Pieranunzi ​è uno dei più importanti musicisti jazz contemporanei

Le note di Enrico Pieranunzi e Simona Severini chiudono "Gusto Jazz"

Domani alle 21.30 in largo Abbazia il concerto “My songbook”

Cultura
Corato giovedì 30 agosto 2018
di La Redazione
Enrico Pieranunzi e Simona Severini
Enrico Pieranunzi e Simona Severini © n.c.

Si chiude con un grande evento la prima edizione di Gustojazz. Domani alle 21.30 in largo Abbazia si terrà il concerto “My songbook” con Enrico Pieranunzi e Simona Severini.

Pieranunzi è uno dei più importanti musicisti jazz contemporanei. Nell'annuale referendum indetto dalla rivista "Musica Jazz" è stato votato miglior jazzista italiano del 1989, mentre nel 1993 l'"Academie du jazz" francese lo ha segnalato fra i primi tre musicisti jazz europei. Come compositore ha scritto oltre 200 pezzi, alcuni dei quali sono diventati dei veri e propri standard e sono stati inclusi nella celebre raccolta "The New Real Book".

Capace di spaziare da straordinarie performance jazzistiche a originali contaminazioni tra classica e jazz, Enrico Pieranunzi in questo concerto si propone nella nuova sorprendente veste di songwriter, mostrando un lato meno noto ma ugualmente emozionante della sua attività artistica.

“My songbook” è quindi l’incontro tra le songs con parole di Pieranunzi e la voce della giovane supertalentuosa Simona Severini. Una collaborazione di rara empatia la loro che, iniziata nel 2012 in occasione del tributo discografico a Lucio Dalla, si è poi sviluppata attraverso concerti in Italia e Francia, per giungere con “My songbook” al suo splendido coronamento.

Un concerto che si propone come un percorso sonoro di grande intensità, un susseguirsi di brani all’insegna dell’eleganza e di un raffinato gusto narrativo. Brani da assaporare uno per uno, nota per nota, parola per parola.

Lascia il tuo commento
commenti