Il fatto

Covid 19, diventano 8 i casi in città: positivi altri 5 ragazzi rientrati dalla Grecia

Giunge l'ufficialità da parte del Comune

Cronaca
Corato venerdì 21 agosto 2020
di La Redazione
Emergenza Covid
Emergenza Covid © n.c.

Aumentano i contagi di Coronavirus a Corato. Questo pomeriggio il Comune ha reso noto che sono stati registrati ulteriori 5 casi di Covid 19. Numero che porta a 8 il totale delle persone attualmente positive al virus in città.

Come per i 3 casi riscontrati a ferragosto, anche stavolta si tratta di ragazzi rientrati la settimana scorsa dalla Grecia. La Asl ha avviato le indagini epidemiologiche al fine di isolare tutti i contatti.

Questa mattina il papà di uno dei giovani contagiati aveva raccontato la sua storia a CoratoLive.it, spiegando che suo figlio «era sbarcato nel porto di Bari con altri 23 coratini. Fino alla giornata di ieri loro tre erano gli unici ad aver effettuato il tampone». Potrebbero quindi esserci altri giovani coratini in attesa di eseguire il tampone o di riceverne l'esito.

L'aumento dei contagi in città era stato già anticipato dal bollettino regionale odierno che aveva inserito Corato tra le città con un numero di casi compreso tra 6 e 10

«Si richiama l'attenzione al rispetto delle norme igienico-sanitarie nonchè delle Ordinanze della Presidente della Giunta della Regione Puglia n.335 del 11/08/2020 e n.336 del 12/08/2020» sottolinea il Comune.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Taken ha scritto il 23 agosto 2020 alle 06:13 :

    Abbiamo l'Italia una bellissima nazione invidiosa da tutti andiamo in ferie all'estero x tornare a casa positivi che vergogna non ci sono parole Rispondi a Taken

    Enza ha scritto il 24 agosto 2020 alle 19:23 :

    Infatti.. La Sardegna si trova in Grecia Rispondi a Enza

  • ... ha scritto il 22 agosto 2020 alle 10:32 :

    A 20 anni mi vergogno della mia città nel leggere così tanta ignoranza. Se lo stato italiano permette di uscire, nulla vieta a dei ragazzi, che hanno prenotato il viaggio sicuramente quando il Coronavirus manco esisteva, di partire, non facevano nulla che andasse contro la legge. Coloro che colpevolizzano i genitori sono gli stessi GENITORI che hanno mandato i propri figli in discoteca, a Gallipoli, a fare serata in ogni locale coratino, tranese e biscegliese. I ragazzi sono isolati da una settimana, non sono a piede libero, non bloccano l’economia, non vengono a contagiare voi. Piuttosto che stare a commentare ogni post riguardante sti ragazzi, passate il vostro tempo mandando avanti l’economia, che tanto vi lamentate essersi fermata. Rispondi a ...

    Gigi Gusto ha scritto il 22 agosto 2020 alle 16:15 :

    State giustificando l'ingiustificabile. E volete anche farci credere che questo viaggetto in Grecia sia stato organizzato a novembre 2019. Manco fosse un viaggio in Australia... Rispondi a Gigi Gusto

  • Anonimo ha scritto il 22 agosto 2020 alle 10:12 :

    Leggendo questi commenti si evince che siamo un popolo che rispetta le regole, ma credo che ognuno di noi nel suo piccolo ha contribuito alla seconda ondata del COVID. Non indossare la mascherina per entrare in un locale, fare festini, non rispettare le distanze e chi più ne ha più ne metta sono violazioni tali e quali ai viaggi fatti all'estero, perché andare in vacanza in Italia non equivale a " sto sicuro non c'è rischio contagio" . La verità è un'altra che noi italiani ci siamo mostrati nuovamente un popolo inaffidabile, pronto sempre a puntare il dito verso gli altri ma mai a guardare ai nostri errori. Dovremmo tutti fare un esame di coscienza prima di scrivere certe cose perché nessuno di noi è perfetto nessuno di noi ha mostrato rispetto per ciò che abbiamo vissuto. Rispondi a Anonimo

