​Continua così il sodalizio tra le regioni Campania e Puglia, grazie alla collaborazione, nata tre anni or sono, tra l’Associazione Graffito d’Argento e la Pro Loco “Quadratum”

Concorso di poesia “Graffito d’Argento”, domani la premiazione

Dalle 18 nella Sala Verde del Palazzo di Città un mix di cultura, arte, tradizione, con il coinvolgimento di autori di ogni età

Cultura
Corato venerdì 14 settembre 2018
di La Redazione
“Graffito d’Argento”, poesia e non solo (foto di repertorio)
“Graffito d’Argento”, poesia e non solo (foto di repertorio) © CoratoLive.it

Domani alle 18 sarà la Sala Verde del Palazzo di Città a fare da cornice alla proclamazione dei vincitori del 26esimo concorso nazionale “Graffito d'Argento”. Continua così il sodalizio tra le regioni Campania e Puglia, grazie alla collaborazione, nata tre anni or sono, tra l’Associazione Graffito d’Argento e la Pro Loco “Quadratum”. Molte le poesie valutate dalla giuria, tutte di altissimo livello.

La serata vedrà un mix di cultura, arte, tradizione, con il coinvolgimento di autori di ogni età. L’invito a partecipare è esteso a tutta la cittadinanza.

Anche per il 26° anniversario del concorso, il presidente dell'associazione Graffito d’Argento Anna Maria Romano ed il presidente della Pro Loco di Corato Gerardo Strippoli hanno deciso di dividere in due fasi la premiazione: la prima si è tenuta il 9 settembre nell’aula consiliare “Falcone e Borsellino” di Pollena Trocchia e ha visto premiati i primi sei classificati di ogni sezione, la seconda - quella che si svolgerà a Corato - premierà i vincitori di ogni sezione. Madrina del concorso è Liliana De Curtis, figlia del Principe Antonio, in arte Totò.

Cinque le categorie del concorso: poesia in lingua, poesia in vernacolo premio “Antonio De Curtis”, premio “Futuro” per i poeti in erba dai 10 ai 18 anni premio speciale “Vittoria Iorio”, premio “Simpatia”, premio speciale “Giovanni Scognamiglio”.

L’associazione “Graffito D’Argento” e la Pro Loco “Quadratum”, con questo concorso e altre iniziative tendono ad ampliare i rapporti socio culturali fra le due realtà, intensificare le attività socio culturali, in collaborazione con le autorità comunali, regionali, nazionali e internazionali.
Lascia il tuo commento
commenti