È tra i più stimati autori italiani di libri per ragazzi

A Corato lo scrittore premio Andersen Antonio Ferrara

Grazie all’iniziativa di Lavorare Stanca, promotrice del progetto "Controra - a scuola vanno i grandi"

Cultura
Corato martedì 11 febbraio 2020
di La Redazione
A Corato lo scrittore premio Andersen Antonio Ferrara
A Corato lo scrittore premio Andersen Antonio Ferrara © CoratoLive.it

Nei giorni scorsi Corato, grazie all’iniziativa di Lavorare Stanca, promotrice del progetto "Controra - a scuola vanno i grandi", ha ospitato lo scrittore Antonio Ferrara, premio Andersen 2012, tra i più stimati autori italiani di libri per ragazzi.

«Non è facile tradurre in parole le emozioni che si provano. E non è facile neppure adesso, ricordando la pienezza e l’intensità di quasi tre giorni vissuti insieme» raccontano gli organizzatori. «Noi, adulti sempre più bisognosi di ascolto, i bambini, con gli occhi accesi di curiosità e stupore ogni volta che dopo averne letto i libri, incontrano lo scrittore. È successo con Antonio Ferrara, scrittore di libri per ragazzi “adoleggenti”, come li chiama lui, premio Andersen 2012, autore tra i più fertili e attenti alle problematiche attuali e a ciò che muove l’animo di ragazzi, bambini, adulti.

L’associazione Lavorare Stanca ha organizzato un workshop di scrittura per emozioni, nell’ambito del progetto Controra- a scuola vanno i grandi, destinato appunto agli adulti e al loro bisogno, spesso disatteso, ancora più spesso opportunamente dissimulato, di recuperare una parte interiore troppe volte tenuta silente per non fare i conti con le proprie ferite o semplicemente per timidezza, per difficoltà a mettere in parole ciò che ci attraversa l’animo. Antonio Ferrara l’ha fatto con maestria, competenza, rispetto, e una gran bella dose di ironia, cosa che lo caratterizza e che sapientemente usa per stemperare e alleggerire momenti particolarmente ricchi di pathos.

Accompagnato da Marianna Cappelli, sua moglie, abilissima e intensa lettrice, fotografa, autrice, ha condotto il 7 e 8 febbraio, nella bellissima sede di Teatri di.versi di Claudia Lerro, un gruppo di 25 persone in un viaggio alla scoperta o riscoperta di se stessi. Esperienza toccante e formativa, a detta di tutti i partecipanti. Nella mattinata di venerdì 7 ha incontrato gli alunni delle classi quinte della scuola Fornelli, in una maratona durata più di tre ore fatta di letture, racconti, domande, curiosità, battute esilaranti che hanno divertito ed entusiasmato più di 170 alunni attentissimi e preparati. È stato, questo, un regalo che l’associazione Lavorare Stanca ha fatto ai bambini, nella convinzione che solo attraverso la cultura, l’educazione, l’apprendistato emotivo, si possa davvero diventare grandi».

Lascia il tuo commento
commenti