Lo rende noto il ministero della Salute

La Puglia zona gialla dal 6 dicembre: l'ordinanza del ministro Speranza

​Il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà 3 nuove ordinanze sulla base dei dati della Cabina di Regia tenutasi oggi

Cronaca
Corato venerdì 04 dicembre 2020
di La Redazione
Roberto Speranza
Roberto Speranza © n.c.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà 3 nuove ordinanze sulla base dei dati della Cabina di Regia tenutasi oggi.

Con la prima si rinnovano le misure restrittive vigenti relative alle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte. Con la seconda le Regioni Campania, Toscana, Valle D’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano passano da area rossa ad area arancione.

Con la terza le Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano da area arancione ad area gialla.

Le ordinanze saranno in vigore dal 6 dicembre.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mauro Lerro ha scritto il 13 dicembre 2020 alle 09:24 :

    Siamo i soliti Italiani come lo fai e fai si sbaglia sempre,apriamo e protestate chiudiamo e protestate. Rispondi a Mauro Lerro

  • Pier Luigi ha scritto il 06 dicembre 2020 alle 14:46 :

    Gialla, arancione o rossa che sia, ognuno non dovrebbe cambiare atteggiamento continuando a proteggenrense stessi e gli altri. Ma si sa che tanti, invece, preferiscono fottersene ai primi allentamenti delle restrizioni, per poi vomitare tutto addosso al De Benedittis, Emiliano o Conte di turno. Rispondi a Pier Luigi

  • Franco ha scritto il 05 dicembre 2020 alle 12:03 :

    Lopalco parla tanto ma di fatto non è stato in grado di gestire la seconda ondata che lui stesso aveva previsto, pur avendo i pieni poteri sulla sanità pugliese. Rispondi a Franco

  • Gigi Gusto ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 20:34 :

    Chiudono, e sbagliano. Aprono, e sbagliano. Sapete solo lamentarvi. Seguite le regole, usate la mascherina e non rompete le scatole! Rispondi a Gigi Gusto

  • elettore coratino ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 19:03 :

    Decisione sbagliata che fa il paio con l'invito fatto da Emiliano quest'estate a venire in Puglia a trascorrere le ferie ...... poi abbiamo visto come è andata a finire.Prepariamoci alla terza ondata.... grazie Ministro Speranza,grazie Emiliano,grazie Lopalco,sperando di non dover ringraziare anche il sindaco. Rispondi a elettore coratino

  • Giacomo ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 18:52 :

    Muratevi vivi.....chi critica le decisioni delle autorità si chiudesse in casa e buttasse la chiave....non siete mai contenti...piuttosto pensate ad osservare le regole utilizzando dpi e quant'altro necessario a fermare la circolazione del virus anziche criticare sempre... Rispondi a Giacomo

    Aldo ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 21:43 :

    Ma sempre la solita storia scrivete? Che centra questo col fatto ke da zona rossa in cui dovevamo precipitare col fatto che giusto prima dell'Immacolata siamo gialla... Ma capite le riflessioni di chi scrive? Oppure dite sempre muratevi, muratevi, muratevi?! Se già con le restrizioni non siamo riusciti a contenere il virus ora con questo libera tutti che faremo? Tu al ristorante ti butti la roba di traverso (per giunta con la mascherina) per stare nei 15 minuti in cui le probabilità di contagio aumentano? Mai dai riflettete... Ora vedremo ke tutti dimenticheranno nonni, zii, e cugini infettati e penseranno a sfoggiare gli abiti buoni ai pranzoni (visto che cenoni sono vietati). Poi come al solito fate Voi.... Rispondi a Aldo

    Giacomo ha scritto il 05 dicembre 2020 alle 11:02 :

    Ma cosa ci vai a fare al ristorante? Stai a casa e basta....Buon senso...responsabilità....siamo diventati gialli? Ok..Non significa liberi tutti... Rispondi a Giacomo

    fc ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 20:56 :

    E chi si permette di criticare! La situazione è al collasso, i dati non vengono forniti, le aziende sono piene di positivi, la città la vive come se nulla fosse. Farla diventare una zona gialla in questo momento mi sembra un azzardo. Detto ciò le chiavi li buttassero tutti compreso la Asl che non rispondono al telefono, il Comune che non fornisce i dati e tutti gli indisciplinati, maleducati e irrispettosi che non rispettano le più elementari norme igieniche per contrastare il Covid. Rispondi a fc

    M.D ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 20:22 :

    È chiaro che questa è una decisione politico /economica!Speriamo che la gente non esageri ....nei comportamenti altrimenti dopo le feste saremo punto è a capo! Rispondi a M.D

    Giacomo ha scritto il 05 dicembre 2020 alle 10:58 :

    Esatto...quello si spera. Rispondi a Giacomo

  • Ciccio ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 18:52 :

    Scelta vergognosa e totalmente politica... Rispondi a Ciccio

  • Anonimo ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 18:32 :

    Ora facciamo nataie capodanno feste ecc ecc dopo staremo di nuovo al punto di partenza Rispondi a Anonimo

  • luigi ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 18:11 :

    i criteri adottati sono di convenienza, quanto sono buoni i nostri governanti, la mia opinione è che devono recuperare i soldi delle tredicesime per fare cassa, appena terminate le festività natalizie ricominceremo a contare contagi e morti se non utilizziamo al meglio questa libera tutti. Rispondi a luigi

  • Aldo ha scritto il 04 dicembre 2020 alle 17:43 :

    Che pagliacciata... A fronte di quale miglioramento dei contagi e di quale rafforzamento della struttura sanitaria è stata fatta questa scelta? È un copione già scritto, perché (senza entrare nel merito della faccenda) tutti devono campare ... Poi a gennaio facciamo il tris... Come al solito fate Voi... Rispondi a Aldo