  • Marco ha scritto il 22 agosto 2020 alle 08:55 :

    Purtroppo l'allarmismo social sui positivi lo procurano Enti pubblici regionali e quindi poi non ci si deve meravigliare dei commenti qua sotto di persone facilmente suggestionabili da certe notizie. Il Bollettino dovrebbe dirci se i positivi sono asintomatici e cioè sani. Rispondi a Marco

    Gigi Gusto ha scritto il 22 agosto 2020 alle 16:10 :

    Gli asintomatici sono comunque contagiosi Rispondi a Gigi Gusto

    Marisa ha scritto il 24 agosto 2020 alle 19:26 :

    Nooo perché sono in isolamento.. Informati prima di parlare... Rispondi a Marisa

  • Antonella Mazzilli ha scritto il 22 agosto 2020 alle 04:46 :

    Rimanete a casa ,evitate di contagiare chi da mesi sta rinunciando a tante cose,vacanze comprese. Per il resto auguro di uscirne al più presto Rispondi a Antonella Mazzilli

  • Fiorella grassi ha scritto il 22 agosto 2020 alle 04:04 :

    Ragazzi ma che fatte lo sapevate che la pandemia non era finita anche se avevano dato ok ai viaggi è al resto voi da persone civili vi potevate stare nel vostro paese qui tutti abbiamo i figli Rispondi a Fiorella grassi

    Enza ha scritto il 24 agosto 2020 alle 19:28 :

    E ora che i contagi vengono dalla Sardegna? Lo sai che si trova in Italia? Rispondi a Enza

  • Aldo ha scritto il 21 agosto 2020 alle 21:36 :

    Norne igienico-sanitarie... Ah ah ah che ridere... Papà dammi mille Euro che domani vado a Malta a sballare un po'.. Rispondi a Aldo

  • Luana ha scritto il 21 agosto 2020 alle 20:54 :

    Si vero abbiamo paura dire no ai ragazzi nn si può più dire che subito danno la colpa allo stress......riprendiamo in mano i veri valori della vita ...la salute !!!stiamo nuovamente in piena pandemia! I casi stanno aumentando prima dell'autunno e nn e un buon segno! Rispondi a Luana

  • Una semplice opinione ha scritto il 21 agosto 2020 alle 20:34 :

    Ma qual è il problema? Sono positivi non malati.. Non vanno in ospedale ma stanno in isolamento a casa loro e non contagiando nessuno... Non importa dove hanno fatto vacanza.. Perché pensate che il virus è talmente potente che uno per sapere se l ha preso deve farsi un tampone? Sveglia Corato.. Rispondi a Una semplice opinione

    S4 ha scritto il 22 agosto 2020 alle 08:02 :

    Condivido... Purtroppo molti coratini non hanno capito che il virus si può prendere facendo anche viaggi in Italia (vedi la Sardegna) o semplicemente uscendo. Bisogna imparare ad essere solidali e non scagliare delle critiche Rispondi a S4

    Antonio T. ha scritto il 22 agosto 2020 alle 19:11 :

    Ma almeno facendo le ferie in Italia si da ossigeno a chi ha avuto un forte calo di lavoro. L'italiano medio di patriottico non ha nulla, solo apparenza durante il lock down a cantare l'inno d'Italia. La verità è che il motto dell'italiano è "fai come dico io e non fare come faccio io". Rispondi a Antonio T.

    Gigi Gusto ha scritto il 22 agosto 2020 alle 06:38 :

    Forse non hai capito che la loro positività basterebbe per contagiare una persona debilitata o anziana e farle molto male... Sono passati 9 mesi e non avete ancora capito come funziona il virus... Rispondi a Gigi Gusto

  • francesco amenduni ha scritto il 21 agosto 2020 alle 20:32 :

    mi chiedo a questo punto perchè non hanno scelto Fukushima o Tchernobyl per le vacanze??? perchè non Beirut ??? perchè non Mururoa??? eppure lì c'è un mare bellissimo, polinesia francese... e perchè non sull'atollo di Bikini??? posto spettacolare in pieno oceano pacifico o magari a Los Alamos in Nevada, se magari preferiscono il clima secco ... perchè non in questi posti? forse lì non ci sono discoteche abbastanza alla moda? Rispondi a francesco amenduni

