che è quello di far rispettare il codice della strada e tutelare la sicurezza delle persone», afferma il comandante. «Il dispositivo che rileva la velocità è regolarmente omologato nonché segnalato alla Prefettura di Bari, alla Città Metropolitana di Bari e al Compartimento Polizia Stradale di Bari, in rigorosa ottemperanza al decreto ministeriale “Maroni” integrato dal decreto ministeriale Minniti», sottolinea Modugno. «Ricevere una sanzione amministrativa non fa mai piacere a nessuno, ma le regole sono regole e ciascuno deve assumersi le proprie responsabilità».

Da parte sua, il sindaco Gemmato ricorda che l’impiego dell’autovelox da parte della Polizia locale sulla provinciale 231 fu comunicato a tempo debito e che il dispositivo in futuro sarà collocato anche in altre strade della città, prima fra tutte la provinciale Terlizzi-Molfetta, per rendere più sicura la viabilità: «Sorprende il fatto che alcuni rappresentanti istituzionali del Comune di Terlizzi piuttosto che invitare i cittadini a moderare la velocità per l’incolumità propria e quella altrui, preferiscano fare pubblicità ad avvocati che annunciano discutibili ricorsi contro lo stesso Comune. Un giorno invocano più controlli sulle strade, il giorno dopo invitano a presentare ricorsi.

È un modo di fare ipocrita che non va bene: i consiglieri comunali che oggi protestano contro l’operato della Polizia locale probabilmente sono gli stessi che, quando si verifica un incidente stradale mortale, fanno lacrime di coccodrillo, chiedono che ci siano maggiori controlli sulle strade e invitano la Polizia Locale a una maggiore deterrenza. Come ho già detto altre volte, la legalità si sperimenta ogni giorno con i fatti, non è solo una bella parola per farsi belli sui social. Legalità significa rispetto delle regole e non appartiene a questo o a quel partito politico. È un ingrediente del vivere civile».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco ha scritto il 15 maggio 2021 alle 21:13 :

    Vedo nei commenti che qualche coratino gode se i suoi concittadini rimpinguano le casse del Comune di Terlizzi. Rispondi a Marco

    G.G. ha scritto il 16 maggio 2021 alle 10:33 :

    infatti.....pensa che popolazione di d........i......! Rispondi a G.G.

  • Ss ha scritto il 15 maggio 2021 alle 19:47 :

    Si metteteli sulla strada Corato Andria,compresa tangenziale.Strade ad altissimo pericolo di incidenti.Purtroppo la guida non cafona,con mani sul volante,viva voce,guida morbida appartiene solo a persone di un certo livello,il resto solo cafonaggine,ignoranza che può’ cagionare la vita altrui. Rispondi a Ss

  • gg ha scritto il 15 maggio 2021 alle 18:11 :

    commenti assurdi da parte di molti vedo,,,,,,e' evidentissimo che non sono a norma....non sono affatto visibili...macchinario non segnalato adeguatamente e la stessa macchina della Polizia non visibile perche' trovasi su una complanare che e' un'altra strada e il macchinario che si confonde col guardrail.....ma cosa commentate dando ragione al comune di terlizzi che palesemente vuol far entrare moneta facile nelle prorpie casse,,,,,,anziche' pattugliare la citta'..ma di che parliamo...e poi gli stessi agenti hanno vergogna di fare questa perfida azione cosidetta di controllo...ora si chiama cosi....Meno male che esistono avvocati come Capogna che ci mettono la faccia.....ricorrete perche' il giudice di pace non potra' non darvi ragione....e' una porcata contro la gente che lavora. Rispondi a gg

    Buccianna ha scritto il 04 giugno 2021 alle 21:27 :

    Si condivido tutto quello che ho appena letto euna furbata per riempire le borse del comune ovvio multa presa ma non è questo il punto non la raccontano giusta dando la colpa agli automobisti che non rispettano le regole nel frattempo fanno cassa!!!!? Rispondi a Buccianna

  • Giuseppe ha scritto il 15 maggio 2021 alle 17:39 :

