La novità

Cassa integrazione: accordo tra Regione e Poste per l'anticipo dell'assegno

In questo modo i tanti cittadini che hanno un conto corrente o una carta prepagata Postepay Evolution con accredito dello stipendio potranno farsi anticipare a costo zero l’assegno di integrazione al reddito

Cronaca
Corato venerdì 15 maggio 2020
di La Redazione
La Posta centrale
La Posta centrale © CoratoLive.it

La Regione Puglia e Poste Italiane hanno sottoscritto un protocollo d’intesa che consentirà ai clienti pugliesi di Poste con accredito dello stipendio su conto corrente BancoPosta o su carta prepagata Postepay Evolution di accedere allo strumento di anticipazione sociale della Cassa Integrazione Guadagni (ordinaria o in deroga) o dell’assegno del Fondo Integrazione Salariale.

L’intenzione è quella di supportare i lavoratori pugliesi in considerazione del disagio economico che gli stessi stanno affrontando in conseguenza del protrarsi dell’emergenza nazionale legata alla diffusione del virus Covid-19, facilitando l’accesso allo strumento di agevolazione offerto da Poste. Per ottenere questa anticipazione, basta che l’azienda abbia presentato domanda per usufruire degli ammortizzatori sociali di cui sopra (l’intesa riguarda quelli erogati da Inps) e che la stessa azienda abbia optato per il pagamento diretto da parte dell’istituto di previdenza.

In questo modo, i tanti cittadini che hanno un conto corrente o una carta prepagata Postepay Evolution presso Poste Italiane con accredito dello stipendio potranno farsi anticipare a costo zero l’assegno di integrazione al reddito senza dover attendere che sia l'Inps a corrispondere quelle somme. Un beneficio significativo, considerato che molte aziende, a corto di liquidità dopo la chiusura forzata di questi mesi, non sono in grado di provvedere a questa anticipazione.

«Ringrazio i vertici di Poste italiane - dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - perché attraverso questo protocollo potremo supportare concretamente tanti cittadini e famiglie in questo momento così difficile».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Michele Giovinazzo ha scritto il 17 maggio 2020 alle 21:34 :

    Dunque chi non ha questa possibilità quando gli arriverà la cassa integrazione a natale e a mangiare veniamo a casa vostra. Fate schifo. Penso che dobbiamo iniziare a pensare ad organizzarci per una grande protesta magari impugnando qualcosa . Siamo stanchi di essere presi in giro Rispondi a Michele Giovinazzo

  • Vito rubino ha scritto il 17 maggio 2020 alle 18:33 :

    Io ho fatto richiesta i primi di aprile e ancora non mi hanno accreditato niente come mai io sono di Fasano della provincia di brindisi attendo risposta grazie Rispondi a Vito rubino

  • Cristian campioni. Rapetta ha scritto il 17 maggio 2020 alle 17:56 :

    Da tre mesi mio figlio aspetta la cassa integrazione,mi domando come una CITTA Di PISSTOIA nn muove il sistema,tra l' altro deve dare 300euro all'ex moglie x il mantenimento del figlio che ha 7anni.inps di Pistoia ci guardiamo un po' di pratiche?? La pazienza e' FINITA. Rispondi a Cristian campioni. Rapetta

  • Anna montiero ha scritto il 17 maggio 2020 alle 15:54 :

    La campania e daccordo con le poste x pagare la cassintegrazione gazie x la risposta Rispondi a Anna montiero

  • Luca Gobbi ha scritto il 17 maggio 2020 alle 05:38 :

    Quindi chi ha problemi alla centrale dei rischi....aspetta e spera!!! Rispondi a Luca Gobbi

  • Luca Gobbi ha scritto il 17 maggio 2020 alle 05:36 :

    Io ho provato e dopo aver compilato il modulo di dodici pagine in cui firma anche l'azienda ,a garanzia che se il governo non eroghera' i soldi entro sette mesi la posta si rivarra' sul datore di lavoro.....a termine pratica mi arriva una mail con scritto che la pratica e' rifiutata perche' viene affidata in ultimo al merito creditizio,cioe' viene visto come finanziamento!!! Rispondi a Luca Gobbi

    Liliana Favaloro ha scritto il 17 maggio 2020 alle 18:57 :

    Scusi io pure ho bancoposte quindi avendo avuto qualche ritardo con un finanziamento potrebbe non essere accettata la pratica?? Rispondi a Liliana Favaloro

  • Luigi ha scritto il 16 maggio 2020 alle 21:43 :

