La denuncia

Ancora violenza in largo Abbazia: due ragazze aggredite senza motivo

La ragazza che ha avuto la peggio ha effettuato una Tac dopo aver avvertito lancinanti mal di testa. L'esame ha fortunatamente dato esito negativo

Cronaca
Corato martedì 25 agosto 2020
di La Redazione
piazza Abbazia
piazza Abbazia © CoratoLive.it

Storie di ordinaria follia. Ordinaria perché sempre più spesso ci capitano tra le mani fatti di violenza e inciviltà che vedono come protagonista la nostra città. L'episodio che vi raccontiamo è accaduto venerdì sera in largo Abbazia. La stessa piazza riqualificata architettonicamente nel 2016, ma lasciata in balia del degrado. Una piazza dove l'unico sollievo è rappresentato dalle iniziative di alcune associazioni che l'hanno scelta e la scelgono come cornice delle loro manifestazioni. Qui, due anni fa, moriva Victor. Qui, l'anno scorso, venivano aggrediti senza alcun motivo soci della Pro loco Quadratum.

A denunciare l'accaduto è la mamma di una delle ragazze aggredite. Le due giovani avevano acquistato su internet un costume gonfiabile a testa - da alieno e dinosauro - per divertirsi scorrazzando lungo il centro storico. Una volta in giro, alcuni bambini si sono avvicinati per scattare qualche fotografia. Su via Roma, il papà di uno dei bimbi ha chiesto alle ragazze di farne una in piazza Abbazia per la bellezza dello sfondo. Ed è qui che è cominciato tutto.

«Ad un certo punto - scrive la mamma - un gruppo di bambini, non osservato dai genitori, ha cominciato con scherzi pesanti e strattonamenti. Dopo averli sopportati per un po', le ragazze hanno individuato i genitori e si sono rivolte a loro, chiedendo di impedire ai loro pargoli di importunarle. Per tutta risposta, botte, pugni, calci». Le prime ad aggredire le ragazze sono state alcune donne, tra le quali le mamme dei bambini. A loro si sono aggiunte ragazzi e ragazze presenti per una decina di persone in totale. I calci e i pugni miravano soprattutto alla testa.

«L'altra cosa che ha fatto male è che nessuno sia intervenuto per difenderle. - spiega la mamma - Mia figlia è rimasta diversi minuti in balia di questa gente prima che un signore riuscisse a trascinarla lontano, in piazza Sedile, dove sono state subito chiamate le forze dell'ordine».

Il giorno dopo, la ragazza che ha avuto la peggio, ha effettuato una Tac dopo aver avvertito lancinanti mal di testa. L'esame ha fortunatamente dato esito negativo. «Mi sono rannicchiata in posizione fetale coprendomi viso e testa con le braccia, - racconta la giovane - e nonostante questo ricordo perfettamente tutti i punti in cui ho sentito i colpi. La mia amica ha avuto "la meglio" perché da anni fa arti marziali, la posizione di difesa era l'unica cosa che potesse fare perché il costume le impediva qualunque altro movimento. Inoltre, i costumi ci rendevano praticamente cieche». Oggi le due ragazze stanno meglio. Rimangono il forte choc e la paura che questi episodi possano accadere ancora.

Ferita e arrabbiata, la mamma rivolge un appello a cittadini e istituzioni: «Voglio che immaginiate tutto il mio dolore, il mio disgusto, la mia vergogna di essere concittadina di quelle belve primitive e la mia preoccupazione per mia figlia, in primis, e per quello che Corato può diventare (o è già diventata?) se non reagiamo a questi segnali di imbarbarimento progressivo.

Una domanda: che ne è del controllo del territorio? Dati i casi frequenti (mi dicono) di risse, violenza e disturbo della quiete pubblica a Corato, perché non si organizza diversamente il servizio delle forze dell'ordine? In attesa che Corato torni la città civile, sicura e pulita che tutti noi vogliamo, per noi e per i nostri figli. Non è solo il caso maledetto di mia figlia: è una battaglia di civiltà, non è possibile stare zitti. Dopo le 8 di sera non c'è nessuno. Corato è scoperta. Si provveda».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Coratino Indignato D.o.c. ha scritto il 27 agosto 2020 alle 14:34 :

    Ma che volete che siano questi episodi ridicoli ... violenze degrado schiamazzi serali tranquillita' e sicurezza per la gente e le famiglie che passeggiano per il centro ... sono solo fesserie ! La cosa che conta pero' e che abbiano dato l'ok per procedere alla costruzione della VELOSTAZIONE !! Quella si che conta a Corato .. se no ovviamente le come fara' il comune a guadagnare un po' di soldini !! Complimenti al comune e sopratutto al nostro grande attuale Commissario Prefettizio !! Rispondi a Coratino Indignato D.o.c.

