La novità

Coronavirus: «ragionevole» la proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre

Lo ha anticipato il premier Giuseppe Conte parlando ai giornalisti a margine della cerimonia generale del Mose

Cronaca
Corato venerdì 10 luglio 2020
di La Redazione
Il Premier Giuseppe Conte
Il Premier Giuseppe Conte © n.c.

«Ragionevolmente ci sono le condizioni per proseguire lo stato di emergenza per il coronavirus dopo il 31 luglio». Lo ha anticipato il premier Giuseppe Conte parlando ai giornalisti a margine della cerimonia generale del Mose.

«Lo stato di emergenza - ha precisato - serve per tenere sotto controllo il virus. Non è stato ancora deciso tutto, ma ragionevolmente si andrà in questa direzione».

La proroga dello Stato di emergenza per il Coronavirus arriverà tramite un provvedimento ad hoc. Nessuna decisione ufficiale è ancora stata presa sulla nuova data di scadenza ma - secondo quanto riferiscono diverse fonti di governo - è probabile che venga fissata al 31 dicembre.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Rosanna Prisco ha scritto il 12 luglio 2020 alle 05:11 :

    E quindi? Anche prorogare fino a dicembre cmq sia ci sono assembramenti ovunque mascherine 0 a che serve? Ormai qui ognuno fa come gli pare ....poi si ammalano e vogliono essere compresi Rispondi a Rosanna Prisco

    Maria P. ha scritto il 12 luglio 2020 alle 14:42 :

    Gli allarmi fasulli fanno effetto soprattutto sulle persone più influenzabili, come gli anziani. Rispondi a Maria P.

  • Pachi ha scritto il 11 luglio 2020 alle 09:39 :

    Questo è un paese che non andrà mai avanti.. Perché lo stato da soldi a persone che dichiarano un fatturato basso per avere la cittadinanza... E poi girano in macchine da 30 mila €..hanno solo aumentato il lavoro a nero...vedo persone che con la cittadinanza acquistano cose non necessarie.. La cittadinanza e un aiuto di prima necessità e non per comodità.. Fate più controlli come vengono spesi questi soldi.. E aiutate chi ne ha proprio bisogno.. Rispondi a Pachi

  • Franco ha scritto il 11 luglio 2020 alle 06:44 :

    A dire il vero dopo qualche ora si è accorto, non da solo che la proposta tanto ragionevole non appariva a nessuno. Rispondi a Franco

  • Ss ha scritto il 10 luglio 2020 alle 21:27 :

    Penso che dove regna la dittatura,tutto funziona.Dove non Si fanno rispettare le regole,sanzionando a regime,regna l’anarchia e il paese va’a rotoli.Non c’e’ordine,ognuno fa’quelloche vuole,parla senza autorità’ e muore povero,abbandonato al suo destino.Manovrato da Una Classe politica usurpatrice.Viva la monarchia. Rispondi a Ss

    Maria P. ha scritto il 11 luglio 2020 alle 06:46 :

    La vedo difficile in Italia, ti conviene espatriare in qualche Stato monarchico e aspettare, chissà. Rispondi a Maria P.

  • Ricdomy ha scritto il 10 luglio 2020 alle 20:23 :

    Ma non ci sono più controlli, c'è un via vai di turisti e non, da zone ad alto contagio.. Assembramenti a go go.. Di cosa si parliamo?? La mascherina e le distanze di sicurezza sono ormai un sogno..... Rispondi a Ricdomy

    Maria P. ha scritto il 12 luglio 2020 alle 14:43 :

    Più che un sogno un incubo Rispondi a Maria P.

  • Cataldo ha scritto il 10 luglio 2020 alle 15:51 :

    Giusto. Ma se non ci sono controlli serve a ben poco Rispondi a Cataldo

  • Pastore Maria ha scritto il 10 luglio 2020 alle 15:20 :

    È giusto la prudenza non è mai troppa Rispondi a Pastore Maria

    Maria P. ha scritto il 11 luglio 2020 alle 06:48 :

    La prudenza non è mai troppa ma la stupidaggine nel dire le cose senza riscontri si. Rispondi a Maria P.