​La misura offre un contributo massimo 200mila euro per “finanziare interventi di sostegno all’avvio e al rafforzamento di attività imprenditoriali che producano effetti socialmente desiderabili e beni pubblici

Pugliasociale, domani un incontro on line sull’avviso pubblico regionale

All’incontro sono state invitate tutte le realtà potenzialmente beneficiarie del bando regionale, ovvero le cooperative sociali che operano o che hanno operato sul territorio di Corato negli ultimi anni

Politica
Corato giovedì 08 aprile 2021
di La Redazione
Welfare
Welfare © n.c.

Si terrà domani dalle 16 alle 17.30 un incontro on line di presentazione dell’avviso pubblico regionale “Pugliasociale In - Imprese Sociali” a cui parteciperanno Giorgia Battista, responsabile della misura regionale, il sindaco Corrado De Benedittis e l’assessore alla Città Solidale, Felice Addario.

La misura offre un contributo massimo 200mila euro per “finanziare interventi di sostegno all’avvio e al rafforzamento di attività imprenditoriali che producano effetti socialmente desiderabili e beni pubblici, con specifico riferimento al sostegno ad investimenti materiali ed immateriali per accrescere la capacità produttiva, il grado di coinvolgimento delle platee interessate e sviluppando aree di business in settori di attività economica per le quali il valore economico si integra con il valore sociale prodotto per le comunità di riferimento, intervenendo in aree che privilegiano la valorizzazione del territorio (risorse naturali, paesaggistiche, prodotti e mestieri), nonché forme di integrazione generazionale e inclusione sociale".

All’incontro - online sulla piattaforma Meet - sono state invitate tutte le realtà potenzialmente beneficiarie del bando regionale, ovvero le cooperative sociali che operano o che hanno operato sul territorio di Corato negli ultimi anni.

«La pandemia sta accrescendo tanti problemi socio-economici nel nostro territorio» affermano il sindaco e l'assessore. «A questa crisi occorre rispondere rilanciando gli investimenti ed i servizi. Come Amministrazione stiamo provando a mettere in campo tutti gli strumenti a nostra disposizione per contrastare l’impoverimento della popolazione in termini di risorse economiche e di servizi di welfare».

Lascia il tuo commento
commenti