  • sergioTa ha scritto il 27 agosto 2020 alle 07:19 :

    "Per tutta risposta, botte, pugni, calci». Le prime ad aggredire le ragazze sono state alcune donne, tra le quali le mamme dei bambini".....TUTTA la in_FORMAZIONE fà finta di non vedere quanto nella nostra società, le donne siano diventate violente e pericolose.......poveri bambni educati così. Rispondi a sergioTa

  • Alex Ranidolf ha scritto il 26 agosto 2020 alle 08:35 :

    Tranquilli ..tranquilli.. ancora un po di pazienza ..!! Tra poco arrivera ' il Paladino della Giustizia, colui che rimettera' a posto tutto e tutti .., la statua di San Cataldo dovrà fare spazio al nuovo patrono di Corato ! Corato rinascera ' .. ne sono sicuro ! 😄 Rispondi a Alex Ranidolf

    camilla pesce ha scritto il 26 agosto 2020 alle 15:43 :

    Punto Rispondi a camilla pesce

    ALDO GRAMMATICA ha scritto il 26 agosto 2020 alle 11:18 :

    Non parteggio per nessun candidato né voglio fare pubblicità a nessuno. Se però dal sistema centrale Italia dobbiamo sempre trovare una giustificazione a "comportamenti " difficili, non è questioni di paladini o di nuovi personaggi, bisogna vigilare e reprimere quando" la propria libertà sconfina in quella altrui" (così mi diceva la maestra) Rispondi a ALDO GRAMMATICA

  • ALDO GRAMMATICA ha scritto il 25 agosto 2020 alle 19:38 :

    Una cosa ho dimenticato Durante il lock down : pattuglie, posti di blocco nei punti nevralgici macchine delle forze dell'ordine sempre in giro. Ora???? Rispondi a ALDO GRAMMATICA

  • ALDO GRAMMATICA ha scritto il 25 agosto 2020 alle 19:34 :

    Negli anni 80 in villa c'erano sempre 2 vigili che passeggiavano fino alle 22 "Rompevano" le scatole a chi parcheggiava male, a chi urlava, a chi passava con la macchina a tutto volume. Anche il bistrattato Fedele faceva rispettare le regole. Insomma davano la sensazione che ci fosse più sicurezza e controllo. Le pattuglie di polizia e carabinieri giravano e fermavano molto spesso. Oggi non cammina più nessuno forse non compete più ai vigili fare controllo del territorio o passeggiare. Polizia? C'è un commissariato a Corato? Carabinieri? Solo ore ufficio oppure chiamate l'Imevi Insomma una cittadina abbandonata a se stessa. Non ci meravigliamo se le aggressioni avvengono in pieno giorno ad opera di "persone?" che non hanno alcun tipo di educazione. Rispondi a ALDO GRAMMATICA

  • 6Yy ha scritto il 25 agosto 2020 alle 19:31 :

    Fuggi via da Corato ma non per la città ma per alcuni coratini... Siamo diventati una città schifosa, degradata dove prevale la violenza, l'ignoranza e la maleducazione... In poche parole una città di merda ed è una vergogna. In questa città non ci sentiamo sicuri, ci vuole più vigilanza e più educazione. Rispondi a 6Yy

  • Maurizio ha scritto il 25 agosto 2020 alle 15:11 :

    Paese allo sbando. Non ha attrattive socio culturali che coinvolgano tutti (non i soliti noti). Paese brutto Rispondi a Maurizio

  • Claudia ha scritto il 25 agosto 2020 alle 13:39 :

    Semplicemente osceno ! Un abbraccio alle due ragazze Rispondi a Claudia

  • Luigi Pisicchio ha scritto il 25 agosto 2020 alle 13:31 :

    Mi chiedo a cosa serva commentare questi articoli... possibile che l’esasperazione dei coratini così evidente e tutti se ne fregano? La sen.ce Piarulli aveva promesso nuovi rinforzi per il commissariato di Polizia di Corato, ma dove sono? I ns. Vigili tra pensionamenti, turni vari e lavoro d’ufficio, manco a pagarli!!! I Cc sono appena una dozzina e nonostante tutto sono la forza pubblica più presente in città. Per fortuna ci sono gli Istituti privati di vigilanza. Speriamo bene nel prossimo futuro Rispondi a Luigi Pisicchio