    Chiedono anche la busta paga che riporta il tuo Iban......io in 30 anni di lavoro non ho mai avuto un busta paga che riportasse l'Iban.....pertanto anche avendo la postepay evolution non posso fare la richiesta Rispondi a Luigi

  • Nikolett Szilagyi ha scritto il 16 maggio 2020 alle 20:36 :

    Grazie e qui in Toscana perché no????? Anche qui c'è il disagio economico!!!! 2 Mesi senza una lira!!! Rispondi a Nikolett Szilagyi

    Manganaro Antonino gbr ha scritto il 17 maggio 2020 alle 17:25 :

    Io in Toscana prato fatto la domanda postale già presi in 4 giorni Rispondi a Manganaro Antonino gbr

  • Antonio erbi ha scritto il 16 maggio 2020 alle 18:50 :

    Come si può parlare della prossima cassa,integrazione,se ancora nn è arrivata l altra.ci vogliono impiccare. Rispondi a Antonio erbi

  • Debora stortini ha scritto il 16 maggio 2020 alle 16:23 :

    Che documenti servono per fare la richiesta Rispondi a Debora stortini

    R.C. ha scritto il 17 maggio 2020 alle 04:56 :

    Fotocopia carta identità fronte e retro, codice fiscale, ultima busta paga modulo ABI che viene rilasciato dall'azienda pressi cui si lavora Rispondi a R.C.

    G.O. ha scritto il 17 maggio 2020 alle 20:11 :

    E se invece la richiesta l ha fatta il datore di lavoro? Bisogna solo attendere? Rispondi a G.O.

    Beirami rahim ha scritto il 16 maggio 2020 alle 20:03 :

    Ma esattamente quando arrivano questi soldi ? Rispondi a Beirami rahim

    Scotti ha scritto il 17 maggio 2020 alle 13:26 :

    Never lol.. Rispondi a Scotti

    Angela Ravaioli ha scritto il 16 maggio 2020 alle 17:56 :

    Lo trovi nel sito poste.it Rispondi a Angela Ravaioli

  • Angela Ravaioli ha scritto il 16 maggio 2020 alle 13:34 :

    Si,una volta che hai fato la richiesta,passano 2 giorni,e vengono acreditati Rispondi a Angela Ravaioli

    Gianluca Dell aquila ha scritto il 16 maggio 2020 alle 20:37 :

    Angela e vero che vengono accreditati dopo 2 giorni dalla richiesta? Rispondi a Gianluca Dell aquila

    Mino di Bari ha scritto il 16 maggio 2020 alle 20:00 :

    E chi nn ha lo stipendio accreditato ha solo la carta può usufruire? Rispondi a Mino di Bari

    Erbi antonio ha scritto il 16 maggio 2020 alle 18:50 :

    Si come no. Rispondi a Erbi antonio

  • SS ha scritto il 15 maggio 2020 alle 21:55 :

    Mi auguro che i soldi arrivino prestissimo,mi viene da piangere a pensare che ci sono famiglie che non possono mangiare,con figli e mutui.I politici devono sapere che per quanto mi riguarda ,a votare non ci andrò mai più.Non e’vero che votare è un diritto,se i diritti vengono calpestati.Non credete quando vi dicono che votare è un dovere.Il dovere nostro in questo momento è cacciare i politici dalle loro poltrone! Rispondi a SS

    Penna Csrlo ha scritto il 17 maggio 2020 alle 02:10 :

    Ti do ragione.. Pultroppo quei signori del GOVERNO fare solo promesse inutili??? Perché loro non sanno... cosa significa patire la fame,!!! Arrivare a mezzo giorno e sulla tavola non c'è nulla,.. Si mettono GIACCHÉ CRAVATTA. e decreti. MA nn per aiutano i cittadini ITALIANI..Io a oggi, anzi da Marzo,famiglia composta da 3 persone in casa senza lavoro e nessuno sussidio da nessuno parte,. Sia dallo Stato, che promette, dalla mia regione Campania, ne meno gli Affitti non danno.Io non so più come campare.! Non ciò nulla da mangiare o da mettere sulla tavola, Se nn forse x qualche perso del MIO PAESE chi mi aiuta e mi da qualcosa da mangiare Perché a differenza de politici! A MEZZO GIORN NN APPARECCHIO ci sono giorni che non si mangia nemmeno, e fra un po mi buttono fuori di casa. IL GOVERN Rispondi a Penna Csrlo