    Ma come si fa a mettere un limite di velocità di 90 km su una strada ad alta percorribilità. E' inaccettabile. Serve solo al Comune per fare cassa. Io sono stato multato a 110 kmh. Ho fatto ricorso e andrò fino in fondo in quanto i verbali sono illegittimi. Rispondi a Giuseppe

  • Rosanna Prisco ha scritto il 15 maggio 2021 alle 14:15 :

    Invece di pensare a mettere autovelox per fare cassa vigilate sul serio perché mio padre autotrasportatore 4 mesi fa ha rischiato di morire per un idiota che veniva contromano Rispondi a Rosanna Prisco

  • Antonio51 ha scritto il 15 maggio 2021 alle 13:43 :

    chi sbaglia paga...e basta Rispondi a Antonio51

    Franco ha scritto il 15 maggio 2021 alle 21:07 :

    Facile fare i legalisti col portafoglio degli altri. Ma aspetta a dirlo, potresti essere smentito presto da un Giudice. Rispondi a Franco

    Antonio51 ha scritto il 17 maggio 2021 alle 04:50 :

    spiegati meglio, a sbagliarepotrebbero essere gli automobilisti o i vigili... Rispondi a Antonio51

  • Filippo ha scritto il 15 maggio 2021 alle 12:40 :

    Ma vi rendete conto delle c...e che scrivete!! Era ora che si facessero rispettare i limiti di velocità su quelle strade! L'alta velocità è un pericolo per sé e per gli altri! Invece di protestare, imparate a rispettare le regole, altrimenti pagate le multe e 🤫🤫🤫 Rispondi a Filippo

    Luca ha scritto il 20 maggio 2021 alle 09:59 :

    L'alta velocità e una storia la seganaletica è un altra e li appare con tutta evidenza come i dispositivi di controllo non siano adeguatamente segnalati. Poi occorre evidenziare come quella non è una strada comunale. In genere i proventi delle multe dovrebbero essere reinvestiti per la sicurezza stradale Nella fattisfecie del caso il Comune di questa sorridente cittadina che è Terlizzi agisce come il contadino che raccoglie i frutti nel campo del vicino senza provvedere alla coltivazione del fondo Rispondi a Luca

    Maria P. ha scritto il 15 maggio 2021 alle 21:09 :

    Ma fai il vigile o lo vuoi fare da grande? Se godi per le sventure altrui sei sulla buona strada. Rispondi a Maria P.

    G.G. ha scritto il 16 maggio 2021 alle 10:34 :

    assurdo guarda.......non ci credo...avere dei simili concittadini..... Rispondi a G.G.

  • franco ha scritto il 15 maggio 2021 alle 10:10 :

    vado contro corrente e mi chedo perchè mai non si installano tali meccanismi anche e sopratutto sulla statale 16 bis? ormai presa in carico da noi automobilisti come un autostrada senza limite alla velocità.... Rispondi a franco

    Franco P. ha scritto il 15 maggio 2021 alle 21:11 :

    Più che contro corrente qui ci vuole un bel conto corrente per pagare il salasso, magari ripetuto senza saperlo. Perché non ti avvisano, in barba al Codice della strada. Rispondi a Franco P.

  • pippo ha scritto il 15 maggio 2021 alle 09:25 :

    Su quel tratto di strada che percorro quasi quotidianamente a memoria mia non ci sono mai stati incidenti....si predica bene e si razzola male ...E' il classico modo di rimpinguare le casse del comune ...va male quando lo fanno gli altri ..va bene quando lo faccio io . E' vero sig.ra M......? Rispondi a pippo

  • pippo ha scritto il 15 maggio 2021 alle 09:18 :

    Questo perchè il sig. sindaco Gemmato appartiene ad un partito che si sciacqua la bocca di ..free tax...no alle vessazioni contro il popolo....libertà....libertà...stato ed enti locali succhia sangue....ecc. ecc. ecc.Queste sono le posizioni espresse da questo noto partito ....libertario a parole ma di colore un pò troppo scuro....ma solo quando le cose le fanno altri: Il loro motto, soprattutto della sig.ra che li guida, è: fate come dico io ...non fate come faccio io....noto motto di chi non ha niente a vedere con la libertà. Rispondi a pippo

