Il bollettino della Regione

Coronavirus: i nuovi contagi sono tre, due nel Barese

Due casi sono stati registrati in provincia di Bari (uno dei quali è quello confermato a Corato nel pomeriggio di ieri) e un altro in provincia di Brindisi

Cronaca
Corato venerdì 03 luglio 2020
di La Redazione
Coronavirus
Coronavirus © n.c.

Sono 4.533 i casi accertati di Covid 19 in Puglia dall'inizio della pandemia. In totale sono 3.879 i pazienti guariti. I casi attualmente positivi sono 109.

Dai dati odierni, in seguito all'analisi dei 2.036 test effettuati nella regione, sono emersi tre nuovi contagi: due in provincia di Bari e uno in provincia di Brindisi.

Uno dei due casi registrati nel Barese è quello confermato a Corato nel pomeriggio di ieri. Nella mappa diffusa insieme al bollettino epidemiologico regionale odierno (disponibile cliccando qui), la nostra città non è più colorata di bianco (che indica zero casi), ma di rosa (che denota la presenza di un numero di positivi compreso tra 1 e 5).

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Non sono stati registrati decessi.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 184.749 test. I 4.533 sono così divisi: 1.493 nella provincia di Bari; 380 nella provincia Bat; 660 nella provincia di Brindisi; 1.169 nella provincia di Foggia; 521 nella provincia di Lecce; 281 nella provincia di Taranto; 29 attribuiti a residenti fuori regione.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Biagio Tempesta ha scritto il 03 luglio 2020 alle 18:49 :

    Io dico solo che, se avessimo avuto un governo con a capo l'innominabile, non ci sarebbe stato alcun virus Rispondi a Biagio Tempesta

  • Aldo P. ha scritto il 03 luglio 2020 alle 16:53 :

    La gente ha ripreso gli assembramenti molto prima dell'arrivo di Salvini a Corato o in altri posti, smettiamola con queste becere idiozie secondo cui sarebbe sempre colpa di Salvini, siete ridicoli. La colpa semmai è nella mancanza di buon senso che ha spinto molte persone ad abbassare il livello di guardia, complice anche della cattiva informazione. Salvini....roba da matti. Rispondi a Aldo P.

    Vincenzo Caldarola ha scritto il 04 luglio 2020 alle 09:59 :

    Buongiorno. Il suo ragionamento non farebbe una grinza se non fosse che un leader politico, Senatore della Repubblica, avrebbe dovuto fornire il buon esempio indossando la mascherina e bacchettando chi si oppone a misure INDISPENSABILI di distanziamento sociale. Le ricordo anche, a beneficio suo e di chi la pensa come Lei, che il predetto Senatore della Repubblica ha risposto ad un contestatore "O chiudi quella ciabatta o vengo a chiudertela io!" Una simile affermazione da un rappresentante della "Camera alta" è irricevibile. Oltre che penalmente perseguibile a querela di parte. Apprezzo con commozione lo sforzo di difendere l'indifendibile: del resto l'imbecillità, latissimo sensu, è propria della natura umana. Buon weekend, Paolo P. Rispondi a Vincenzo Caldarola

    Aldo P. ha scritto il 06 luglio 2020 alle 14:29 :

    ...La comunicazione è importante e va sempre rapportata al contesto, bisogna avere onestà intellettuale senza cadere nell'infimo giochetto di screditare chi la pensa diversamente tergiversando poi con altri argomenti, "...la ciabatta...", che esulano dal contesto comunicativo dell'articolo in questione, ovvero la ripresa dei contagi. A mio ben vedere la sua esposizione è solo l' ennesimo manifesto politico di bassa lega tipico della sinistra per cui bisogna demonizzare il proprio avversario politico. Apprezzo anche io, ma senza commozione, il tentativo di screditare il Senatore in questione attribuendoli responsabilità a sua insaputa senza dare a quest'ultimo possibilità dI contraddittorio. L'ignoranza, in senso più ampio, spesso rende più serena la mente umana. P.S. non mi chiamo PAOLO. Rispondi a Aldo P.