  • Pasquale Lotito ha scritto il 25 agosto 2020 alle 13:20 :

    Non so come sono andati i fatti, ma se mi attengo a quello descritto la signora ha fatto una giusta osservazione "belve primitive", avrei scritto di peggio la mia buona educazione me lo impedisce. Piena solidarietà alle ragazze. Rispondi a Pasquale Lotito

  • So attendere ha scritto il 25 agosto 2020 alle 12:44 :

    Quando il sottoscritto interveniva senza restare a guardare come tanti altri suoi colleghi, sapete cosa ha avuto? Invidia per le volte che usciva la notizia sul giornale o di un furto sventato o di una rapina scongiurata.... ed Esposti infondati scritti da gente schifosa che nn sa cosa cosa è il reato di calunnia. Rispondi a So attendere

  • mike ferri ha scritto il 25 agosto 2020 alle 12:26 :

    Che schifo..... Si andrà a finire alle ronde non autorizzate che bastoneranno chiunque circoli dopo il coprifuoco! Una volta andati in pensione quei pochi superstiti dei vigili che ancora per poco saranno in servizio, la polizia municipale si estinguera'...... Rispondi a mike ferri

  • Gianni ha scritto il 25 agosto 2020 alle 10:02 :

    Ricordatevi quando andrete a votare chi ha fatto sì che Corato si riducesse in questo stato. Ed ora si propone come il risolutore di tutti i problemi. Rispondi a Gianni

    anonima 2020 ha scritto il 26 agosto 2020 alle 09:33 :

    L'importante è che ci preoccupiamo di festeggiare a Capodanno, a feste e festini i coratini sono bravi...ricordiamoci che chi adesso si sta proponendo come IL SALVATORE ha ignorato questioni importanti accadute a 100 famiglie di Corato.. però l'importante è che c'erano i soldi per far venire ospiti ben pagati ai festini... Rispondi a anonima 2020

    Imma ha scritto il 25 agosto 2020 alle 16:00 :

    Concordo ,giusta osservazione ! Rispondi a Imma

    Ferrara Cataldo ha scritto il 25 agosto 2020 alle 13:00 :

    Sig. Gianni lei è convinto che quello che è successo in piazza abbazia è frutto di chi adesso si sta candidando? Le ricordo che piazza abbazia era terra di nessuno fino a qualche anno fa', è stata ristrutturata e portata a nuovo, purtroppo se la mamma degli imbecilli è sempre incinta non è colpa di chi la piazza l'ha sistemata. Inoltre invece che emanare sentenze politiche, le ricordo qualora ce ne fosse bisogno, che anche se ci fosse stata un'amministrazione il fatto sarebbe accaduto plo stesso erchè le forze dell'ordine non Solo a Corato ma in tutta Italia hanno le mani legate. Pertanto prima di scrivere rifletta qualche minuto così evita di fare brutte figure, soprattutto se si è schierati politicamente. In ogni caso quando di commenta un articolo è bene firmarsi. Rispondi a Ferrara Cataldo

  • Aldo ferrante ha scritto il 25 agosto 2020 alle 09:14 :

    Ci sono tante cose che non vanno in quella piazza chi di dovere sa e non fa niente quando morì quel ragazzo la zona e stata pattugliata per parecchio tempo e ora non più, mi domando bisogna aspettare che muoia qualcun altro per prendere provvedimenti seri? Rispondi a Aldo ferrante

  • fc ha scritto il 25 agosto 2020 alle 08:48 :

    La sintesi? Città abbandonata, degradata e senza un minimo di controllo da parte delle forze dell'ordine, perennemente assenti sul territorio. E non si cerca nessun dono dell'ubiquità da parte di nessuno. C'è l'evidenza dei fatti e non delle chiacchiere. Si può dire? O bisogna continuare a essere ipocriti? Altro che campagna elettorale. Rispondi a fc

  • Maria ha scritto il 25 agosto 2020 alle 08:33 :

    Al di là dell'atto deprecabile mi fa orrore il leggere che ci sono state persone che son rimaste a guardare senza intervenire. Perché nei commenti ci si aspetta tutto dagli altri, in questo caso dalle forze dell'ordine che vorremmo, dotati del dono dell'ubiquita', in tutti i luoghi in cui ci fosse bisogno di loro? L'indifferenza è un indice gravissimo del degrado sociale, ciò di cui ci dovremmo preoccupare maggiormente. Rispondi a Maria