    Antonella ha scritto il 22 agosto 2020 alle 08:23 :

    Caro Francesco, lì le discoteche erano CHIUSE. Ecco cosa non mi piace delle persone... parlano senza sapere. Rispondi a Antonella

    G13 ha scritto il 22 agosto 2020 alle 07:57 :

    Ma si vergogni per questo commento veramente. Si ricordi che in questi luoghi come Chernoby, Beirut e Hiroshima sono avvenute delle tragedie dove le persone hanno perso la vita. Questo dimostra il suo livello culturale. Rispondi a G13

  • Antonio ha scritto il 21 agosto 2020 alle 19:58 :

    Questi numeri a Corato neanche durante il lokdown. Si sta vanificando tutto! Purtroppo per l'incoscienza di qualcuno a pagare saranno in tanti sia in salute che in posti di lavoro!!! Per non pensare all'inizio della scuola, ora seriamente compromessa. È basta con i moralismi! Ora contano i numeri! Rispondi a Antonio

    Antonella ha scritto il 22 agosto 2020 alle 08:21 :

    Questi ragazzi ti stanno venendo a trovare casa? Questi ragazzi hanno fatto qualcosa contro le norme? Questi ragazzi si stanno lamentando con te? Non mi sembra... questi ragazzi hanno fatto questo viaggio quando la situazione era più calma e inoltre si sono presi le loro responsabilità e stanno in casa non contagiando e non lamentandosi con nessuno. Quindi per favore perchè parlare se non si sanno le cose... piuttosto cercate di capire come stanno i ragazzi che non come dice qualcuno sono andati a sballarsi, ma sono andati semplicemente a divertirsi con gli amici per la fine di una maturità a mio parere orribile. E inoltre le discoteche in Grecia erano già chiuse. Rispondi a Antonella

  • Anonimo ha scritto il 21 agosto 2020 alle 17:47 :

    Complimenti Rispondi a Anonimo

  • Costantino ha scritto il 21 agosto 2020 alle 17:29 :

    In quarantena,sus alla murg. Rispondi a Costantino

    Fsk ollare ha scritto il 22 agosto 2020 alle 14:33 :

    No fra la murg cost assè, meglio a scannagatta Rispondi a Fsk ollare

    Graziana ha scritto il 22 agosto 2020 alle 12:54 :

    Infatti Rispondi a Graziana

  • GINO ha scritto il 21 agosto 2020 alle 17:28 :

    C'è sciam facen .Mettiamo in primo il divertimento poi la salute,povr a nu . Rispondi a GINO

  • happy ha scritto il 21 agosto 2020 alle 17:24 :

    Happy Rispondi a happy

  • Mario lupo ha scritto il 21 agosto 2020 alle 17:10 :

    È incomprensibile il comportamento di questi ragazzi ora rischio di quarantena per la famiglia, amici ecc. ecc. Rispondi a Mario lupo

    Dorco Pio ha scritto il 22 agosto 2020 alle 14:34 :

    Don't worry my friend, tutti a casa in quarantena così possiamo imparare a fare la focaccia. Ieri mi è entrato un pipistrello in casa e poi mia moglie a fato la focacia. Buon ferragosto a te e famiglia Rispondi a Dorco Pio

  • Sveva ha scritto il 21 agosto 2020 alle 15:47 :

    Ok perfetto!!! Rispondi a Sveva

  • Biagio Tempesta ha scritto il 21 agosto 2020 alle 15:47 :

    C'è ben poco da dire: l'incoscienza è sovrana, non solo tra i giovani, ma anche tra i genitori che non si rendono conto di alcune loro azioni per contentare i propri figli Rispondi a Biagio Tempesta

    Antonella ha scritto il 21 agosto 2020 alle 21:21 :

    Ma perchè invece che giudicare non le provate a capire le persone? Rispondi a Antonella

    EZIO ha scritto il 22 agosto 2020 alle 00:29 :

