Il fatto

​Ragazzino in bici investito nel centro storico

Le sue condizioni non sarebbero gravi

Cronaca
Corato lunedì 13 luglio 2020
di La Redazione
​Ragazzino in bici investito nel centro storico
​Ragazzino in bici investito nel centro storico © CoratoLive.it

Un ragazzo di 13 anni è stato investito da un'auto questo pomeriggio nel centro storico.

Lo scontro è avvenuto intorno alle 18 in piazza Di Vagno, all'incrocio tra via Luisa Piccarreta e via Roma.

In seguito all'impatto, il 13enne è finito a terra. Per soccorrerlo, sono intervenuti gli operatori del 118 a bordo di un'ambulanza.

Le condizioni del ragazzo non sarebbero gravi.

Sul posto, per i rilievi del caso sono giunti gli agenti della polizia locale.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Gina Micettina ha scritto il 14 luglio 2020 alle 15:36 :

    So benissimo che non c'entra nulla, ma delle macchine con dentro le casse audio di un concerto rave che con la musica a tutto volume e con i bassi così potenti da far tremare i vetri delle case e da far suonare gli allarmi di auto parcheggiate ne vogliamo parlare? Verso questa gente non ho mai visto prendere seri provvedimenti. Anarchia totale. Rispondi a Gina Micettina

    Cittadino deluso ha scritto il 15 luglio 2020 alle 15:37 :

    E vogliamo parlare delle auto che sfrecciano sull'estramurale altezza via castel del monte, il primo pomeriggio e la notte a velocità pazzesca e da un momento all'altro udiremo qualche botto se non si ferma questa violazione del codice della strada ma tanto a chi lo dico... Rispondi a Cittadino deluso

    Anonimo ha scritto il 14 luglio 2020 alle 23:28 :

    Non è illegale portare delle casse audio nelle macchine...poi sono delle passioni che certe persone non possono capire Rispondi a Anonimo

    Paolo Tortora ha scritto il 16 luglio 2020 alle 05:38 :

    Non discuto la passione ,ma contesto l'inciviltà di infastidire il prossimo con rumori che possono essere molesti Rispondi a Paolo Tortora

    Maurizio Generosi ha scritto il 14 luglio 2020 alle 18:44 :

    A chi lo dici. Se solo riuscissi a capire il senso di tale azione, sarei l'uomo più felice del mondo. Purtroppo a 27 anni non l'ho ancora capito Rispondi a Maurizio Generosi

  • fc ha scritto il 14 luglio 2020 alle 13:06 :

    In tutto questo i vigili dove sono? I controlli da parte delle forze dell'ordine chi li fa? In città come in periferia ognuno fa quello che vuole e più tempo passa e più la situazione degenera. Ve ne siete accorti o fate finta di non vedere, di non sentire e di non parlare per non disturbare amici e parenti. Rispondi a fc

  • Artista di strada ha scritto il 14 luglio 2020 alle 05:35 :

    E' vero che nel centro storico potrebbero e dovrebbero circolare solamente auto dei residenti, ma è altrettanto vero e constatato che tutti coloro, adulti compresi, utilizzano le biciclette e ultimamente anche i monopattini elettrici, sono degli incoscenti! Vanno sui marciapiedi, contromano e ovviamente senza controlli delle cosiddette polizie locali! Questa è la verità! E non parliamo di educazione primaria e poi stradale......quando eravamo noi ragazzini, se giocavi al pallone e passava il vigile in bicicletta, erano rimproveri e ti prendevano anche il pallone.....ora fanno tutto quello che vogliono, genitori permissivi e strafottenti.......qualcuno puo' dire il contrario? Rispondi a Artista di strada

  • Luigi CIALDELLA ha scritto il 13 luglio 2020 alle 22:10 :

    Mi preme dover sottolineare come i ragazzi si comportano alla guida delle biciclette... velocità anche in strade con pedoni (vedi via Duomo), mancato rispetto della segnaletica a cui i conducenti delle biciclette sono tenuti a rispettare e comportamenti poco civili, tutto insieme crea un mix che porta a generare a volte spiacevoli episodi. Rispondi a Luigi CIALDELLA

    Ciclista ha scritto il 14 luglio 2020 alle 16:45 :

    È incosciente dare la colpa ai ciclisti che purtroppo non hanno posto in cui andare con le bici,infatti se ci pensiamo le piste ciclabili a Corato sono ormai inesistenti. Rispondi a Ciclista

  • Sara ha scritto il 13 luglio 2020 alle 21:23 :

    Certo Corato sarà pure all antica ma certi ragazzini sono anche pericolosi !! Rispondi a Sara

  • Koiany ha scritto il 13 luglio 2020 alle 20:59 :

    Cosa ci fanno nel centro storico? Direi quando finalmente avremo delle piste ciclabili serie. Impedire ai figli di girare in bici per timore dei tanti hamilton che girano anche x le stradine è impossibile. ...tanto più lo è vivere con l'ansia del saperli in continuo pericolo. Ribadisco ai tanti piloti di formula uno che i gran premi si fanno in pista...in attesa che una amministrazione (quando ci e se ci sarà ) provveda a rendere il paese vivibile e ciclabile Rispondi a Koiany

  • Aldo da milano ha scritto il 13 luglio 2020 alle 17:00 :

    Ancora una volta mi chiedo cosa ci fanno le auto nel centro storico.....Corato se non ve ne siete accorti siamo nel 2020.....città ferma nel 1980.... Rispondi a Aldo da milano

    fc ha scritto il 14 luglio 2020 alle 13:03 :

    Ti pare che se ne sono accorti. Non credo. #cittamorta Rispondi a fc

    giulio patruno ha scritto il 13 luglio 2020 alle 21:20 :

    caro, poteva accadere anche in un'altro posto della Citta'. sono i ragazzini che non rispettano le precedenze o non sanno conoscere il pericolo. Rispondi a giulio patruno