Il bollettino della Regione

Coronavirus, numeri ancora molto alti: in Puglia 1.234 contagi e 36 decessi

I decessi: 8 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 2 in provincia BAT, 16 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione

Cronaca
Corato martedì 17 novembre 2020
di La Redazione
Coronavirus ospedale covid
Coronavirus ospedale covid © n.c.

Oggi, martedì 17 novembre, in Puglia sono stati registrati 6.228 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.234 casi positivi: 495 in provincia di Bari, 88 in provincia di Brindisi, 124 nella provincia BAT, 182 in provincia di Foggia, 94 in provincia di Lecce, 245 in provincia di Taranto, 7 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito.

Sono stati registrati 36 decessi: 8 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 2 in provincia BAT, 16 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 665.959 test; 9.052 sono i pazienti guariti; 26.607 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 36.716 così suddivisi: 14.336 nella provincia di Bari; 4.063 nella provincia BAT; 2.491 nella provincia di Brindisi; 8.649 nella provincia di Foggia; 2.766 nella provincia di Lecce; 4.143 nella provincia di Taranto; 268 attribuiti a residenti fuori regione;

Il bollettino epidemiologico regionale odierno è disponibile cliccando qui.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • fc ha scritto il 17 novembre 2020 alle 20:34 :

    Chi è arrivato a palazzo San Cataldo non è San Cataldo bensì un Sindaco e come tale deve gestire la situazione. Poi ognuno può difendere chi vuole, purtroppo, l'anarchia che vige in città prima e dopo il Commissario è praticamente uguale se non peggiorata. Zero controlli. Rispondi a fc

  • carlo mazzilli ha scritto il 17 novembre 2020 alle 18:49 :

    pochi controlli. o meglio nessun controllo. sad but true. oggi chi osserva le regole pedissequamente da prova di intelligenza. chissà che questo virus non serva a scremare quella zavorra di ca$$0n! che da sempre ammorba ogni società. Rispondi a carlo mazzilli

    M.D ha scritto il 17 novembre 2020 alle 20:10 :

    Alla zavorra di......cavolo.....purtroppo non succede mai nulla! Rispondi a M.D

  • Lidia bucci ha scritto il 17 novembre 2020 alle 18:08 :

    È stata la ns. incapacità a gestire la situazione che si è creata con la pandemia ad aggravare il tutto.Vedi a non impedire ai ragazzi certi comportamenti a non lasciare loro tutta la libertà e non controllare noi stessi come se tutto fosse tornato normale.Non diamo colpe a chi è appena arrivato a palazzo s.Cataldo dove vorrei vedere come si sarebbe comportato l'utente o ognuno di noi in tale frangente. Rispondi a Lidia bucci

    Emm ha scritto il 17 novembre 2020 alle 20:25 :

    Mi spiace deluderti ma ad Andria il sindaco ha fatto interventi incisivi con le chiusure di tutte le attività (anche alimentari) alle ore 19..e alle 19:30 mi risulta che la città si svuoti e la gente torna alle proprie case. Detto da un mio amico che è di Andria..quindi non salviamo l’insalvabile buonismo che ci porterà allo sfascio..e preciso che purtroppo io l’ho votato e credo di aver sbagliato..se già la salute non la tutela figuriamoci altro Rispondi a Emm

  • Lidia bucci ha scritto il 17 novembre 2020 alle 17:37 :

    Veramente dovremmo prendercela con i nostri figli che,nonostante i divieti,si riuniscono dove possono e dovremmo stare più attenti noi genitori.Non prendiamocela con chi si è trovato a gestire questa pandemia che noi non abbiamo gestito perché i figli non ci ascoltano e fanno tutto quello che noi abbiamo loro permesso. Maria48 Rispondi a Lidia bucci

  • Tina ha scritto il 17 novembre 2020 alle 17:05 :

    È un circolo vizioso : si riesce a uscirne solo con un lookdown ma chiedere di chiudere tutto e' un delitto ....a questo punto si salvi chi può!! Rispondi a Tina

  • Un cittadino ha scritto il 17 novembre 2020 alle 15:00 :

