Il bollettino della Regione

Coronavirus: 80 casi oggi in Puglia. Nel Barese 25 nuovi contagi e un decesso

Sono stati registrati tre decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 316.840​ test. 4.078​ sono i pazienti guariti. 986​ sono i casi attualmente positivi.

Cronaca
Corato giovedì 03 settembre 2020
di La Redazione
Coronavirus
Coronavirus © n.c.

Oggi, giovedì 3 settembre, in Puglia sono stati registrati 3.886 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 80 casi positivi: 25 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi; 12 nella provincia BAT, 13 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 24 in provincia di Taranto, 3 fuori regione.

Sono stati registrati tre decessi: 1 in provincia di Bari, 2 in provincia di Lecce.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 316.840 test. 4.078 sono i pazienti guariti. 986 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 5.624, così suddivisi: 1.989 nella Provincia di Bari; 461 nella Provincia di Bat; 708 nella Provincia di Brindisi; 1.399 nella Provincia di Foggia; 676 nella Provincia di Lecce; 347 nella Provincia di Taranto; 43 attribuiti a residenti fuori regione; 1 provincia di residenza non nota (2 casi eliminati dal database)

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia è disponibile cliccando qui.

Dichiarazione Dg Asl Bari, Antonio Sanguedolce: “Oggi il Dipartimento di Prevenzione ha rilevato 25 casi di positività al virus Sars-Cov2. Si tratta, in particolare, di 20 contatti stretti di casi già noti e sottoposti a sorveglianza, 2 rientri dall’Albania, 2 dalla Sardegna e 1 dalla Calabria”.

Dichiarazione del Dg Asl Brindisi Giuseppe Pasqualone: "Sono due i casi registrati in provincia di Brindisi. Il primo è un contatto stretto di un caso accertato nei giorni scorsi, mentre il secondo è ancora in fase di verifica".

Dichiarazione del Dg Asl Bt, Alessandro Delle Donne: “Sono 12 i positivi registrati oggi nella provincia Bat. Di questi 1 proviene dalla Sardegna, 1 dalla Grecia, 1 è stata ricoverata, 8 sono contatti stretti di casi positivi registrati nei giorni scorsi, mentre su un ultimo caso sono in corso le indagini epidemiologiche a cura del Dipartimento di Prevenzione”.

Dichiarazione del Dg della Asl Foggia, Vito Piazzolla: “In data odierna, in provincia di Foggia, il servizio di Igiene ha individuato 13 nuovi casi positivi. Nel dettaglio, si tratta di: 4 contatti di casi già tracciati, 2 cittadini stranieri presenti sul territorio provinciale; 4 persone individuate durante l'attività di screening di pre-ricovero; 2 persone rientrate, rispettivamente, da Malta e dall’Umbria, 1 persona sintomatica".

Dichiarazione del Dg Asl Lecce, Rodolfo Rollo: “Il caso registrato oggi dal nostro Dipartimento di prevenzione riguarda un residente in provincia su cui sono in corso le indagini epidemiologiche”.

Dichiarazione Dg Asl Taranto, Stefano Rossi: “ I casi in provincia di Taranto sono: uno riguarda un persona ricoverata nel reparto infettivi dell’ospedale Moscati, con sintomi specifici; 3 sono soggetti asintomatici già osservati dal dipartimento di prevenzione; 20 casi (tra ospiti e personale interno) di una RSA, in provincia. A seguito di quanto constatato nella RSA, il Dipartimento di prevenzione ha immediatamente attivato lo screening su tutti gli ospiti e dipendenti della struttura. La situazione è costantemente seguita da specialisti e ispettori Asl i quali monitorano e ricostruiscono i contatti delle relazioni sociali dei soggetti positivi, al fine di contenere il contagio”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Lia ha scritto il 03 settembre 2020 alle 15:42 :

    Dovrebbero prendere provvedimenti!! Troppa superficialità!! Rispondi a Lia

    M.g ha scritto il 03 settembre 2020 alle 21:35 :

    Non serve più neanche commentare questa è la realtà e più andiamo avanti....peggio sarà con l'avvento dell'inverno. .ormai è così...quindi per noi che abbiamo osservato le regole quasi alla lettera. .Non resta che continuare...e che Dio ce la mandi buona. .! Rispondi a M.g

    Rosanna ha scritto il 04 settembre 2020 alle 08:26 :

    Ma se qui su questa pagina alcuni dicono che il virus nn e' pericoloso...che nn e' si infetta se uno e' asintomatico ecc....e' che siamo allarmisti e virologi....fin quando ci saranno sti scienziati da 4 soldi sempre qua staremo tanto se nn riaprono daccapo le scuole a loro che importa....se un genitore nn puo' lavorare che importa Rispondi a Rosanna