  • Mario 62 ha scritto il 25 agosto 2020 alle 07:42 :

    Sicuramente è un caso di grave rilevanza e io credo che in quella piazza ci siano le telecamere visto i casi precedenti . Ora le forze dell’ordine controllassero i filmati e consegnassero i colpevoli dell’aggressione alla magistratura. Rispondi a Mario 62

  • camilla pesce ha scritto il 25 agosto 2020 alle 07:30 :

    Un abbraccio virtuale a queste ragazze e rispettive famiglie. Un rimprovero invece a chi è stato responsabile di queste vigliaccate. Magari sono le stesse persone che piangono ai servizi sociali, o che hanno le case gratis, e reddito di cittadinanza ... e magari stanno ricevendo anche promesse elettorali come negli anni passati (ecco perchè si sentono invincibili). Io credo ancora in una Corato migliore ... dove innanzitutto non debba esistere l'omerta! Rispondi a camilla pesce

    carlo mazzilli ha scritto il 25 agosto 2020 alle 12:37 :

    ottimo commento. foto reale della situazione. e adesso, che abbiamo già fatto i primi passi verso la oclocrazia ... non si potrà più tornare indietro. saremo in balia di questa gente, comanderanno loro e i loro burattinai. Rispondi a carlo mazzilli

  • Felice Patruno ha scritto il 25 agosto 2020 alle 07:09 :

    Signora lei ha pienamente ragione, purtroppo le forze dell'ordine a Corato non sono in unita' sufficienti per coprire il territorio . Questi delinquenti di quattro soldi agiscono senza preguidizi perche' sanno che alla fine nessuno li condannera' per le leggi di MERDA che abbiamo in Italia . Comunque per farla breve anche se fosse intervenuta una pattuglia si sarebbe concluso tutto a niente come sempre. Rispondi a Felice Patruno

    Miranda ha scritto il 25 agosto 2020 alle 12:15 :

    A questo punto, i servizi di volontariato della protezione civile, possono pattugliare alcune zone a rischio violenza, visto che non ci sono feste popolari in programma, assicurando sorveglianza. Altra soluzione : il comune stilasse un bando che in convenzione con le associazioni preposte, o la vigilanza privata o con chiunque, affinché assicurino la loro presenza ad ok su tutte le piazze della città. Rispondi a Miranda

    Antonio T. ha scritto il 25 agosto 2020 alle 12:01 :

    Sono pienamente d'accordo, il problema non riguarda solo la mancanza delle forze dell'ordine, ma le pene ridicole. Le forze dell'ordine non verranno mai rispettate da questi farabutti. Rispondi a Antonio T.

  • Angelo R. ha scritto il 25 agosto 2020 alle 07:01 :

    Che vergogna, povere ragazze ! La città è terra di nessuno, le forze dell'ordine viaggiano in auto col clima acceso, a piedi non si vede nessuno, sto uscendo tutte le sere e lo posso affermare. L'intimità regna sovrana! Rispondi a Angelo R.

  • Caio ha scritto il 25 agosto 2020 alle 06:37 :

    Corato e diventato un po' per colpa dei genitori, lo sono solo x averli messi al mondo, poi i risultati sono questi la disubbedienza, verso chi ti sta difronte anche adulti vengono derisi, e poi l'assenza delle istituzioni In parole povere corato e diventato un super paese di MERDA Rispondi a Caio

  • Luciana Bucci ha scritto il 25 agosto 2020 alle 06:31 :

    Corato fa ormai un baffo al selvaggio far West e mi fa molto male lo stato di totale anarchia civile ed amministrativa in cui versa il mio paese natale!!!! Rispondi a Luciana Bucci

  • Nunzio caldara ha scritto il 25 agosto 2020 alle 06:18 :

    Una vergogna, una città che ormai sta andando via via al degrado ,letteralmente abbandonata,vergogna!!!!!! Rispondi a Nunzio caldara

  • Cittadino Esasperato ha scritto il 25 agosto 2020 alle 05:35 :

    Ma perché i Paladini della Giustizia, del Sapere e della Verità che quest'anno si sono candidati come sindaco non vanno accompagnati da forze dell'ordine e vigilanza privata a farsi un giro in queste zone così da farci vedere come effettuare un minimo di cambiamento e miglioramento? Questi episodi sono da condannare subito e tempestivamente. Sono assurdi e irripetibili. Prima che tra le persone inizi il Far West datevi una mossa. Prefetto carissimo, che vogliamo fare??? Rispondi a Cittadino Esasperato