    Siamo finiti addirittura sul tg1..tutti i coratini sanno che qui il virus sta girando in maniera infernale ma nessuno con le ⚽️⚽️ prende provvedimenti seri..stanno morendo le persone e siamo bravi solo a parlare e fare dirette fb...incredibile l’incapacità di gestore e chiudere tutto e tutti per tutelare la salute..pazzesco..siamo messi malissimo e chi ci governa con buonismo non ha chiara forse la situazione..i morti ci sono, le coscienze sono pulite???? Rispondi a Un cittadino

    Mario lupo ha scritto il 17 novembre 2020 alle 19:25 :

    Mi piacerebbe sapere che lavoro fa il signor ( Un Cittadino). Troppo facile dire chiudiamo tutto. Perché non dire controlliamoci tutti ? Rispettiamo tutto quello che bisogna fare ,è inutile ripetere cosa si sa benissimo. Perché chiudere tutto per me vuol dire tutto e lasciare aperto solo le farmacie, però anche il cittadino se è stipendiato non lo deve percepire e restiamo a casa per 15 giorni tranquilli, di sicuro si abbasseranno i contagi. Rispondi a Mario lupo

    Francesco ha scritto il 17 novembre 2020 alle 18:18 :

    Va a vedere il video della sindaca di Andria, si potrebbe dire che la sua spiegazione valrebbe anche per Corrado. Non è mica colpa del sindaco la grande inciviltà dei cittadini. Troppo facile scaricare le colpe su chi invece cerca di tutelare anche le attività che stanno facendo ogni sforzo rispettando le regole per non chiudere definitivamente. Vanno condannati coloro che non rispettano le regole e non l'amministrazione che sta facendo del suo meglio. E la parola "buonismo" la sostituirei con "umanità". Rispondi a Francesco

    Emm ha scritto il 17 novembre 2020 alle 20:27 :

    Pertanto l’amministrazione visto che è a corto di 5 vigili positivi facesse i controlli alla gente e attività che dovrebbero chiudere alle 19 invece restano ancora una mezz’ora aperte..non c’è rispetto e non c’è chi fa rispettare Rispondi a Emm

    Umberto R ha scritto il 17 novembre 2020 alle 18:01 :

    C'è chi lo chiama buonismo, c'è chi la chiama fiducia nei confronti del prossimo. La verità è che c'è una buona fetta di concittadini che non ha capito che, non adottare certe precauzioni nuoce al prossimo, prima ancora che a se stessi. E purtroppo il covid colpisce indiscriminatamente. Qualcuno in Italia l'ha capito sulla propria pelle a marzo, qualcuno deve ancora capirlo. Ho ben impresso in mente un episodio accaduto a settembre, quando gente incurante delle minime precauzioni di rispetto della salute altrui, guardava con sdegno e scherniva delle persone andavano in giro indossando la mascherina... Rispondi a Umberto R

    Antonio51 ha scritto il 17 novembre 2020 alle 17:06 :

    Caro cittadino, tutto giusto quello che scrivi, MA ti chiedo: non è strettamente necessario chiudere tutto, prendere ulteriori decisioni, se pur esistendo le regole, NOI non le rispettiamo; hai fatto qualche giro sul corso o sull'extramurale, hai visto quanta gente non rispetta il distanziamento, quanti co****ni girano con il naso scoperto, quanti ragazzi consumano cibo fuori dalle pizzerie o kebabberie, quanti non portano affatto la mascherina? Allora iniziamo a RISPETTARE tutte le regole, perché quei soggetti, tornando a casa e contagiano i nonni, i genitori i quali a loro volta contagiano altri ecc. Siamo solo buoni a dire "piove! governo ladro" Si diceva di Pietro l'Aretino che d'ognun disse male fuorché di Cristo scusandosi col dire: non lo conosco" Rispondi a Antonio51

    Emm ha scritto il 17 novembre 2020 alle 20:31 :

    Pienamente d’accordo ma ai quei co****ni come dici tu andrebbero sanzionati, invece, non c’è nessuno che controlla e fa rispettare le regole. Perché le regole ci sono e per chi non rispetta c’è anche la sanzione come avviene su altri campi e non solo sulle norme COVID..quindi sindaco fai alzare i vigili e falli vigilare e non farli stare nelle macchine passeggiando il corso e altre strade principali cin il taquino in mano per segnare... Rispondi a Emm

    Antonio51 ha scritto il 18 novembre 2020 alle 08:59 :

    Cara Emm, ma dove sono i vigili? Organico a zero!!