  • dina di ha scritto il 15 maggio 2021 alle 09:12 :

    Appena toccati in quello che hanno di più sacro cioè il borsellino, i Meridionali insorgono, sostenuti da tanti legulei pronti a difendere l'indifendibile! Gli automobilisti indisciplinati hanno commesso una infrazione e pertanto vanno sanzionati. Punto e basta. Rispondi a dina di

    Franco ha scritto il 16 maggio 2021 alle 06:14 :

    Sì ma se c'è qualcosa di irregolare nel modo di operare dei vigili lo vuoi accertare? O vuoi le multe e basta? Rispondi a Franco

    giuseppe l ha scritto il 15 maggio 2021 alle 20:38 :

    e' una cosa per far soldi e basta,la pattuglia e' su una complanare nascosta sotto un ponte,non si da nessuna percezione di quello che sta succedendo.vergognatevi la gente e' stanca di queste vessazioni. Rispondi a giuseppe l

    Graziano ha scritto il 16 maggio 2021 alle 11:34 :

    Se si nascondono fanno più multe ovvio. Qui non si tratta di aumentare la sicurezza ma gli introiti comunali Rispondi a Graziano

  • Franco ha scritto il 15 maggio 2021 alle 06:58 :

    La sicurezza non può essere il solito abusato alibi per fare cassa. Che sia "tutto in regola" è meglio che sia un Giudice a stabilirlo invece che i vigili, parte in causa. E i ricorsi sono un diritto dei cittadini. Ci mancherebbe. Gli autovelox non possono essere il bancomat del Comune. Rispondi a Franco

  • Iurilli domenico ha scritto il 15 maggio 2021 alle 06:50 :

    Il comandante Modugno dovrebbe mettere un autovelox in pieno centro urbano a Terlizzi dalle 21.30 in poi per multare tutti quegli sceriffi che su viale Roma corso Garibaldi e corso Dante sfrecciano a 100 km/h Rispondi a Iurilli domenico

  • Sciat bellbell ha scritto il 15 maggio 2021 alle 05:49 :

    È cosa buona e giusta Rispondi a Sciat bellbell

    Maria P. ha scritto il 15 maggio 2021 alle 09:19 :

    È bello ragionare con il portafoglio degli altri. Rispondi a Maria P.

    Sciat bellbell ha scritto il 15 maggio 2021 alle 15:15 :

    IO ragiono con tutto ciò che è mio, soprattutto il cervello. Quella strada la percorro quotidianamente rispettando sempre i limiti, chiaramente come su ogni strada. Se bisogna rispettare delle leggi è per il bene personale e degli altri. Se poi siete perennemente in ritardo o dovete far sfogare le marmitte delle vostre supercar allora consiglierei di svegliarvi prima e nel caso andare agli autodromi. Fanno bene a sanzionarvi. Molto bene. Rispondi a Sciat bellbell

  • Nunzia nunzia ha scritto il 14 maggio 2021 alle 23:19 :

    Sig.emerito sindaco di terlizzi .....delle lucciole sulla ex 98 ora sp 231.....Nn ti preoccupi......sei un grande rappresentante delle istuzioni bravo complimenti ...... Rispondi a Nunzia nunzia

    carlo mazzilli ha scritto il 15 maggio 2021 alle 13:01 :

    GIU' LE MANI DALLE LUCCIOLE! hanno tutto il diritto di stare lì, non creano nessuno scandalo, svolgono una elevatissima funzione sociale, donano la loro bellezza a quei luoghi e vi ricordo in ultimo che la Costituzione, la madre di tutte le leggi, prevede all'art.17 " I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz'armi. ...". quindi chiunque può darsi convegno in qualsiasi posto, con chiunque, senza per questo essere sottoposto a censura! quelle ragazze, se fossimo davvero in un paese civile, dovrebbero essere sostenute, incentivate, dotate di servizi, non censurate, non relegate negli angoli più sordidi e nascosti, ma valorizzate e protette. Rispondi a carlo mazzilli