    Aldo P. ha scritto il 06 luglio 2020 alle 14:11 :

    Salve. Grazie perché ho trascorso un piacevole weekend. La sua esposizione invece, seppur non condivisibile dal sottoscritto, è apprezzabile per il semplice piacere di interloquire con chi ha vedute opposte su specifici argomenti. La mia osservazione non era mirata a difendere il Senatore della Repubblica, lungi da me ogni forma difesa in tal senso, bensì voleva solo evidenziare che la colpa specifica cui il contesto comunicativo dell' articolo giornalistico faceva riferimento ossia "Coronavirus: i nuovi contagi sono tre, due nel Barese" non la si può attribuire con leggerezza al suddetto rappresentante della Camera alta del Parlamento perché in tal modo, a mio modesto parere, si demonizza il proprio avversario politico attribuendoli le colpe specifiche che non corrispondenti ai fatti... Rispondi a Aldo P.

  • Vincenzo Caldarola ha scritto il 03 luglio 2020 alle 16:03 :

    Ditelo al buon Salvini, ditelo! Che assembra gente e non porta la mascherina! Sperando che non censuriate anche questa volta. Per sicurezza faccio lo screenshot. Saluti cari! Rispondi a Vincenzo Caldarola

    Angelo Meroni ha scritto il 04 luglio 2020 alle 07:05 :

    Concordo pienamente con Lei !!!!!!! Rispondi a Angelo Meroni

    Maurizio ha scritto il 03 luglio 2020 alle 19:05 :

    Sono d’accordo, ditelo pure ai bella ciao del 25 aprile.........ma possibile che gira e gira la colpa è sempre di salvini? Se pensi questo non andare al comizio di De Benedittis. Rispondi a Maurizio

    Vincenzo Caldarola ha scritto il 04 luglio 2020 alle 02:50 :

    No no....dillo ai "faccettanera" del 2 giugno! Avete tutti la stessa faccia di bronzo. Per rimanere nei canoni del politically correct. Finanche Zaia, che NON mi è simpatico, si sta mostrando più responsabile. Rispondi a Vincenzo Caldarola

    Maurizio ha scritto il 04 luglio 2020 alle 08:01 :

    Fiero dì essere faccetta nera piuttosto invertebrato Comunista

  • Falco ha scritto il 03 luglio 2020 alle 14:48 :

    Noooo, adesso che diciamo ai festaioli coi soldi altrui ? Rispondi a Falco

  • Gigi Gusto ha scritto il 03 luglio 2020 alle 12:58 :

    Oh no! Ed ora chi lo dice a Maria P. e a tutti quelli che credono nei complotti? Rispondi a Gigi Gusto

    Rosanna Prisco ha scritto il 04 luglio 2020 alle 15:30 :

    E vero....e un complotto ....e finto etc...fra un po' diranno che pure le persone morte o che si sono infettate lo hanno fatto da sole perche' provano gusto a innietarsi un virus sconosciuto Rispondi a Rosanna Prisco

    Libero pensatore ha scritto il 03 luglio 2020 alle 17:05 :

    Non si tratta di credere ai complotti, bisogna anche dire che il virus non è più aggressivo come a febbraio, essendo una forma influenzale sta perdendo la propria carica virale (come sostenuto da medici che l'hanno curato sul campo) poi ci mancherebbe si nota dai suoi commenti che lei è un nostalgico del lockdown, mi raccomando a letto anche con la mascherina Rispondi a Libero pensatore

    Gigi Gusto ha scritto il 04 luglio 2020 alle 05:48 :

    Non mi manca il lockdown, e non voglio ricascarci per colpa di voi quattro avventurieri laureati all'università della strada. Rispondi a Gigi Gusto