Il bollettino della Regione

Coronavirus: 11 i nuovi casi in Puglia, quasi tutti nel Barese

Salgono a 4.467 ​i casi accertati di Covid 19 in Puglia dall'inizio della pandemia. In totale sono 2.298 ​i pazienti guariti. I casi attualmente positivi sono 1.678

Cronaca
Corato lunedì 25 maggio 2020
di La Redazione
Coronavirus
Coronavirus © n.c.

Salgono a 4.467 i casi accertati di Covid 19 in Puglia dall'inizio della pandemia. In totale sono 2.298 i pazienti guariti. I casi attualmente positivi sono 1.678.

Sono 11 i nuovi contagi, emersi dai 1.091 test effettuati nella regione, così suddivisi: 9 nella provincia di Bari; 0 nella provincia Bat; 0 nella provincia di Brindisi; 0 nella provincia di Foggia; 0 nella provincia di Lecce; 2 nella provincia di Taranto.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Sono stati registrati 4 decessi: 3 nella provincia Bat, 1 in provincia di Foggia.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 104.670 test. I 4.458 sono così divisi: 1.474 nella provincia di Bari; 381 nella provincia Bat; 650 nella provincia di Brindisi (due casi sono stati eliminati dal database); 1.142 nella provincia di Foggia; 511 nella provincia di Lecce; 280 nella provincia di Taranto; 28 attribuiti a residenti fuori regione;1 per il quale è in corso l'attribuzione della relativa provincia.

A Corato sinora sono stati accertati 8 contagi, 7 dei quali guariti. In città, dunque, rimane una persona attualmente positiva, dato compatibile con il bollettino epidemiologico regionale odierno (disponibile cliccando qui), che inserisce la nostra città tra quelle in cui il numero di persone attualmente positive è compreso tra 1 e 5.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Luisa Martinelli ha scritto il 25 maggio 2020 alle 13:57 :

    Ma l'unico caso di Corato non guarisce mai? Rispondi a Luisa Martinelli

    Antonio M. ha scritto il 25 maggio 2020 alle 16:03 :

    ...in effetti Rispondi a Antonio M.

    carlo mazzilli ha scritto il 25 maggio 2020 alle 18:27 :

    ma che c@&&0, che gli state a tirare i piedi a quel poveretto??? lo abbraccio fortissimo e gli auguro di guarire al più presto, ma certo la diffusione del contagio non dipende da lui che sta rinchiuso non so dove, ma dai comportamenti IDIOTI di chi non solo non ha capito una Madza di quello che è successo ma sopratutto non ha capito che il pericolo non è cessato!!! Rispondi a carlo mazzilli

    Prisco Rosanna ha scritto il 26 maggio 2020 alle 19:17 :

    Assurdo...stanno a pensare se e guarito o meno

    Tina Quatela ha scritto il 26 maggio 2020 alle 05:47 :

    Carlo, condivido in pieno il tuo pensiero