    Gigi Gusto ha scritto il 15 maggio 2021 alle 10:48 :

    Ma si, prendiamocela con le vittime di sfruttamento sessuale... Rispondi a Gigi Gusto

    carlo mazzilli ha scritto il 15 maggio 2021 alle 17:43 :

    quello è un altro discorso. se c'è sfruttamento, se c'è violenza o costrizione indaghi la polizia e le faccia cessare. purtroppo a causa della nostra pruderie o di quella che di tanto in tanto assale i soliti benpensanti ma malpraticanti, quelle donne, quelle ragazze che non delinquono, ripetiamolo bene, non commettono alcun reato, vengono di fatto confinate in luoghi di sporcizia, insicurezza e marginalità anche morale. eppure non fanno nulla di male. come i loro clienti, le persone che pagano il prezzo da loro richiesto per le prestazioni. non rubano, non estorcono, non ricettano, non violentano, semplicemente pagano. e non venite a dirmi che offrono uno spettacolo osceno, perchè di più osceni e inguardabili ne passano in tv o sui media ogni secondo ... Rispondi a carlo mazzilli

  • Gigi Gusto ha scritto il 14 maggio 2021 alle 22:19 :

    I tratti delle strade provinciali fateli controllare alla polizia della città metropolitana di Bari e/o dalla polizia stradale, la polizia locale di Terlizzi pattugliasse le strade comunali!!!! Rispondi a Gigi Gusto

  • Costantino ha scritto il 14 maggio 2021 alle 21:43 :

    Adesso mi viene spontaneo dire questo al comandante della polizia locale della città di Terlizzi che parla (giustamente) del rispetto delle regole: Come mai fate rispettate il limite di velocità e non quello dello scenario deprimente di quelle donne che fanno il mestiere più antico del mondo? Anche quello può essere una causa d'incidente come l'alta velocità. Questa è la domanda che bisogna fare al comandante della polizia locale tutore della legge e delle regole. Rispondi a Costantino

  • fc ha scritto il 14 maggio 2021 alle 21:06 :

    Mentre a Corato i camion, le cisterne, i furgoni e le auto che prendono la SP 238 direzione città, possono schiantarsi contro i muretti a secchi o scontrarsi con le auto che viaggiano in senso contrario, a velocità elevata, spesso con feriti anche gravi, non si installa nessun autovelox. Cosa aspettiamo? Qua sarebbe utile un AVVISO DI CORTESIA a rispettare i limiti di velocità notoriamente disatteso da tutti gli automobilisti. #tuttimuti Rispondi a fc

  • nerdrum ha scritto il 14 maggio 2021 alle 17:49 :

    aggiustamenti di bilancio fatti con l'autovelox, altro che sicurezza. immaginate autovelox a andria, corato, ruvo, bitonto e modugno l'ex 98, strada a 4 corsie e scorrimento veloce, trasformata n mulattiera. Rispondi a nerdrum

    Sirio ha scritto il 15 maggio 2021 alle 06:32 :

    Forse non sai che strada a scorrimento veloce significa a 90 km/h e non a 170 che molti dico molti vanno PS leggiti cmq il testo unico codice stradale Rispondi a Sirio

  • carlo mazzilli ha scritto il 14 maggio 2021 alle 17:43 :

    ma certo, ovvio, la legalità va fatta rispettare. ora ci si aspetta che in quel paese, dove notoriamente la legalità viene notoriamente fatta rispettare, e ripeto notoriamente, ci si aspetta che si ponga rimedio agli incendi di rifiuti, all'abbandono dei rifiuti, al furto di attrezzature agricole, al furto di vetture, al furto di produzioni agricole, allo spaccio di stupefacenti, alla produzione di stupefacenti. spero solo che non tocchino le prostitute, quei fiori meravigliosi che con la loro bellezza graziano quei luoghi. Rispondi a carlo mazzilli

  • Sabino balducci ha scritto il 14 maggio 2021 alle 16:43 :

    Cosi' come comminate le multe, piu' che di sicurezza stradale, parlerei di sicurezza delle casse comunali. Rispondi a Sabino balducci