    Non si tratta di giudicare signora Antonella ma visto i sacrifici fatti durante il lockdown da parte di tutti forse veniva logico pensare che quest'anno le ferie si potevano trascorrere in zona piuttosto che all'estero... La Grecia poteva attendere come Malta o centomila altre località...nn sarebbe stato un grosso sacrificio restare in Italia...ci si può divertire e staccare la spina anche spostandosi di pochi chilometri data la nostra fortunata posizione geografica...quindi mi dispiace dirlo ma nn vedo attenuanti in certi comportamenti Rispondi a EZIO

    Antonella ha scritto il 21 agosto 2020 alle 19:22 :

    Peccato che quando i ragazzi sono partiti la situazione era più calma e inoltre le frontiere sono state aperte quindi il viaggio si poteva fare tranquillamente. Rispondi a Antonella

    M.D ha scritto il 22 agosto 2020 alle 17:45 :

    Ma dove vivi Antonella. ..li senti i tg...poi è palese dal 18 maggio....per un mese i contagi erano calati. ..appena la gente ha cominciato a viaggiare il virus è tornato ..nonostante il caldo che si diceva l'avrebbe ucciso!...proprio non capite...le conseguenze che tutto questo può creare....sta già creando....Non frequentare luoghi affollati è proprio difficile per una stagione. ...più sgarriamo è più si allunga il brodo! Rispondi a M.D

    carlo mazzilli ha scritto il 22 agosto 2020 alle 08:06 :

    antonella, con questo commento davvero si dimostra che tutta l'informazione riversata da tv, giornali e stampa di vario genere non è servita ad una benamata mazza! Mo sono sei mesi che lo stanno a dire in tutte le lingue, in tutti i formati, in tutte le musiche che Grecia e Spagna stanno in cima in cima alla lista dei paesi a rischio! non più o meno come gli altri, ma stanno in cima alla hitparade del rischio... e noi che facciamo? ci mandiamo i figli in vacanza ... tanto le frontiere sono aperte... ma ci fate o ci siete? Rispondi a carlo mazzilli

    Giada ha scritto il 21 agosto 2020 alle 17:17 :

    Perché te la prendi con loro? Pensa a prendertela con lo stato italiano che ha permesso le uscite all'estero. Con questo sottolineo che anche a Gallipoli si sarebbe potuto contrarre il virus. Rispondi a Giada

    vincenzo quinto ha scritto il 22 agosto 2020 alle 11:54 :

    Te lo deve dire lo stato quello che devi fare e quello che puoi fare? Da solo non ci arrivi? Rispondi a vincenzo quinto

    Maria ha scritto il 22 agosto 2020 alle 08:19 :

    Il governo aveva suggerito di privilegiare l'Italia per le vacanze. Lo stato non può impedire di andare all'estero se non in piena e grave emergenza globale: si chiamano rapporti internazionali. Stava agli italiani se hanno un po' di neuroni funzionanti capire cosa fosse meglio fare. Rispondi a Maria

    M.D ha scritto il 21 agosto 2020 alle 17:08 :

    Due mesi chiusi in casa ..enormi danni a livello economico. ....tutti a lamentarsi. .è bastato poco per inguiare la città! Ne che in piena chiusura abbiamo avuto tanti casi!complimenti Rispondi a M.D

    Paola ha scritto il 22 agosto 2020 alle 02:39 :

    Tutti a lamentarsi sull'economia,ma tutti quest'estate hanno chiuso le proprie attività come bar,pasticcerie,salumiere,macellerie.....per andare in vacanza,perché non si può vivere senza andare un anno al mare o in montagna. Fatemi il piacere... Poi la colpa è solo dei ragazzi che sono andati all'estero,uno di Barletta ha contratto il virus andando a Porto Cesareo e tutti quelli che sono andati in Sardegna? Riflettete! Rispondi a Paola

    Antonio T. ha scritto il 22 agosto 2020 alle 19:22 :

    È questione di probabilità... In Grecia è più probabile contrarre il virus rispetto al l'Italia... Ma ancora per poco perché qualcuno sta cercando di contribuire ad accelerare l'importazione dello stesso. Ecco spiegato.