Il bollettino della Regione

Coronavirus, oggi 1.456 casi con oltre 10mila tamponi. I decessi sono 16

Stabili i dati: la Bat rimane a 187 casi, nel barese 478 contagi. Sono stati registrati 16 decessi, di cui 2 nella sesta provincia

Cronaca
Corato venerdì 20 novembre 2020
di La Redazione
Coronavirus
Coronavirus © n.c

Oggi, venerdì 20 novembre, in Puglia sono stati registrati 10.102 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.456 casi positivi: 478 in provincia di Bari, 91 in provincia di Brindisi, 187 nella provincia BAT, 405 in provincia di Foggia, 175 in provincia di Lecce, 115 in provincia di Taranto, 10 residenti fuori regione, 5 casi di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti.

Sono stati registrati 16 decessi: 4 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 2 in provincia BAT, 7 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 702.823 test; 10.240 sono i pazienti guariti; 29.434 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 40.803, così suddivisi: 15.981 nella provincia di Bari; 4.597 nella provincia BAT; 2.799 nella provincia di Brindisi; 9.436 nella provincia di Foggia; 3.136 nella provincia di Lecce; 4.562 nella provincia di Taranto; 292 attribuiti a residenti fuori regione.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia odierno è disponibile cliccando qui.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Umberto R ha scritto il 20 novembre 2020 alle 20:00 :

    E i numeri, cari signori, su quale ruota vanno giocati? Se in questo momento storico pensate di regolare la vostra condotta di vita ed il rispetto delle regole in funzione dei numeri dei contagi, sappiate purtroppo, che siamo destinati all'estinzione. La sanità è al collasso, i medici in prima linea sono vittime di un virus che dilaga, e ci si lamenta per l'assenza dei numeri... A volte mi chiedo se siamo messi male per il covid o siamo messi peggio per l'idiozia che viene a galla su queste tastiere e soprattutto per le strade della città Rispondi a Umberto R

  • Peppino ha scritto il 20 novembre 2020 alle 19:31 :

    molte idiozie nei commenti e dico basta . il Sindaco fà il suo dovere ed anche di piu' , é da imbecilli non ammetterlo . La putrida campagna elettorale é finita , lasciate lavorare l'Amministrazione invece di vociferare cretinate che diventono contagiose . E' il momento di essere uniti e di rispettare le regole , basta pensare che altri avrebbero agito meglio o peggio , il destino é anche nelle mani nel buon comportamento dei cittadini Rispondi a Peppino

  • gia ha scritto il 20 novembre 2020 alle 16:55 :

    ormai dei contagiati e delle morti non si sa più nulla. il sindaco si fa vivo quando gli pare. possibile che nessuno parli in maniera ufficiale? possibile che si debbano sapere di nuovi contagi tramite voci di corridoio? Rispondi a gia

    Em ha scritto il 20 novembre 2020 alle 17:42 :

    Sono pienamente d’accordo..siamo bravi a parlare e parlare ma non sappiamo agire..a volte avere le scuole “piccole” aiuta ad essere più brevi e pratici..qui manca tutto. Eppure pensavo che avevamo fatto un passo avanti, invece, ne abbiamo fatto 2 o 3 indietro.. Rispondi a Em

    Gigi Gusto ha scritto il 20 novembre 2020 alle 18:00 :

    La campagna elettorale è finita, volevo avvisarti. Sciacallare pure su queste cose, mamma mia... Rispondi a Gigi Gusto

  • cittadino ha scritto il 20 novembre 2020 alle 15:34 :

    ma dei contagiati a Corato alla data odierna non si sa più nulla?? Rispondi a cittadino

  • Assurdo ha scritto il 20 novembre 2020 alle 15:15 :

    Che numeri, da spavento..se non siamo rigidi e non abbiamo provvedimenti forti non ne usciamo..spero che chi lo deve capire lo capisca! Sindaco le risultano altri morti covid? A me si..così come mi risultano solo oggi altri 12 contagiati..aggiorni almeno i contagi qui a Corato..faccia almeno qualche piccolo passo..BATTA UN COLPO SE C’È Rispondi a Assurdo