Il bollettino della Regione

Coronavirus, altro balzo dei contagi: sono 248 in Puglia. Ben 175 nel Barese

Individuati una serie di cluster: si tratta di istituti scolastici tra Bari e provincia, una Residenza sanitaria per anziani, una casa di cura privata e un gruppo di stranieri presenti sul territorio

Cronaca
Corato giovedì 08 ottobre 2020
di La Redazione
Coronavirus a scuola
Coronavirus a scuola © n.c.

Oggi, giovedì 8 ottobre, in Puglia sono stati registrati 4.754 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 248 casi positivi: 175 in provincia di Bari, 15 in provincia BAT, 3 in provincia di Brindisi, 27 in provincia di Foggia, 10 in provincia di Lecce, 17 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione.

È stato registrato 1 decesso in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 440.278 test. 4929 sono i pazienti guariti. 3334 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 8.867, così suddivisi: 3600 nella Provincia di Bari; 799 nella Provincia di Bat; 789 nella Provincia di Brindisi; 2121 nella Provincia di Foggia; 849 nella Provincia di Lecce; 643 nella Provincia di Taranto; 64 attribuiti a residenti fuori regione; 2 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia odierno è disponibile cliccando qui.

Dg Asl Bari: «I casi di positività registrati oggi in provincia di Bari sono riferiti per la maggior parte a contatti stretti di positivi già tracciati in precedenza - spiega il direttore generale della Asl di Bari, Antonio Sanguedolce - Il dipartimento di prevenzione ha poi individuato una serie di cluster: si tratta di istituti scolastici tra Bari e provincia, una Residenza sanitaria per anziani, una casa di cura privata e un gruppo di stranieri presenti sul territorio».

Aggiornamento dal Don Uva Foggia: “Il numero complessivo - ha spiegato il DG della Asl Foggia, Vito Piazzolla - delle positività registrate presso la sede foggiana del “Don Uva” è ad oggi di 35 ospiti e 37 operatori”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Patruno Salvatore ha scritto il 09 ottobre 2020 alle 05:44 :

    I genitori i genitori i genitori il problema e solo uno siamo tutti dei caproni punto. Rispondi a Patruno Salvatore

  • Prisco rosanna ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 20:50 :

    Tutti a dare la colpa alle scuole...e comunioni ecc...noooo...feste ecc...ma per...piacere la scuola e' un diritto Rispondi a Prisco rosanna

  • JAMES ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 19:48 :

    La vera questione non sono le scuole, luogo di crescita per i figli affinché ragionino meglio dei genitori,ma le serate in pizzeria il sabato, le feste in sala o nei ristoranti con tanto di balli peraltro vietati, gli aperitivi o apericena, le mamme che riempiono i bar dopo aver accompagnato i propri figli, con assembramenti pericolosi per gli stessi esercenti. Da ultimo ma per prima cosa, il non indossare mascherine in pubblico come da regolamento regionale,con il benestare degli adulti. Basta ignoranza,sorry. Rispondi a JAMES

  • Crocco Domenico ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 15:54 :

    Era prevedibile. Tutto viene fuori le Elezioni.E noi stiamo a guardare....... Rispondi a Crocco Domenico

  • Manu ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 15:16 :

    Cosa aspettano a chiudere le scuole..la DAD per tutto il primo quadrimestre poi si pensa!! Rispondi a Manu

    Prisco rosanna ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 20:49 :

    Ma fatela voi la dad....dite delle scuole e poi mandate I bambini a feste ,a palestre ecc....la colpa e della scuola ma per piacere Rispondi a Prisco rosanna

    Imma motolese ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 17:15 :

    Non sono d accordo.xke io mio figlio lo sto mandando all asilo ha 3 anni scende di casa con la mascherina in asilo se la leva e prima della merenda si igienizza le mani. E torniamo a casa con mascherina. Concludo dicendo se l educazione in questo momento di rispettare le regole imposte dal governo non parte da noi genitori ....di che stiamo parlando ? Rispondi a Imma motolese

    Luigia Livrieri ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 16:33 :

    Sono d'accordo con te...la colpa però è dei genitori che mandano i figli a scuola....cominciassero in massa a non mandarli...vedrai come si decidono a chiuderle...si aspetta che in tutte le scuole succeda il disastro? Io vedo decine di alunni all'uscita ed entrata dalle scuole e moltissimi senza mascherina e senza alcun controllo... la ministra AZZOLINO vuole solo APPARIRE...eppure lei ha insegnato e conosce bene che molte famiglie se ne fregano del comportamento dei figli... le mascherine dovrebbero darle le scuole... chi ha 3 4 figli come deve fare se ogni giorno bisogna mettere una nuova? Rispondi a Luigia Livrieri

    Modī ha scritto il 09 ottobre 2020 alle 07:15 :

    Le mascherine vanno bene tutte anche quelle di stoffa che si possono lavare in lavatrice almeno a 60°! Perché dovrebbe fornirle la scuola? Mi scusi ma, faccio fatica a credere che i ragazzi non abbiano il cellulare, lo zaino alla moda, le scarpe da ginnastica della....abito vicino ad una scuola media di un quartiere popolare e nessuno da l'impressione di piangere miseria! Rispondi a Modī

    Pietro Capurso ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 16:56 :

    Se i ragazzi fuori dalla scuola non usano la mascherina che c'entra la scuola? La colpa è dei genitori, se i ragazzi sono minorenni. Poi, deve sapere che l'istruzione è un diritto, al pari della salute, per cui bisogna garantire entrambi. Quanto alla DAD, non è certo affidabile, sicura ed efficace come la didattica in presenza. Poi, come fai e fai per certi soggetti, soprattutto se lontani dalla realtà scuola, non va bene niente. Se poi sento qualche politico (Gelmini, Meloni, Salvino, Berlusconi e company) sproloquiare sulla scuola, ricordo che con costoro al governo furono tolti al ministero dell'istruzione ben 8 miliardi di euro, e senza coronavirus. Buona serata! Rispondi a Pietro Capurso

    lauragarcia ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 17:37 :

    Hai ragione

    Aldo ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 16:10 :

    Come scriveva un saggio giorni fa: siamo noi che abbiamo il cervello fritto dalla TV... Rispondi a Aldo

  • Robby ha scritto il 08 ottobre 2020 alle 14:10 :

    Oramai siamo fuori controllo.. Rispondi a Robby